Estrazione dello iodio chiarimenti
Era da un po di tempo che volevo provare a fare questo esperimento. Stasera ho provato ma ho ho dei dubbi sulla sua riuscita. In pratica ho miscelato la tintura di iodio con l'acido cloridrico al 10% e H202. L'aspetto della soluzione inizialmente era questo:https://ibb.co/dpdOF6
Come richiesto ho lasciato riposare ed effettivamente dopo circa un ora l'aspetto era ambrato: https://ibb.co/ibC5TR
Il problema è che come potete vedere del precipitato di iodio non c'è nemmeno l'ombra. Io forse erroneamente ho provato a filtrare ugualmente la soluzione e poi ho aggiunto altro acido cloridrico e perossido di idrogeno lasciando riposare. Sto procedendo nel verso corretto oppure ho sbagliato qualcosa?
Cita messaggio
Secondo me dovresti provare a continuare ad aggiungere la sola acqua ossigenata, che è l'agente che permette la trasformazione dello ioduro e di I3(-) in iodio molecolare, ed evitare l'aggiunta di ulteriore acido cloridrico... :-)

Un saluto,
Egle
Cita messaggio
Questo è il risultato dopo aver lasciato riposare la soluzione tutta la notte : https://ibb.co/eNkJF6
Secondo voi posso già iniziare a filtrare?
Cita messaggio
Puoi caricare le foto qui, non servono altri siti
" Trasformare rifiuti in risorse "
Cita messaggio
Ok grazie per l'informazione. Ora ho provato a calcolare le quantità necessarie del perossido di idrogeno e dell'acido iodidrico ( che si dovrebbe ottenere con una soluzione iodio+acido cloridrico) partendo dalla reazione. Sapendo che la reazione è 2HI + H2O2- I2+2H2O
Ho calcolato la massa molare dell'acido iodidrico e del perossido di idrogeno. Per cui:
MmHI= 1.008+126.9= 127.9 g/mol
MmH2O2= 2 x 1.008 + 16 x 2= 34.016 g/mol
Poi ho diviso la massa molare per la massa in grammi: HI = 127.9/24 = 5.32 H2O2= 34.016/4.35= 7.81.
Dopodiché ho provato ad eseguire la seguente equazione: 2 moli di HI generano 1 mole di iodio
Per cui: 2:1= 5.32:x = 3.66 g
È corretto tutto il calcolo?
Cita messaggio
La reazione è leggermente sbagliata...questa è quella corretta:
2KI + 2HCl + 3H2O2 ---> I2 + 2KCl + 4H2O + O2
Segui questo metodo, così non sbagli nulla: http://www.myttex.net/forum/Thread-Estra...ello-iodio
Altrimenti, fai così: aggiumgi una soluzione di solfato di rame alla tintura di iodio, precipita lo ioduro di rame che si decompone in rame e iodio. Filtri e lavi con dH2O. Poi estrai con un solvente organico, anche EtOH (alcol NON denaturato, altrimenti ti si riempie di schifi), filtri e lasci cristallizzare. Purifichi per sublimazione. Altrimenti lo fai sublimare subito ed eviti il passaggio dell'estrazione.
Saluti,
Riccardo
"L'importante è non smettere mai di farsi domande.La curiosità ha buoni motivi di esistere."
                                                                      -Albert Einstein-
Cita messaggio
Ciao e grazie mille.. Temevo fosse sbagliata la reazione perché l'ho trovata su wikipedia ma ho deciso di affidarmi lo stesso.. Fiducia non ripagata. Comunque proverò questo tuo metodo
Cita messaggio
La tintura di iodio è una soluzione idro-alcoolica contenente il 7% m/v di I2 e il 5% m/v di KI.
100 mL di tintura di iodio contengono perciò:
n I2 = 7 g / 253,81 g/mol = 0,028 mol
n KI = 5 g / 166,00 = 0,030 mol
Lo ione ioduro reagisce con lo iodio formando il complesso I3(-) secondo la reazione:
I2 + KI --> K[I3]
Poiché la reazione è molto spostata verso i prodotti, si ottengono 0,028 mol di K[I3] e restano 0,002 mol di KI non reagito.
Lo ione complesso I3(-) è completamente solubile in soluzione idro-alcoolica e le conferisce una colorazione rosso-mattone.
Facendo reagire la tintura di iodio con acqua ossigenata in ambiente acido possono avvenire molte reazioni redox.
Ammettendo che le uniche due reazioni che avvengano siano le seguenti:
2 K[I3] + H2O2 + 2 HCl --> 3 I2 + 2 H2O + 2 KCl
2 KI + H2O2 + 2 HCl --> I2 + 2 H2O + 2 KCl
-----------------------------------------------------------
2 K[I3] + 2 KI + 2 H2O2 + 4 HCl --> 4 I2 + 4 H2O + 4 KCl
K[I3] + KI + H2O2 + 2 HCl --> 2 I2 + 2 H2O + 2 KCl

Partendo da 100 mL di tintura di iodio abbiamo:
n K[I3] + n KI = 0,028 + 0,002 = 0,030 mol
n H2O2 = 0,030 mol
n HCl = 0,060 mol

Se si utilizza una soluzione di H2O2 a 12 volumi di O2 che corrisponde ad una concentrazione di H2O2 circa 1,0 mol/L, il volume di soluzione di H2O2 da addizionare è:
V = n/M = 0,030 mol / 1,0 mol/L = 0,030 L = 30 mL

Se si utilizza una soluzione di HCl al 10% m/m che corrisponde ad una concentrazione di HCl circa 3,0 mol/L, il volume di soluzione di HCl da addizionare è:
V = n/M = 0,030 mol / 3,0 mol/L = 0,010 L = 10 mL

La quantità teorica di I2 che si può ottenere è:
n I2 = 0,060 mol
m I2 = 0,060 mol · 253,81 g/mol = 15 g

Se si utilizzano H2O2 e HCl in quantità non stechiometrica possono avvenire un'infinità di altre reazioni.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
NaClO, luigi_67




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)