Elettrodeposizione rame in bagno di solfato di rame
Lightbulb 
Buongiorno e salve a tutti
Premetto che di chimica e le relative reazioni ne so ben poco in quanto perito elettrotecnico.
In questi giorni ho scoperto come sia possibile placcare e rivestire diversi materiali tramite l'elettrolisi, in particolare mi interessava rivestire dei telai in alluminio e punte di saldatore prima con uno strato fine di rame e poi in nickel.
Ho preparato una soluzione di:
500ml acqua distillata
50ml acido solforico 95%
E solfato di rame quanto basta per saturare la soluzione (il restante precipitato e stato filtrato con dei filtri da caffè )
Ho ottenuto degli elettrodi in rame puro tramite un bagno precedente dove è stato raffinato il rame proveniente da alcuni dissipatori elettronici e fatto depositare su un elettrodo in acciaio inox
Ora vengo al problema ossia che utilizzando all anodo il mio elettrodo sacrificale di rame puro e al catodo la punta di saldatore (credo sia in ferro) pulita e messa a bagno nell' ammoniaca : ottengo che quasi instataneamente si deposita dell ossido di rame che è di colore rosso scuro all interno della soluzione ed esposto in aria diventa nero .
Ho provato ad abbassare il voltaggio o la corrente fluente nel circuito fino a valori bassissimi come 0.4v 10ma.
Inoltre anche senza nessuna differenza di potenziale applicata noto che sulla punta si deposita sempre dell'ossido che blocca appunto il mio procedimento. 
Aiutatemi per favore a capire dove sto sbagliando 
Sto inoltre maneggiando il tutto in un ambiente molto areato e con 2 paia di guanti e mascherina . Saluto tutti e grazie mille per le risposte  Rolleyes
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)