Dubbi su determinazioni analisi dei farmaci
Ciao a tutti . Avrei alcuni  dubbi e spero mi possiate aiutare . Sto facendo delle determinazioni in analisi dei farmaci. Potete dirmi perché  l'azoto dell'anello piridinico é più basico rispetto agli altri due presenti nella molecola di TEOXICAM ?  Inoltre nella molecola di clorocresolo qual è la regola che permette l'audizione dei bromuro ai carboni a destra e sinistra del OH  dell'anello aromatico ? Allego le foto
Grazie .


Allegati
.pdf  Nuovo documento 2018-09-05 18.50.06.pdf (Dimensione: 135.91 KB / Download: 9)
.pdf  Nuovo documento 2018-09-07 22.09.54.pdf (Dimensione: 79.86 KB / Download: 8)
Cita messaggio
Hai posto la domanda sulla basicità degli azoti della molecola di Tenoxican (https://pubchem.ncbi.nlm.nih.gov/compound/tenoxicam) in tre diverse sezioni.
Nella sezione Esercizi (sbagliata) io ti ho dato una risposta prima ancora che tu aprissi anche questa discussione. l'Hai vista??? Non pretendo che sia corretta, ma almeno tu ci hai meditato su???

Il Bromo elementare reagisce con un idrocarburo aromatico mediante reazione di Sostituzione Elettrofila Aromatica (SEA) e non per Addizione Elettrofila (AE) come avviene per gli idrocarburi alifatici insaturi.
Sulla molecola del p-clorocresolo ci sono già tre sostituenti:
-OH, forte attivante nella SEA, orto- e para- orientante;
-Cl, forte disattivante nella SEA, meta orientante;
-CH3, debole attivante nella SEA, orto- e para- orientante.
L'introduzione di un ulteriore sostituente sull'anello avviene perciò in posizione orto- rispetto all'-OH, in posizione meta- rispetto al -Cl e in posizione orto- rispetto al -CH3; la reazione con Br2 avviene perciò molto facilmente con velocità elevata, quindi può essere utilizzata nell'analisi volumetrica addizionando alla molecola un eccesso noto di una soluzione a titolo noto di Br2.
Si addiziona poi un eccesso di KI che sviluppa I2 in quantità equivalente al Br2 non reagito con la molecola organica; lo iodio sviluppato viene infine titolato con una soluzione a titolo noto di Na2S2O3 in presenza di salda d'amido come indicatore.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Rosa
(2018-09-08, 11:03)LuiCap Ha scritto: ... quindi può essere utilizzata nell'analisi volumetrica addizionando alla molecola un eccesso noto di una soluzione a titolo noto di Br2.
Si addiziona poi un eccesso di KI che sviluppa I2 in quantità equivalente al Br2 non reagito con la molecola organica; lo iodio sviluppato viene infine titolato con una soluzione a titolo noto di Na2S2O3 in presenza di salda d'amido come indicatore.

Mi correggo.
Si addiziona alla soluzione dell'analita un eccesso noto di soluzione a titolo noto di KBrO3, KBr solido in ambiente acido: si sviluppa Br2 molecolare nell'ambiente di reazione che reagisce immediatamente con l'analita.
Alla soluzione risultante si addiziona poi KI in eccesso: il bromato in eccesso si riduce e sviluppa I2 molecolare.
Lo iodio molecolare viene infine titolato con una soluzione a titolo noto di Na2S2O3 in presenza di salda d'amido come indicatore.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Rosa
Per la molecola Tenoxicam in realta so solo che l'azoto a reagire con l'acido perclorico è proprio quello piridinico. (fatto dalla prof). Consideravo semplicemente l'acido formico anidro e acido acetico dei solventi in cui sciogliere il farmaco apolare e proseguire la titolazione con acido perclorico che reagiva con l'azotyo piridinico che ritenevo più basico. La prof purtroppo non ha spiegato in maniera approfondita la determinazione però volevo capire bene cosa c'è sotto alla preferenza di un azoto piuttosto che un'altro. Quello che ha detto potrebbe essere giusto e con un fondo di logica.


Per il Clorocresolo ho capito la funzione dei vari sostituenti aromatici che giocano un ruolo fondamentale per l'orientamento dei bromi.

Grazie per l'aiuto.
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)