DPI vie respiratorie
La serie di Filtri con raccordo a vite comprende filtri antipolvere di classe P3, antigas di classe 2 e filtri combinati di classe 1 e 2 P3, dotati di raccordo filettato normalizzato EN 148-1, con involucro in plastica blu di diametro 100 mm.
L’altezza varia a seconda della tipologia (100, 200, 201, 202, 203) ed è disponibile una vasta gamma di modelli, sia specifici per determinati tossici che polivalenti o universali, per offrire una completa protezione.
I filtri antigas contengono carbone attivo granulare che blocca chimicamente e/o fisicamente gas e vapori contaminanti. I filtri antigas possono essere combinati ad un elemento antipolvere, costituito da un disco pieghettato filtrante di classe P3. I filtri antipolvere contengono solo un disco filtrante pieghettato di classe P3, ad alta efficienza.

La serie di Filtri con raccordo a vite è utilizzabile con:
– le semimaschere ST 85
– le maschere a pieno facciale TR 82 e TR 2002

Tutti i filtri antipolvere sono certificati EN 143:2000/A1:2006, mentre gli antigas e combinati sono certificati EN 14387:2004+A1:2008.

(2020-12-21, 12:03)ChemLore Ha scritto: Il filtro di cui parlo é un comunissimo filtro utilizzato in italia in molti lavori, ha un diametro di 40 mm circa, ed é un filtro A2B2E2K2P3, utilizzato dalla polizia di stato per proteggersi ad esempio dai gas lacrimogeni.
Innestano sulla maschera e ispirando dopo aver tappato il buco, sembra tenere bene.
Però chiedevo ulteriori conferme.
Dopo cerco di mettere delle foto

Questo non va bene, e te lo dico da "esperto". Non funziona così.
Se devi inspirare per settare il filtro sulla maschera, poi quando espiri il filtro si sposta e non sei protetto.
Poi va beh, se non devi farci lavori particolari ok. Ma se vuoi protezione, a maschera corrisponde il suo filtro.
Ho messo le specifiche nel post che sta sopra.
La chimica è una cosa che serve a tutto. Serve a coltivarsi, serve a crescere, serve a inserirsi in qualche modo nelle cose concrete.
Cita messaggio
allego le immagini della mia maschera antigas e del filtro (il filtro lo uso solo come modello ma è ormai inutilizzabile, ne ho un altro uguale ancora incartato)

.doc  Nuovo Documento di Microsoft Word.doc (Dimensione: 78.5 KB / Download: 8)
Cita messaggio
Riapro di nuovo la discussione specificando l'utilizzo della maschera in dotazione e con una domanda.
Io utilizzerò la maschera nel caso in cui ci siano reazioni con sviluppo di gas nocivi (ma in ambiente areato quindi a basse concentrazioni), eccetto ossidi di azoto che non vanno bene per il filtro.
Poi vorrei sapere dove posso trovare informazioni riguardo soglie olfattive dei gas, limiti di utilizzo della maschera in termini di tempo (che mi sembra che tu non abbia specificato ma magari mi sbaglio)
Grazie e buona serata
Cita messaggio
Le cartucce dei filtri hanno come tutti gli oggetti (rileggi sopra) una durata limite che dipende da diversi fattori: tempo di utilizzo, concentrazione dei contaminanti, usura... Sono tutti dati che trovi su ogni cartuccia filtrante e/o maschera filtrante. Alcune hanno dei sensori colorimetrici che indicano quanto è stata usata e quando è ora di cambiarla. Sul quando è ora uno se ne accorge vedi perché non filtrano più, vedi perché fatichi a respirare per l'occlusione del filtrante.
Le soglie olfattive dei gas dipendono dal gas in primis, e in misura minore dalla persona in oggetto. Magari scrivo un post qua sotto.

Come ben sapete molti gas hanno proprietà tossiche, che sono spesso valutate usando come misura la LC50 (dose letale mediana). Ad esempio negli Stati Uniti, a molti di questi gas è stato assegnata una valutazione NFPA 704 di 4 (possono essere letali) o 3 (possono causare danni gravi o permanenti), e/o limiti di esposizione (TLV, TWA o STEL) determinati dall'associazione professionale ACGIH. Alcuni, ma non per questo tutti, gas tossici sono rilevabili grazie al loro odore, che può servire come avvertimento. Tra i meglio noti gas tossici ricordiamo monossido di carbonio (inodore), cloro, diossido di azoto e fosgene (ricorda il fieno appena tagliato).

Tossico: è un composto chimico che ha una concentrazione letale mediana (LC50) in aria di più di 200 parti per milione (ppm) ma non più di 2000 parti per milione per volume di gas o vapore, o più di 2 milligrammi per litro ma non più di 20 milligrammi per litro di nebbia, fumo o polvere, quando somministrato attraverso continua inalazione per 1 ora (o meno se la morte sopraggiunge in 1 ora) a ratti albini che pesino tra 200 e 300 grammi l'uno.
NFPA 704: Materiali che, in condizioni di emergenza, possono causare danni gravi o permanenti ricevono una valutazione di pericolo per la salute di 3. La loro acuta tossicità per inalazione deriva da quei vapori o gas che hanno valori di LC50 maggiori di 1000 ppm ma minori o uguali a 3000 ppm. Materiali che, in condizioni di emergenza, possono essere letali ricevono una valutazione di pericolo per la salute di 4. La loro tossicità acuta per inalazione deriva da quei vapori o gas aventi valori di LC50 minori o uguali a 1000 ppm.

Il monossido di carbonio CO, numero CAS 630-08-0, ha un IDLH di 1200 (moderatamente tossico). ACGIH (1989) TWA TLV 25ppm; NIOSH 35ppm; NIOSH 200ppm. Valutazione NFPA 704: 3. Non ha odore né colore né sapore caratteristico.

Il cloro Cl2, numero CAS 7782-50-5, ha un IDLH di 10. ACGIH (1986) STEL-TLV 1ppm. Soglia olfattiva: 1ppm. Valutazione NFPA 704: 3.

La formaldeide (anidra) CH2O, numero CAS 50-00-0, ha un LC50 di 0.66; ACGIH (1987). Limite massimo: 0.3ppm. Valutazione NFPA 704: 3.

Il cianuro di idrogeno HCN, numero CAS 74-90-8, ha un LC50 di 40; ACGIH (1991). Limite massimo: 4.7ppm. Valutazione NFPA 704: 4.

Il solfuro di idrogeno H2S, numero CAS 7783-06-4, ha un IDLH di 100. LC50: 712; ACGIH (1990) STEL-TLV 15ppm. Valutazione NFPA 704: 4.

Il diossido di azoto NO2, numero CAS 10102-44-0 ha una soglia olfattiva di 4 ppm.

Il fosgene CCl2O, numero CAS 75-44-5 ha un LC50 di 5; ACGIH (1992) TWA-TLV 0.1ppm. Valutazione NFPA 704: 4.

L'IDLH (Immediately Dangerous to Life and Health), è definito dal NIOSH come la massima concentrazione di sostanza tossica a cui può essere esposta per 30' una persona in buona salute, senza subire effetti irreversibili sulla propria salute o senza che gli effetti dell'esposizione non impediscano la fuga.
La chimica è una cosa che serve a tutto. Serve a coltivarsi, serve a crescere, serve a inserirsi in qualche modo nelle cose concrete.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Geber per questo post:
ChemLore
mi preoccupavo della durata del filtro poichè so che alcuni gas sono inodori ma forse non nel mio caso. per esempio il monossido di carbonio è inodore ma tanto il filtro che ho io non lo può nemmeno filtrare quindi non lo uso per proteggermi da quello. i gas e vapori con cui potrei venire a contatto sono vapori di acidi inorganici come vapori di HCl o H2SO4, vapori di acidi organici come l'acido formico, vapori di ammoniaca, vapori di anidride solforosa, vapori di ossidi di azoto (però il filtro è inutile). credo che i casi da me citati siano tutti percettibili con l'olfatto, ma chiedo conferma. ho chiesto a mio padre se ne sapesse qualcosa sulla durata media del filtro e anche lui mi ha risposto che lui lo butta e lo cambia quando inizia a sentire il puzzo del lacrimogeno (gas CS), che direi che si sente  asd
Cita messaggio
Per i vapori di gas e vapori inorganici, come ho scritto ampiamente sopra, ci sono filtri a cartuccia precisi per ogni sostanza. Esistono filtri combinati che sono i migliori in quanto a protezione da più contaminanti. Quindi se uno vuole può spendere qualche soldo per una maschera semifacciale con dei filtri del genere. In mancanza di questo DPI, consiglio di operare all'aria aperta, sopravento, lontano da persone, cose e animali.
La chimica è una cosa che serve a tutto. Serve a coltivarsi, serve a crescere, serve a inserirsi in qualche modo nelle cose concrete.
Cita messaggio
(2021-01-11, 09:44)Geber Ha scritto: Per i vapori di gas e vapori inorganici, come ho scritto ampiamente sopra, ci sono filtri a cartuccia precisi per ogni sostanza. Esistono filtri combinati che sono i migliori in quanto a protezione da più contaminanti. Quindi se uno vuole può spendere qualche soldo per una maschera semifacciale con dei filtri del genere. In mancanza di questo DPI, consiglio di operare all'aria aperta, sopravento, lontano da persone, cose e animali.
si si lo so, il filtro che possiedo protegge dalle sostanze che ho citato. volevo semplicemente una conferma sul fatto che con quelle sostanze se il filtro è scaduto si sente a livello di odore e respirazione, ma credo di si.
anche perchè non saprei regolarmi sui tempi limite di utilizzo poichè non so per esempio calcolare la concentrazione dei gas mentre sto lavorando (anche se sarebbe molto ridotta). chiedendo a mio padre lui mi ha solo detto che quando li usa lui lo sente se il filtro è scaduto, ma perchè viene a contatto con sostanze come il gas CS che si sente molto
Cita messaggio
Se il filtro è scaduto, non è garantita più la filtrazione protettiva quindi sentirai odore sicuramente e rischierai anche danni provocati da quei contaminanti. Eviterei se non per misura estrema... Tipo scappare.
Normalmente, se non ci sono indicatori di saturazione del filtrante, si getta quando avverti gli odori dei contaminanti o quando non respiri bene perché il filtro o la cartuccia sono otturati.
La chimica è una cosa che serve a tutto. Serve a coltivarsi, serve a crescere, serve a inserirsi in qualche modo nelle cose concrete.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Geber per questo post:
ChemLore
(2021-01-11, 12:06)Geber Ha scritto: Se il filtro è scaduto, non è garantita più la filtrazione protettiva quindi sentirai odore sicuramente e rischierai anche danni provocati da quei contaminanti. Eviterei se non per misura estrema... Tipo scappare.
Normalmente, se non ci sono indicatori di saturazione del filtrante, si getta quando avverti gli odori dei contaminanti o quando non respiri bene perché il filtro o la cartuccia sono otturati.
perfetto grazie mille  :-D
la mia preoccupazione era appunto capire quando il filtro è scaduto, prima che le sostanze facciano danni all'organismo.
ora sono più tranquillo
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)