Dubbio su entalpia - Gibbs
matematicamente parlando una forma differenziale lineare di R^2(parlo del differenziale lineare di 2 variabili perchè è quello che ti interessa) è esatta se esiste una funzione f, detta primitiva, tale che:
F_1(x,y)dx+F_2(x,y)dy=df (F_1(x,y) e F_2(x,y) sono i coefficienti della forma differenziale)
In altre parole, dalla definizione, evince che df è la primitiva del nostro differenziale se
(df/dx) =F_1 e (df/dy)=F_2.
Ora ci son dei metodi per capire se una forma differenziale è esatta o no. Questi metodi (che in realtà è u teorema di cui nn ricordo il nome) sono:
1) la circuitazione della forma differenziale è 0
2)l'integrale curvilineo lungo a_1 della nostra forma diff. è = all'integrale curvilineo lungo a_2 della nostra forma diff. è = ..... all'integrale curvilineo lungo a_i della nostra forma diff.

Per quanto riguarda le varie operazioni se nn erro (bada posso anche sbagliarmi) derivano dalle proprietà degli integrali curvilinei delle forme differenziali :-).....
Cita messaggio
si..diciamo che quella parte di matematica è stata fatta molto alla sportiva..purtroppoO:-) ora che mi hai ricordato però, so dove andare a cercare.
Comunque ho ricontrollato la questione di prima sul libro, e di fatti non è spiegata bene la definizione di entalpia e la distinzione del caso in cui la pressione sia costante (con tutto quello che consegue).

Credo che ora si sia fatta quell'ora per altre questioni, ma ti ringrazio ancora per la chiarezza ed il tempo speso..a quest'ora poi!
alla prossima

elisa
.::Eli::.
Cita messaggio
figurati ci si vede in giro..ciauu
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)