Esercizio iodio
Buonasera  :-) Posto questo esercizio con annesso procedimento e risultato perchè non mi trovo. Spero qualcuno possa osservare quest'ultimo e farmi capire dove sbaglio, anche se sono sicuro di aver commesso degli errori nelle reazioni che ho utilizzato. Grazie mille anticipate a chi mi dedicherà del tempo  :-)


AllegatiAnteprime
      
Cita messaggio
Sbagli la reazione redox che avviene tra H2S e I3(-), il testo dice che si forma zolfo elementare solido.

   
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Frank94, Rosa
non ne sono sicura ... perciò aspetta anche altre risposte(tra un' pò ho un esame perciò sto provando a risolvere tutto quello che trovo) :-S


AllegatiAnteprime
   
Cita messaggio
Grazie mille professoressa lei è sempre gentilissima :-) Ora ne posto un altro su cui ho dubbi :-)
Cita messaggio
(2018-01-08, 20:06)LuiCap Ha scritto: Sbagli la reazione redox che avviene tra H2S e I3(-), il testo dice che si forma zolfo elementare solido.

Professoressa, guardando lo svolgimento in Normalità mi sono sorti molteplici dubbi:
Com'è possibile che:
 (I3)- + 2e- <=> (3I)- 
in questo caso acquista 2e- ma il suo numero di ossidazione è sempre -1 ?
Perché invece:
2 (S2O3)2-  <=> (S4O6)2- + 2e-

sebbene ci siano sempre 2e- nella reazione, quando vado a calcolare la normalità di Na2S2O3 devo moltiplicare per 1 eq/mol?

Grazie
Facilis descensus Averno: sed revocare gradum superasque evadere ad auras, hoc opus, hic labor est
(Virgilio)


Cita messaggio
L'I3(-) è lo ione complesso che si forma tra lo iodio elementare (n° di ox = 0) quando in soluzione acquosa è presente un eccesso di ione ioduro (n° di ox = -1); si ottiene così uno ione in cui tutti gli atomi di iodio hanno numero di ossidazione 0, ma rimane una carica negativa in eccesso (https://it.wikipedia.org/wiki/Triioduro) (https://www.chimicamo.org/chimica-fisica...e-p-r.html).
Utilizzando le formule di Lewis si ha:

   

Lo ione I3(-) ha dunque carica reale -1, ma la carica formale di ciascun atomo di iodio, ovvero il n° di ox è 0.
Tu stai confondendo questo concetto. :-(
Quando lo ione I3(-) acquista due elettroni si ha il passaggio di tre atomi di iodio a n° di ox 0 a tre atomi di iodio a n° di ox -1:

   

1 mol di I3(-) scambia 2 mol di elettroni, quindi eq di I3(-) = mol · 2 eq/mol
1 mol di I(-) scambia 1 mol di elettroni, quindi eq I(-) = mol · 1 eq/mol

Anche per lo ione tiosolfato confondi il concetto di carica reale dello ione con il numero di ossidazione dello zolfo:

   

2 mol di S2O3(2-) scambia 2 elettroni, perciò 1 mol scambia 1 elettrone, quindi eq S2O3(2-) = mol · 1 eq/mol
1 mol di SaO6(2-) scambia 2 elettroni, quindi eq S4O6(2-) = mol · 2 eq/mol
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Rosa, Lutezio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)