Dubbi preparazione soluzione/miscela
Salve a tutti, spero che questa sia la sezione giusta...non sono un chimico ma un tecnologo alimentare e avrei dei dubbi sulla preparazione di una soluzione da utilizzare per la determinazione dell'acidità organica libera degli oli di oliva tramite titolazione con Idrossido di Sodio.
Nello specifico dovrei preparare una "soluzione di Etanolo ed Etere Etilico 1:2 v/v" utilizzando un classico cilindro graduato da 100 mL: devo quindi utilizzare 50 mL di Etanolo e 100 mL di Etere Etilico? Oppure devo utilizzare 100 mL di Etanolo e 200 mL di Etere Etilico?
Mi rendo conto che sia una domanda stupida ma durante l'università, sia nei laboratori che negli esercizi, abbiamo sempre ragionato in termini di molarità o al massimo di normalità e quindi...  *Si guarda intorno*
Cita messaggio
1:2 v/v indica che devi usare i volumi dei due componenti in quel rapporto, ma i volumi precisi dipendono da quanta miscela ti serve. In generale, cambia solo la quantità di soluzione finale ma la concentrazione che otterrai sarà sempre la stessa in entrambi i casi, sia che tu usi 100 ml di EtOH e 200 ml di Et2O, sia che tu usi 50 ml EtOH e 100 ml di Et2O
"Perennemente indeterminato come Heisemberg"
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mercaptano per questo post:
LorenzoAngels
(2022-02-18, 17:48)Mercaptano Ha scritto: 1:2 v/v indica che devi usare i volumi dei due componenti in quel rapporto, ma i volumi precisi dipendono da quanta miscela ti serve. In generale, cambia solo la quantità di soluzione finale ma la concentrazione che otterrai sarà sempre la stessa in entrambi i casi, sia che tu usi 100 ml di EtOH e 200 ml di Et2O, sia che tu usi 50 ml EtOH e 100 ml di Et2O
Grazie mille, quindi il mio ragionamento era corretto: in assenza di una determinato volume finale da ottenere, sono corrette entrambe le coppie di volumi.
Quindi se per esempio avessimo avuto un 1:5 v/v, avrei potuto utilizzare 100 ml di Etanolo e 500 ml di Etil Etere oppure 50 ml di Etanolo e 250 ml di Etil Etere, giusto?
Cita messaggio
Trovo sempre poco chiare le diciture del tipo 1:2 v/v perchè non si capisce mai, quando non è specificato, se 2 è il volume del secondo solvente o il volume della soluzione finale. Da quel che mi ricordo la miscela solvente per la determinazione dell'acidità degli oli è una miscela 50% etanolo e 50% etere etilico. Quindi "1:2 v/v" lo interpreterei come 1 parte di etanolo su 2 parti di soluzione in volume oppure 1 parte di etere etilico su 2 parti di soluzione in volume. In poche parole si mescolano volumi uguali dei due solventi.
Seguirà poi l'aggiunta di fenolftaleina e la neutralizzazione con sodio idrossido fino a una colorazione rosa tenue.
Cordiali saluti,
Edoardo 


"Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e sulla prima ho dei dubbi"  (A.Einstein)
Cita messaggio
Infatti non è il posto giusto, le richieste nell'apposita sezione, Sposto e warno.
Cita messaggio
(2022-02-18, 22:10)EdoB Ha scritto: Trovo sempre poco chiare le diciture del tipo 1:2 v/v perchè non si capisce mai, quando non è specificato, se 2 è il volume del secondo solvente o il volume della soluzione finale. Da quel che mi ricordo la miscela solvente per la determinazione dell'acidità degli oli è una miscela 50% etanolo e 50% etere etilico. Quindi "1:2 v/v" lo interpreterei come 1 parte di etanolo su 2 parti di soluzione in volume oppure 1 parte di etere etilico su 2 parti di soluzione in volume. In poche parole si mescolano volumi uguali dei due solventi.
Seguirà poi l'aggiunta di fenolftaleina e la neutralizzazione con sodio idrossido fino a una colorazione rosa tenue.
Ciao, ti ringrazio ma sono sicuro che la dicitura faccia riferimento al rapporto tra i solventi e non a quello tra un solvente e la soluzione finale di cui fa parte.

(2022-02-19, 08:12)Beefcotto87 Ha scritto: Infatti non è il posto giusto, le richieste nell'apposita sezione, Sposto e warno.

Mi dispiace, pensavo fosse questa la sezione adatta.
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)