Dubbio su calcolo pressione totale di una miscela all'equilibrio
Ciao ragazzi. Chiedo il vostro aiuto per questo esercizio.

"La costante di equilibrio per la reazione: H2(g) + I2(g) <==>2HI(g) vale 45 a 500°C. Calcolare la
pressione totale e le moli di iodio all’equilibrio, se si mettono a reagire 1mol di idrogeno e 2
mol di iodio in un recipiente da 25.0 L."

Praticamente sono riuscito a calcolare le moli di I2, di H2 e di 2HI.

Il procedimento che ho seguito per calcolarle è questo.

                 H2    +     I2     <==>    2HI
NON EQ.   1 mol      2 mol            0 mol

EQ.          1-x mol   2-x mol          2x mol

Sapendo che Kc=45, imposto l'equazione per trovare la x: 45=( (2x)^2 ) / ( (1-x)(2-x) ).

Quindi x è=0.93.

Adesso le moli all'equilibrio di H2 sono: 1-x=1-0.93=0.07 mol
                                        di I2 sono: 2-x=2-0.93=1.07 mol
                                      di 2HI sono: 2x=2*0.93=1.86 mol

Per calcolare la pressione totale della miscela non devo sommare le moli all'equilibrio (e quindi ottenere 3 moli totali) e utilizzare l'equazione di stato dei gas?
Ve lo chiedo perchè la risoluzione dell'esercizio mi dice che le moli totali non sono 3 ma 3-x. Perchè mi dice così?

Grazie della risposta.
Cita messaggio
La tua risoluzione è corretta.
È un equilibrio in fase gassosa che avviene senza variazione del numero di moli, quindi le moli iniziali sono per forza uguali alle moli all'equilibrio.
Kc = Kp = Kx
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
dnma99fe
(2019-06-24, 11:45)LuiCap Ha scritto: La tua risoluzione è corretta.
È un equilibrio in fase gassosa che avviene senza variazione del numero di moli, quindi le moli iniziali sono per forza uguali alle moli all'equilibrio.
Kc = Kp = Kx

Grazie per la risposta. Quindi è un errore del prof a quanto pare. 

Ma adesso toglimi la curiosità. Se Kc fosse stato diverso da Kp, come avrei dovuto procedere?

Cioè, ammesso di riuscire a trovare le concentrazioni di tutte le componenti e avendo a disposizione il valore del volume, avrei dovuto sommare le pressioni parziali di tutte le componenti (ricavabili tramite l'equazione di stato dei gas) per ottenere la pressione totale?

Grazie in anticipo
Cita messaggio
Se i dati iniziali sono gli stessi, ma la variazione del numero di moli è diversa da zero, si risolve nello stesso modo e, trovate le moli dei prodotti gassosi all'equilibrio si calcolano le moli totali e, applicando l'equazione di stato dei gas, si ricava la pressione totale.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
dnma99fe




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)