Esercizi sui metodi di separazione
Ciao a tutti ragazzi vorrei un vostro aiuto per risolvere questo problema : un composto è formato da quattro elementi così ripartiti 

1 elemento : 600 mg
2 elemento : 4 mg
3 elemento : 2 mg
4 elemento : 1,2 mg 

Il primo elemento è solubile in alcol , cloroformio ,etere etilico , benzolo. Il secondo invece è solubile in : etanolo . il terzo in acqua e alcol e il quarto è solubile in acqua . I punti di fusione sono : 

1 sostanza : 154 gradi
2 sostanza : 80 gradi
3 sostanza : 70 gradi
4 sostanza : 131 gradi

Per ottenere una soluzione pura della prima sostanza che metodo di separazione bisognerebbe usare ? 

Allora io sono indeciso tra l' estrazione tramite solvente ( sfruttando il fatto che tutti i componenti della soluzione sono solubili in alcol potrei usare questa proprietà per estrarre la prima sostanza )
Oppure vorrei usare la distillazione frazionata .
Voi cosa consigliate ?
Cita messaggio
Il testo corretto è:
... un miscuglio è formato da quattro composti solidi...

In base a quello che hai scritto non tutti e quattro i composti sono solubili in alcool.
Spiega meglio come otterresti la separazione utilizzando i due metodi che hai proposto.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
Visto che questo è un forum di chimica bisognerebbe sforzarsi a scrivere in un linguaggio consono.
Cosa vuol dire un composto è formato da quattro elementi  ?
Perchè scrivere ".. soluzione pura della prima sostanza..." . Ma non era un elemento?
Un pò di chiarezza non guasterebbe.

saluti
Mario

Cita messaggio
Io rimuoverei il primo con cloroformio, poi estrarrei gli ultimi 2 con acqua lasciando il secondo, ed infine degli ultimi due estrarrei il penultimo con etanolo, mi preoccupano solo le quantità, 1,2 milligrammi come li estraggo? Forse utilizzando molto solvente?
Cordiali saluti,
Edoardo 


"Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e sulla prima ho dei dubbi"  (A.Einstein)
Cita messaggio
Allora innanzitutto vorrei scusarmi per il testo del problema ma ho sbagliato a copiarlo in classe ( andavo di fretta e ho copiato bene sono i dati ). Mi sembra quindi doverosa una correzione della prima parte : "un miscuglio omogeneo è costituito da quattro sostanze .." Per quanto riguarda il quesito vero e proprio : se dovessi usare la distillazione frazionata metterei il miscuglio a riscaldare fino ad arrivare ad ebollizione , poi da lì se non vado errato  il componente che ha un punto di ebollizione più basso viene condensato all'interno del tubo venendo raccolto nel palloncino di raccolta . per cui la sostanza 1 ( che ha il punto di fusione più alta ) dovrebbe essere l'ultima a venire condensata. Mentre se dovessi  usare l'estrazione con solvente userei l'alcol poi non so bene come funziona quindi ci  chiederei gentilmente di spiegarmela .
Cita messaggio
C'è ancora qualcosa che non va nel testo :-(
Se si tratta di un miscuglio omogeneo, allora le temperature che hai scritto non sono le temperature di fusione, ma quelle di ebollizione delle quattro sostanze.
Se invece le temperature sono effettivamente quelle di fusione, allora non può essere un miscuglio omogeneo, ma un miscuglio eterogeneo.
Bisogna che tu chiarisca.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
È un miscuglio eterogeneo quindi quelle indicate sono le temperature di fusione . mi scuso ancora.
Cita messaggio
Le quattro temperature di fusione indicano che le quattro sostanze sono dei solidi a temperatura ambiente, quindi la distillazione non può essere applicata.
Se lo scopo è quello di separare solo la sostanza A dalle altre, il metodo di separazione è semplicemente una estrazione solido-liquido con solvente (o cloroformio, o etere, o benzene) dal miscuglio solido iniziale: la fase estratta è costituita da una soluzione organica del solo composto A, mentre la fase esausta dalle altre tre sostanze solide.
Se invece lo scopo è quello di separare tutte le sostanze presenti dopo aver separato la sostanza A come sopra indicato, si addiziona al miscuglio eterogeneo formato dalle sostanze B, C e D la minima quantità possibile di alcool a caldo fino a sciogliere la maggior parte del solido: le sostanze B e C passano in soluzione, mentre la sostanza D riamne indisciolta. Si separa quest'ultima mediante filtrazione e lavaggio a caldo con poco alcool e si lasciano raffreddare le acque madri. Dato che la sostanza C è presente in minor quantità rispetto alla sostanza B, i cristalli che si formano saranno costituiti dalla sostanza B praticamente pura, mentre nelle acque madri resterà la maggior parte della sostanza C. Facendo infine evaporare le acque madri fino a metà volume all'incirca e raffreddando si otterrà la cristallizzazione della sostanza C.

   
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)