E' possibile studiare chimica organica senza sapere niente di quella inorganica?
A settembre inizierò il quinto anno di liceo scientifico opzione scienze applicate, e come sapete nell'ultimo anno si studia chimica organica.

Il problema, però, è che di chimica inorganica (che in teoria si studia nei precedenti 4 anni) io non so assolutamente nulla.


Ora vi chiederete come sia possibile che io sia arrivato in quinta liceo senza sapere nulla di chimica inorganica... Beh, è una lunghissima storia che adesso non sto a raccontare altrimenti scriverei un thread lunghissimo.


Per poter studiare chimica organica, è necessario avere competenze/conoscenze di chimica inorganica? Oppure posso studiare chimica organica anche senza sapere assolutamente niente di quella inorganica in quanto quei due argomenti non centrano assolutamente nulla tra di loro?


E se invece sono costretto ad avere conoscenze di chimica inorganica per poter studiare quella organica, mi potreste dire esattamente quali argomenti di chimica inorganica dovrei studiarmi prima settembre?



Grazie in anticipo per le risposte.
Cita messaggio
Non sono un docente, ma la mia risposta è No. A mio parere alcuni argomenti come l’equilibrio chimico, gli acidi le basi, i sali, il concetto di numero di ossidazione e di reazione redox (per citarne alcuni) sono molto importanti. Chiaro che se (come spesso purtroppo accade nei licei ) studi tutto a memoria senza capire nulla te la puoi anche cavare, ma sarebbe moltissimo tempo sprecato. In ogni caso aspetta che qualcuno di più competente di me ti risponda in modo più approfondito.
Cordiali saluti,
Edoardo 


"Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e sulla prima ho dei dubbi"  (A.Einstein)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano EdoB per questo post:
Berid
In accordo con EdoB a mio parere no, non è possibile studiare chimica organica senza una base di chimica inorganica. Anche se apparentemente si parla di materie diverse, in realtà reazioni chimiche organiche hanno meccanismi che ovviamente hanno richiami di chimica inorganica, ad esempio elettronegatività, le varie teorie di acidi e delle basi ecc. Questi argomenti si studiano con facilità in qualsiasi libro di chimica del biennio che dovresti avere o in libri universitari (Chimica generale, fondamenti di Chimica inorganica ecc).
La chimica organica è basata si su concetti teorici introduttivi, ma il resto è ragionamento che appunto è sicuramente migliore nel caso si abbiano ben chiari i concetti elencati precedentemente.

Non capisco però come, frequentando un indirizzo di scienze applicate, non si abbiano queste basi. Ti ritengo sfortunato, forse non hai avuto docenti competenti come spesso capita al giorno d'oggi...

Cordiali saluti
Niccolò
La ricerca in fisica ha mostrato, al di là di ogni dubbio, che l'elemento comune soggiacente alla coerenza che si osserva nella stragrande maggioranza dei fenomeni, la cui regolarità e invariabilità hanno consentito la formulazione del postulato di causalità, è il caso. 
-Erwin Schrodinger 
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano thenicktm per questo post:
Berid
Anche io rimango perplesso di fronte a tale confessione. Personalmente ho appena concluso tale percorso scolastico (proprio oggi sono usciti i voti di maturità) e mi ritengo estremamente soddisfatto della mia scelta 5 anni fa. Anche confrontandomi con ragazzi degli Istituti tecnici, durante i giochi della chimica, reputo che il programma da noi svolto fosse, seppur inevitabilmente ridotto rispetto al loro, estremamente valido. Appuro con tristezza l'evidenza dei fatti in altre scuole. 
Ritornando al topic ritengo che, quantunque paia un argomento nuovo, la chimica organica presenti, non solo concetti, ma un metodo di ragionamento che dovresti aver acquisito durante i primi 4 anni di inorganica. Detto questo ti auguro di colmare facilmente tale lacuna e buona fortuna per l'esame che, da cavia, ti dico che tutto sommato è fattibile seppur inevitabilmente fonte di tanto stress   ;-)
"Il problema se nell'universo esista vita intelligente dipende, in ultima analisi, da quanto intelligente sia tale vita".
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Matteo2000 per questo post:
Berid
Mah, io personalmente ho avuto una docente che, sebbene una ottima persona e grande esperta nel suo campo (scienze naturali e geologia) di chimica non sapeva un granché, quindi alle superiori non ho imparato nulla. Quindi se il tuo obiettivo è "cavartela", secondo me ce la fai comunque a prendere la sufficienza senza sapere le basi (ovviamente la cosa dipende anche dal tuo docente!). Se vuoi recuperare le conoscenze che gli altri hanno citato (che sono di chimica generale, non necessariamente inorganica) magari prendi in mano un qualsiasi libro in pdf dell'università di chimica generale e inorganica, che solitamente parte da zero e spiega le basi. Vai su siti come libgen e cerca "chimica generale" e scaricane un paio.

La mia risposta sarà controcorrente, ma capsco che magari a Berid non gli interessa molto studiare e capire la chimica, e vuole solo cavarsela dalle superiori senza troppe rotture. Per me era così con fisica, ad esempio. Ogni istituto e classe è diversa, quindi non mi stupisco se non hai nessuna base di chimica.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano valeg96 per questo post:
Berid




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)