Determinazione iodometrica del rame
Buongiorno, vi propongo questo quesito con risoluzione, spero di aver ragionato bene.

Una soluzione mista di solfato rameico e acido solforico viene analizzata estraendone due campioni da 20.0 ml. Il primo viene fatto passare attraverso una colonna a resine a scambio cationico inizialmente in forma di H+; l'eluente viene raccolto su una quantità pesata (590.4 mg) di carbonato sodico e, al termine, il residuo non reagito di carbonato viene titolato con acido cloridrico 0.1036 M in presenza di bromocresolo, consumandone 13.4 ml. Al secondo campione vengono aggiunti 2-3 g di ioduro di potassio  e il tutto viene titolato con tiosolfato di sodio 0.1012 M in presenza di salda d'amido, osservando la scomparsa del colore blu con 16.8 ml di titolante.
Stabilire le concentrazioni delle specie presenti nella soluzione mista di partenza.

Io ho ragionato così:

a) Con la prima titolazione determino l'acido solforico che reagisce con il carbonato sodico in rapporto 1:1
A sua volta, il carbonato non reagito viene retrotitolato con HCl secondo la reazione: 
Na2Co3 + 2HCl----> 2 NaCl + H2CO3

n HCl  = 13.4 x 0.1036 = 1.3882^10-3
n Na2CO3 saranno la metà: 6.9412^10-4

Quindi H2SO4 = tutto il carbonato inizialmente presente (0.5904/PM) - quello retrotitolato = 4.8767^10-3
La molarità la calcolo su litro, o sul campione da 20 ml?

b) Con la seconda titolazione, determino il rame per via iodometrica:

2Cu + 4I- -----> 2CuI + I2

Lo iodio prodotto reagisce con il tiosolfato:

2S2O3-- + I2 ----> S4O6-- + 2I-

n S2O3-- = 16.8 x 0.1012 = 1.7001^10-3

che stechiometricamente saranno uguali a quelle di rame inizialmente presenti, visto che rame e iodio reagiscono con rapporto stechiometrico 2:1.
Mi calcolo a questo punto la molarità.

Spero sia giusto e di non avere detto/scritto sciocchezze.

Grazie, come sempre.
Cita messaggio
I ragionamenti sono tutti corretti.

Risultano:

H2SO4
4,88·10^-3 mol in 20,0 mL di campione
La molarità della soluzione campione rispetto a questo composto sarà:
4,88·10^-3 mol : 20,0 mL = x mol : 1000 mL
x = M H2SO4 = 0,244 mol/L

CuSO4
1,70·10^-3 mol in 20,0 mL di campione
La molarità della soluzione campione rispetto a questo composto sarà:
1,70·10^-3 mol : 20,0 mL = x mol : 1000 mL
x = M CuSO4 = 0,0850 mol/L

La redox tra lo ione rameico e lo ione ioduro è la seguente:
2 Cu2+ + 4 I- --> Cu2I2(s) + I2(aq)
Questo perché la molecola di ioduro rameoso è dimera.

Non esiste "la molarità in 1000 o la molarità in 20" ;-)
La concentrazione di 1000 e di 20 mL della stessa soluzione è la stessa; quello che cambia è il numero di moli contenuto nei due volumi, ma il loro rapporto è sempre lo stesso:
n1/0,0200 L = n2/1 L
n2 = M
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Mariù




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)