Estrazione del (R)-Limonene/(S)-Limonene dalle bucce di arancia e limone (oli essen.)
(2016-01-24, 18:03)luigi_67 Ha scritto: Infine un suggerimento pratico: quando lavori con quantità così piccole, un imbuto separatore può essere dispersivo... Meglio mettere tutto in un cilindro ad esempio o comunque un recipiente stretto in modo che la fase oleosa abbia uno spessore tale da poter essere aspirata con una siringa o una pipetta.

Si ci avevo pensato, ma ho optato per l'imbuto perchè avevo paura di prendere anche l'acqua, la prossima volta proverò.
Grazie mille per tutte le altre informazioni :-)
(2016-01-24, 18:13)quimico Ha scritto: Avrei messo in Miei esperimenti.
Non hai sintetizzato nulla.
L'ha fatto la pianta.
Capirei avessi preparato il limonene a partire da altra molecola.
La Chimica non è fatta di inesattezze.
Apprezzo il lavoro ma al massimo questo è un tuo esperimento. O al massimo l'avrei messo in Organica.
Hai ottenuto limonene con molte altre sostanze. Meglio approfondire.
Era meglio usare un Dean-Stark o un qualcosa di più piccolo per raccogliere il pochissimo olio emulsionato...

Ripeto che non ho mai detto di aver sintetizzato qualcosa, semplicemente come altre estrazioni, ad esempio ho trovato "Estrazione dell'eugenolo dai chiodi di garofano" di ohilà in "Sintesi Organica" ed altre estrazioni e ho optato nel postarlo qua...
Purtroppo non ho un Dean-Stark


Grazie a tutti quelli che hanno approfondito la discussione, comunque come detto in partenza, lo scopo era quello di odorare i due enantiomeri oltre che all'estrazione dell'olio essenziale

Ho comunque aggiornato la discussione anche con l'estrazione dell'olio essenziale del limone
La ricerca in fisica ha mostrato, al di là di ogni dubbio, che l'elemento comune soggiacente alla coerenza che si osserva nella stragrande maggioranza dei fenomeni, la cui regolarità e invariabilità hanno consentito la formulazione del postulato di causalità, è il caso. 
-Erwin Schrodinger 
Cita messaggio
Aggiornamento 27/01/2016

Oggi in richiesta di alcuni professori, ho portato gli oli essenziali dell'arancia e del limone in laboratorio e quindi ho deciso di farli annusare a tutti.
Il risultato è stato affascinante. Quando gli facevo annusare una sola sostanza, ad esempio il limone, loro mi dicevano che era arancia. Quando gli facevo annusare quella dell'arancia mi dicevano che era limone oppure cambiavano versione rigirando ciò che avevano detto prima. Molte persone erano confuse e solo dopo quando gli ho detto cosa era hanno confermato riannusando i campioni. Anch'io stesso ad esempio stamani quando sono andato ad annusare una sostanza senza aver letto il nome ho detto sicuramente che era limone ed invece era arancia...

Ora quello che penso io, tralasciando le altre sostanze e parlando del limonene, la molecola è la stessa sottoforma di due enantiomeri. Io ho ragionato così: fino a quando non si è consapevoli di cosa annusiamo i nostri recettori interpretano l'odore in modo diverso e solo dopo averle annusate tutte e due magari si riesce a distinguere bene le due sostanze. E' possibile ciò che ho detto?
La ricerca in fisica ha mostrato, al di là di ogni dubbio, che l'elemento comune soggiacente alla coerenza che si osserva nella stragrande maggioranza dei fenomeni, la cui regolarità e invariabilità hanno consentito la formulazione del postulato di causalità, è il caso. 
-Erwin Schrodinger 
Cita messaggio
Buonasera a tutti.
Finalmente, dopo alcuni giorni abbastanza impegnati, ho trovato qualche ora per scrivere. Mi è arrivato pochi giorni fa il bel libro della Zanichelli Chimica Organica, Biochimica e Laboratorio; Laboratorio, la nuova edizione (per tutte le informazioni del caso vedete nella Bibliografia), dove ho trovato questo semplice metodo di estrazione per il limonene utilizzando CO2 liquida, come per la caffeina del caffè decaffeinato.
Ho cercato di scriver un articolo "stile ACS", ma credo di aver fatto un mezzo casino. Pertanto, vi prego di segnalarmi gli eventuali (certi) errori e, magari, di correggermeli.
Non posso tentare la procedura perché mi manca il ghiaccio secco, quindi se qualcuno può provare spero di essere stato d'aiuto.


Allegati
.docx  ESTRAZIONE LIMONENE CON CO2.docx (Dimensione: 40.66 KB / Download: 29)
.pdf  ESTRAZIONE LIMONENE CON CO2.pdf (Dimensione: 418.85 KB / Download: 109)
Saluti,
Riccardo
"L'importante è non smettere mai di farsi domande.La curiosità ha buoni motivi di esistere."
                                                                      -Albert Einstein-
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano NaClO per questo post:
luigi_67
Interessante, io il ghiaccio secco potrei anche trovarlo ma mi spaventa la procedura....
Cordiali saluti,
Edoardo 


"Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e sulla prima ho dei dubbi"  (A.Einstein)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano EdoB per questo post:
NaClO
Scusa Riccardo... *Hail* a me sembra una pazzia estrarre il limonene con quel metodo .

giusto per renderti conto della pressione a cui andrai ad operare ... prova a controllare le caratteristiche FISICHE della CO2 ( pressione DI VAPORE a 30 °C) oltre a questo , controlla la temperatura critica.... forse rimarrai sorpreso!!!

cordialmente

Francy
 la musica, con i suoi suoni ,riesce ad aprire quella parte del nostro cervello dove sono rinchiusi i nostri ricordi.
"Francy De Pa"
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mr.Hyde per questo post:
luigi_67, NaClO
Ringrazio NaClO per aver condiviso la procedura ma scoraggio chiunque a tentarla almeno come è descritta, in quanto ci sono buone possibilità di farsi davvero male.
Dubito infatti che una provetta da centrifuga e il suo tappo possano reggere la pressione di circa 60 bar necessaria a mantenere la CO2 liquida a T° ambiente, e dubito anche che un cilindro da 250 ml pieno di acqua possa contenere efficacemente gli effetti di una eventuale esplosione. E poi chi si azzarda a tirarla fuori ed aprirla a mano?

Troppo rischioso, meglio limitarsi alla sola estrazione in corrente di vapore dell'olio essenziale, non sarà la stessa cosa ma almeno non si rischia di farsi male seriamente.
Se poi si è attrezzati in modo da poter operare in sicurezza, ben venga.

Un saluto
Luigi
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano luigi_67 per questo post:
Mr.Hyde, NaClO
https://youtu.be/UxAjlmaUNzs
Cordiali saluti,
Edoardo 


"Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e sulla prima ho dei dubbi"  (A.Einstein)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano EdoB per questo post:
NaClO, luigi_67
https://www.bing.com/videos/search?q=exp...ORM=VRDGAR
 la musica, con i suoi suoni ,riesce ad aprire quella parte del nostro cervello dove sono rinchiusi i nostri ricordi.
"Francy De Pa"
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mr.Hyde per questo post:
NaClO, luigi_67
Vi ringrazio tutti per i consigli e le correzioni. La procedura è la stessa del libro in mio possesso con qualche indicazione di sicurezza in più.
Ora non posso rispondere esaurientemente, domani pomeriggio vi scrivo bene.
Saluti,
Riccardo
"L'importante è non smettere mai di farsi domande.La curiosità ha buoni motivi di esistere."
                                                                      -Albert Einstein-
Cita messaggio
Scusate per il ritardo...
Comunque, la procedura è così, ha stupito pure me... c'è una pure foto con le provette falcon...
Ho visto i due video, molto interessanti. Se qualcuno può provare, montando tutto l'ambaradam del video, ben venga. Claudio, sto parlando di te...
Saluti,
Riccardo
"L'importante è non smettere mai di farsi domande.La curiosità ha buoni motivi di esistere."
                                                                      -Albert Einstein-
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)