Esercizi stechiometria (solubilità, tampone, pH)
La traccia è rappresentata dalle prime due righe che ho scritto:

"Calcolare il prodotto di solubilità (Kps) dell'idrossido di manganese, sapendo che la fem della pila i cui elettrodi, entrambi di Pt su cui gorgoglia idrogeno a pressione di una atmosfera, sono immersi il primo in una soluzione satura di idrossido di manganese e il secondo in una soluzione 0.10 M di cloruro d'ammonio è 0.280 V"

Sotto è il commento di come ho proceduto/letto da queste dispense...
Scusami!
Grazie, le ho capite queste cose
Da questa notte che mi esercito su pile, però avevo quel dubbio sull'esercizio...
Cita messaggio
Sbagli i segni algebrici e, a forza di arrotondare i valori numerici nei calcoli intermedi, arrivi ad un risultato numerico non corretto.

   
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
Grazie mille...
Se io avessi:
50 ml di una soluzione 0.1 M di Pb(NO3)2 mescolata con 30 ml di una soluzione 0.05 M di Ba(IO3)2. Calcolare se precipita Pb(IO3)2, sapendo se questo sale ha Kps = 10 ^ -13.
Io lo avrei svolto con i rapporti stechiometrici, limitante ecc...
Una risoluzione di un appello, poiché li reputa sali solubili, svolge così:

Pb(2+) + 2NO3 (-) + Ba (2+) + 2IO3(-) = Pb(IO3)2 + Ba(2+) + 2NO3 (-)
Semplificando tutto
Pb (2+) + 2IO3 (-) = Pb(IO3)2
Valuta Pb(2+) come le moli di Pb(NO3)2, valuta IO3(-) come le moli di Ba(IO3)2.
Trasforma queste moli ottenute in concentrazione, dividendo per 80 mL in L.
Calcola Qps (qui dice 2.12 * 10 ^ -5) e poiché Qps > Kps c'è precipitato

Io avrei fatto con i rapporti stechiometrici...
Avrei detto che le moli di Ba(IO3)2 = moli di Pb(IO3)2 = 1.5 * 10 ^(-3)
Concentrazione molare di Pb(IO3)2 / V tot = 0.01875 M
Da qui, Qps = 2.65 * 10 ^ -5, anche qui risulta Qps > Kps..
Cita messaggio
Tu hai sicuramente sbagliato perché 0,01875 sono le moli totali (solido + in soluzione) massime di Pb(IO3)2 che si formano in 1 L di soluzione in presenza di Pb(NO3)2 in eccesso. Quello che tu hai calcolato non è affatto il quoziente di solubilità!!!

Spero che tu abbia sbagliato a scrivere il valore numerico Qs = 2,12·10^-5 indicato dal libro, e non che abbia sbagliato il libro :-(

Se non l'hai venduto, (e se lo hai fatto molto male!!!) vai a guardare il Cozzi, Le basi della chimica analitica, Teoria:
- esempio 5 pag 184
- esempio 7 pag 185
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
Ahimè non ho riportato male il valore di questa dispensa, è proprio questa la risoluzione...
Non ho capito il calcolo delle concentrazioni dei due ioni. :-(
Cita messaggio
Per forza non capisci quello che ho fatto... ho sbagliato a ricopiare. Blush
Ho cancellato l'allegato precedente per non far confusione, quello corretto è il seguente:

   

Ancor peggio per chi ha risolto l'esercizio sulla dispensa. :-(
Ce la fai ad allegare il procedimento che ha fatto???

Per calcolare la concentrazione degli ioni a fine reazione bisogna fare un ulteriore calcolo, perché è vero che si forma il precipitato, ma in presenza di 0,04375 mol/L di Pb2+ come ione in comune, quindi la solubilità del composto poco solubile diminuisce.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)