Diagramma di distillazione
Salve a tutti..Un esercizio mi chiede di tracciare l'andamento qualitativo del diagramma di distillazione di due liquidi A e B miscibili con variazioni negative alla legge di Raoult.Con B più volatile di A e alla concentrazione C1 residuo e distillato hanno la stessa composizione. Fin qui credo di esserci,ho messo B a sinistra e A a destra e il punto C1 è quello in cui si incontrano le 2 curve che partono da Tb e le 2 da Ta..Poi però mi chiede di
1)stabilire cosa si ottiene nel residuo e nel distillato sottoponendo a distillazione frazionata una soluzione di concentrazione C maggiore di C1.
2)individuare un punto monocomponente e uno bicomponente in cui la varianza sia zero.
per il punto 1 l'unico dubbio che ho è che non so se prendere il punto C a destra o a sinistra di C1..per il punto 2 invece non saprei proprio dato che tutti i punti monocomponenti nel grafico dovrebbero avere varianza due e quelli bicomponenti varianza uno (?) O_o
Cita messaggio
B a sinistra e A a destra non vuol dire niente :-(
La Teb di B è minore della Teb di A.
La Teb di C1 è maggiore a quella di entrambi i componenti puri.
C1 è una soluzione di A e B che bolle a temperatura costante come se fosse un liquido puro.
Facciamo un esempio concreto:
Acetone: Teb = 56,1°C
Cloroformio: Teb = 61,2°C
C1: Xcloroformio = 0,65; Teb = 64,7°C
C: Xcloroformio = 0,80; 64,7° > Teb > 61,2°C; distillato: cloroformio; residuo: C1

Tutti i punti all'interno delle due lenti, sulla curva del liquido e sulla curva del vapore sono bicomponenti e monovarianti
C1 è bicomponente e zerovariante
Il punto con Xacetone = 1 è monocomponente e zerovariante
Il punto con Xcloroformio = 1 è monocomponente e zerovariante

Sulla prima parte non ho dubbi.
Sulla seconda parte "Salvo Errori ed Omissioni" perché saranno almeno trent'anni che non tocco più questi argomenti.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
Quindi se ho capito bene..(nell'allegato)E e F sono bicomponenti monovarianti;D bicomponente zerovariante e O monocomponente zerovariante...Giusto?


AllegatiAnteprime
   
Cita messaggio
Direi di sì.
Quindi se si sottopone a distillazione frazionata con una colonna di frazionamento efficiente una miscela liquida di composizione C2 avrà la Teb corrispondente al punto di incontro con la curva inferiore (curva del liquido); il suo vapore in equilibrio alla stessa temperatura avrà una composizione del vapore C2' più ricca del componente più volatile B rispetto alla miscela liquida di partenza C2; il residuo avrà una composizione C2'' più ricca del componente meno volatile che, in questo caso, è la miscela azeotropica C1. Se si prosegue il riscaldamento nella caldaia rimarrà solo l'azeotropo e l'ultima frazione distillata sarà B puro (il più volatile).
Stessa cosa se si sottopone a riscaldamento una miscela liquida di composizione C3: il residuo sarà l'azeotropo e l'ultima frazione distillata sarà A puro (il meno volatile).
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
Grazie mille mi è stata di grande aiuto..Solo una curiosità,nel caso mi servisse in futuro,se volessi trovare un punto bicomponente zerovariante in un diagramma di distillazione con variazione di H=0?
Cita messaggio
Rinfrescami la memoria. Cosa significa "diagramma di distillazione con variazione di H=0? Intendi il diagramma isotermo con la composizione in ascisse e la pressione in ordinata???
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
Ha ragione..no, sempre un diagramma concentrazione/temperatura ma con i due liquidi A e B che  questa volta seguono soddisfacemente la legge di Raoult :-/
Cita messaggio
Nel diagramma isobaro di una miscela zeotropa non esiste un punto bicomponente zerovariante.
Gli altri punti restano identici al diagramma di una miscela azeotropa.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Chicco




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)