Etilammina (consiglio stoccaggio)
Mi piacerebbe tornare per proporvi una bella sintesi. Invece mi serve un consiglio...  asd

Dalle mie parti comincia a fare davvero caldo. Ieri facevano 35°C in laboratorio.
Mi comincia a preoccupare un bottiglione di etilammina in soluzione acquosa al 70%, che con la temperatura evapora che è una bellezza. E' velenosa, molto infiammabile e anche parecchio volatile (b.p. 38°C). Voglio trovare una soluzione. Ricordo che il mio lab è in una stanza di casa.

   

Le alternative a cui avevo pensato sono queste:

1) In lab ho un frigo-congelatore. Però i frigoriferi domestici sono notoriamente poco sicuri per stoccare liquidi infiammabili, per il rischio di scintille. 
Ma in fondo è solo 1 litro e al freddo e ben sigillato dovrebbe evaporare poco... 
Poi si potrebbe mettere in congelatore, che sarebbe ancora meglio. Domanda stupida: il vetro della bottiglia regge?

2) Si potrebbe trasformare in cloridrato, che è molto più maneggevole e sicuro. Ma non sono convinto perchè dovrei comunque mettermi a lavorare con un litro di quella roba e respirarmelo tutto insieme...

3) Un'altra idea è quella di diluire l'ammina con altra acqua, portando la concentrazione al 35-40%. Così il punto di ebollizione dovrebbe alzarsi notevolmente, o no?

- A me l'alternativa migliore sembra diluirla e poi metterla in frigo o, se non ci sono problemi, in congelatore.

Grazie a tutti. Scusate se rompo, ma con la salute non si scherza!   no no
Cita messaggio
Non potresti mettere la bottiglia in un contenitore a chiusura ermetica e poi mettere tutto in frigorifero?
COCl2
[tossico]
R: 26-34

La chimica organica e' la chimica dei composti del carbonio. La biochimica e' lo studio dei composti del carbonio che strisciano. (Mike Adams)
Cita messaggio
(2016-06-25, 10:03)fosgene Ha scritto: Non potresti mettere la bottiglia in un contenitore a chiusura ermetica e poi mettere tutto in frigorifero?

Sì, credo che farò così. Ma penso comunque di diluirla per ulteriore sicurezza.

In teoria però è una pessima idea conservare liquidi molto infiammabili e volatili in frigoriferi non concepiti per uso chimico. 
I vapori si accumulano all'interno e basta una qualsiasi scintilla dalle parti elettriche del frigo per dare fuoco a tutto. 

Ora qui si tratta di una quantità tutto sommato piccolina, ma venti litri di etere non li terrei in un elettrodomestico da cucina...  *Fischietta*

Poi cerco di stare particolarmente attento, perché, ripeto, il lab è dentro casa e mi respiro ogni cosa, tutto il giorno. 

Altri consigli?  *Hail*
Ad esempio: i bottiglioni di vetro dei reagenti reggono bene a temperature da congelatore?
Cita messaggio
Prendi la bottiglia, la chiudi in un sacchetto per congelare i cibi e la metti in frigo così come sta. Se la bottiglia è chiusa bene, vapori non devono sfuggirne e lo stoccaggio in frigo è sicuro.
Un saluto
Luigi
Cita messaggio
Se fossi in te non la diluirei, metti che ti serve concentrata che fai?
COCl2
[tossico]
R: 26-34

La chimica organica e' la chimica dei composti del carbonio. La biochimica e' lo studio dei composti del carbonio che strisciano. (Mike Adams)
Cita messaggio
Ok. Grazie.

Per ora è in frigo chiusa il meglio possibile con una tacca sul livello del liquido. Se mi accorgo che evapora anche così la annacquo.  asd
Cita messaggio
Per la tua bottiglia ci vorrebbe una lattina a chiusura ermetica tipo questa:
http://members.iinet.net.au/~cool386/ge/...ormate.jpg
Utilizzata per trasportare e conservare contenitori contenenti liquidi volatili e spesso pericolosi (nella foto c'é formiato di metile che é infiammabile e bolle a 32°C).
Il alternativa si potrebbe travasare tutto in una di quelle bottiglie in alluminio utilizzate per l'etere dietilico, ma non so se le soluzioni di etilammina attaccano l'alluminio, dovresti controllare.
Ovviamente, in entrambi i casi, bisogna tenere tutto in frigorifero.
COCl2
[tossico]
R: 26-34

La chimica organica e' la chimica dei composti del carbonio. La biochimica e' lo studio dei composti del carbonio che strisciano. (Mike Adams)
Cita messaggio
Ed io che devo dire :-(? Etere dietilico, ammoniaca 33%, DCM & Company in un armadio di ferro in terrazza ad abbronzarsi....dovrò trasferire tutto in garage (quello è sempre fresco almeno)
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio
(2016-06-26, 12:08)TrevizeGolanCz Ha scritto: Ed io che devo dire :-(? Etere dietilico, ammoniaca 33%, DCM & Company in un armadio di ferro in terrazza ad abbronzarsi....dovrò trasferire tutto in garage (quello è sempre fresco almeno)

Eh, brutta bestia l'estate per noi poveri chimici casalinghi...  asd
Però dai in terrazza si abbronzano, ma almeno non te li respiri più di tanto.
Cita messaggio
e che diresti se ti si rompe il becher con l'acqua e soda e questa finisse nella terrazza della vecchia che abita di sotto?
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)