Determinazione del T.V. nelle farine di pesce
Determinazione del T.V. (Titration Value)

Questa metodica è specifica in quanto il T.V. o Valore di Titolazione è un parametro standard di valutazione per le farine di pesce.

Principio del metodo:
La farina di pesce addizionata di acqua distillata viene titolata con NaOH 1 N fino al raggiungimento di pH 10.

Apparecchiatura:
-pHmetro con relativi tamponi di taratura.
-Buretta da 50 ml classe AS con divisioni in 0.1 ml.
-Agitatore magnetico e relative ancorette.
-Becher da 250 ml.
-Cilindro graduato da 100 ml.

Reagenti:
-Idrossido di sodio (NaOH) 1 N.

Procedimento:
Nel becher da 250 ml si pesano esattamente circa 10 grammi di farina in esame.
Si aggiungono 100 ml di acqua distillata.
Si tara il pHmetro con i relativi tamponi.
Una volta tarato si immerge l’elettrodo nel beker contenente la farina diluita in acqua.
Si titola lentamente con Idrossido di Sodio 1 N fino al raggiungimento di pH 10.

Espressione dei Risultati e Calcoli:


V *1000 * 10
T.V. = _____________________________________________________________
M * S.S.

In cui:
V = volume consumato di titolante, ml
M = massa del campione pesato per la determinazione, grammi
S.S. = sostanza secca % della farina in esame.

Il risultato si esprime con due cifre decimali ed è espresso come "T.V." senza unità di misura.

Valori di T.V. inferiori all'80 indicano una farina conservata in temperatura e condizioni corrette, se superano tale valore è indice di mal conservazione e possibile irrancidimento.

Note:
L'analisi è molto banale, ma bisogna prestare molta attenzione alla titolazione, va eseguita molto lentamente, in genere goccia a goccia fin dall'inizio e controllare che al raggiungimento del pH 10 il valore di lettura rimanga stabile anche dopo 5-10 minuti.
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)