Equilibrio chimico
Salve...ho iniziato a fare l'esercizio ma poi mi son bloccato...sto procedendo nella maniera corretta?
Grazie...
Ps: ho calcolato inizialmente P..poi ho cancellato...era giusto?


AllegatiAnteprime
      
Fiat lux
Cita messaggio
La pressione che hai calcolato è quella iniziale del Cl2 e non serve a niente per la risoluzione.
L'impostazione successiva è corretta però nella Kc devi includere il volume perché il deltan = 1:
9,84*10^-5 = (2x/18)^2/(0,175-x)/18
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
domy73
Scusami, ho scritto una sciocchezza Blush
L'esercizio si può risolvere anche partendo dal calcolo della pressione iniziale di Cl2, ma la strada che passa attraverso il calcolo della Kc è molto più breve.

   
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
domy73
Grazie di cuore....
Fiat lux
Cita messaggio
Salve...ma per quanto riguarda il calcolo moli del recipiente di 24 l devo procedere alla stessa maniera, giusto?
Fiat lux
Cita messaggio
Il secondo volume è 27 L.

Certo, il procedimento è lo stesso.

Al di là della strategia di risoluzione, il risultati che si ottengono per l'equilibrio in oggetto variando il volume del recipiente a temperatura costante portano ad un'importante conclusione generale sugli equilibri gassosi in fase omogenea che avvengono con un aumento del numero di moli.
Prova a scriverla.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
domy73
Mi risultano
nf Cl = 0,020908
nf Cl2= 0,164546
Le moli sono all'incirca la stessa quantità...
Fiat lux
Cita messaggio
1596 K e 18 L
n Cl = 0,0172 mol
n Cl2 = 0,1664 mol
nt = 1,836 mol
Pt = 1,336 atm
X Cl = 0,0935
X Cl2 = 0,9065
Kx = 9,65·10^-3

1596 K e 27 L
n Cl = 0,0209 mol
n Cl2 = 0,1645 mol
nt = 1,855 mol
Pt = 0,900 atm
X Cl = 0,1128
X Cl2 = 0,8872
Kx = 1,43·10^-2

Conclusione:

A temperatura costante, per una reazione con deltan>0, se si aumenta il volume in cui è contenuto il gas, la Kp e la Kx restano costanti perché dipendono solo dalla temperatura.
La Kx invece aumenta in quanto aumentando il volume, la pressione totale all'equilibrio deve diminuire affinché il prodotto PV resti costante a temperatura costante (legge di Boyle) .
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
domy73
Grazie di cuore...ho molto da imparare...
Fiat lux
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)