Esercizio sulla nomenclatura ossidi
Buon pomeriggio, sto studiando la nomenclatura degli ossidi e il libro distingue i suffissi da assegnare al metallo a seconda dei numeri di ossidazione. Però presenta degli esempi che non mi sono molto chiari, ad esempio: 

-nel metallo con due numeri di ossidazione l'esempio che mostra è con il ferro e distingue in ossido ferroso ed ossido ferrico. Quello che non capisco è che il ferro avendo tre numeri di ossidazione credevo potesse dar luogo all'ossido ipoferroso, ferroso e ferrico.

Come mai non è così? FeO3 può esistere come molecola? come la dovrei chiamare?

Vi ringrazio anticipatamente per un'eventuale risposta
Cita messaggio
Tre numeri di ossidazione? *Si guarda intorno*
Il ferro ne possiede due ovvero il +2 e il +3. Va bene che hanno scoperto composti con n.o. di +4 e +6 ma sono instabili e transienti.

FeO3 NON esiste.
Esiste FeO ovvero l'ossido ferroso o monoossido di ferro, esiste Fe2O3 ovvero l'ossido ferrico o triossido di diferro. Esiste Fe3O4 che è un ossido misto di Fe(II)/Fe(III), meglio noto come magnetite.
Hanno scoperto che ad elevate pressioni esistono molti ossidi misti di ferro(II)/(III) ma non addentriamoci in argomenti del genere.
La chimica è una cosa che serve a tutto. Serve a coltivarsi, serve a crescere, serve a inserirsi in qualche modo nelle cose concrete.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Geber per questo post:
Silvio88
(2021-11-23, 17:13)Geber Ha scritto: Tre numeri di ossidazione? *Si guarda intorno*
Il ferro ne possiede due ovvero il +2 e il +3. Va bene che hanno scoperto composti con n.o. di +4 e +6 ma sono instabili e transienti.

FeO3 NON esiste.
Esiste FeO ovvero l'ossido ferroso o monoossido di ferro, esiste Fe2O3 ovvero l'ossido ferrico o triossido di diferro. Esiste Fe3O4 che è un ossido misto di Fe(II)/Fe(III), meglio noto come magnetite.
Hanno scoperto che ad elevate pressioni esistono molti ossidi misti di ferro(II)/(III) ma non addentriamoci in argomenti del genere.

Ok perfetto, chiaro. Utilizzo la tavola periodica di wikipedia perchè mi sembrava molto completa ma evidentemente è fuorviante. Effettivamente quella del libro mostra solo due numeri di ossidazione ma davo per scontato che ci fossero sopra i stessi dati.  :-)

Ti ringrazio molto
Cita messaggio
No, usate la tavola periodica cartacea dei libri o quelle che vendono.
Perché se no imparate male.
Poi se volessi fare i precisi il ferro nei complessi di coordinazione può anche avere n.o. negativi come nel complesso Fe(CO)4[sup]2-[/sub] dove Fe ha n.o pari a -2 *Si guarda intorno*

Di nulla.
La chimica è una cosa che serve a tutto. Serve a coltivarsi, serve a crescere, serve a inserirsi in qualche modo nelle cose concrete.
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)