Differenza tra benzina e petrolio bianco (cherosene) come solventi di gomme
Buongiorno e buona domenica a tutti !! Sono Massimiliano, nuovo iscritto al forum. Mi rivolgo a voi per cercare risposta ad una domanda che mi ha portato via diverse ore di ricerca sul web senza risultati. Premetto di essermi già presentato nell'apposita sezione e di aver usato la funzione di ricerca nel forum senza trovare però la risposta cercata (ma solo una discussione simile, in particolar modo sulle sostanze sciolte dal gasolio). Spero di aver centrato la sezione corretta, in caso contrario mi scuso. Veniamo al dunque. Essendo io possessore di una moto, mi capita sovente di pulire ed ingrassare la catena di trasmissione. Tra i motociclisti è opinione molto diffusa e quasi universalmente approvata che il petrolio bianco (o cherosene) o, al limite, il gasolio, siano le sostanze migliori (escludendo sostanze specifiche create ad hoc), per pulire e sgrassare la catena senza rovinare gli o-ring (guarnizioni in gomma), mentre è assolutamente vietata la benzina in quanto scioglierebbe e danneggerebbe tali guarnizioni in gomma. Ora, questo è ciò che praticamente tutti i motociclisti che provvedono alla manutenzione del proprio mezzo affermano, ma molti si rifanno semplicemente al sentito dire senza sapere il perché. Essendo un tipo curioso per natura, tendo sempre a cercare il motivo alla base di un certo avvenimento ed ecco che mi rivolgo a voi per chiedervi: se petrolio bianco (o cherosene, che, per quanto ne so, sono praticamente la stessa cosa) e benzina derivano dallo stesso grezzo e sono miscele di idrocarburi, per quale motivo il primo non danneggerebbe gli o-ring, mentre la benzina si ? Cerco una risposta scientifica, ma al contempo più semplice possibile, non essendo io del settore e rischiando di non capire risposte eccessivamente tecniche. Mi scuso per la lunghezza del messaggio, ma ho cercato di essere il più esaustivo possibile e ringrazio tutti in anticipo per le risposte. 

Max
Cita messaggio
Per un chimico dire "guarnizione di gomma" non basta, occorre sapere che tipo di gomma è.
In ogni caso, la differenza tra gasolio, cherosene e benzina è la diversa lunghezza della catena di atomi di carbonio:
gasolio: idrocarburi con catena di atomi di carbonio da 13 a 18 atomi
cherosene: idrocarburi con catena di atomi di carbonio da 12 a 15 atomi
benzina: idrocarburi con catena di atomi di carbonio da 4 a 12 atomi
Più lunga è la catena idrocarburica, più alto è il punto di ebollizione della miscela.
Se tra i motociclisti è cosa accertata che le guarnizioni di gomma siano intaccate dalla benzina e non dagli altri due derivati idrocarburici, significa che la composizione chimica della gomma si avvicina maggiormente a quella della benzina che non agli altri due.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
BayMax, NaClO
Grazie mille Luisa !! In effetti mi rendo conto di non aver specificato di quale elastomero si tratti. Se non sbaglio dovrebbe trattarsi di NBR e dunque gomma nitrilica, pertanto costituita, da quel che leggo sul web, da butadiene ed acrilonitrile che ripetendosi formano il polimero in questione, dunque da molecole formate da un'unità base costituita da 7 atomi di C (3 dall'acrilonitrile e 4 dal butadiene) e pertanto più affine alla benzina che al cherosene poiché la benzina ha meno atomi di carbonio, come giustamente mi hai detto. Tendo sempre a cercare la risposta più complessa e riconosco che questo è un mio grande limite, ma leggendo la tua risposta precisa e lineare, mi sembra tutto chiaro. Grazie ancora !!
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano BayMax per questo post:
NaClO




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)