Fem pila
Nel calcolo della fem  della pila determino il potenziale di riduzione dell’anodo e catodo e ne faccio la differenza. Quindi per entrambi i casi scrivo l’equazione di Nerst come se la reazione del semielemento sia di riduzione anche per l’anodo?
Cita messaggio
Certo, perché, in genere, i potenziali standard che si trovano nella tabella sono potenziali standard di riduzione nei confronti del potenziale standard dell'elettrodo a idrogeno per convenzione assunto come 0,00 Volt.
Infatti le equazioni chimiche sono tutte scritte nel verso della riduzione:
ox1 + ne- <==> red1.............E°1
ox2 + ne- <==> red2.............E°2
Spontaneamente l'elettrodo con E° maggiore si comporta da catodo e la semireazione procede nel verso della riduzione, di conseguenza l'elettrodo con E° minore si comporta da anodo e la semireazione procede nel verso dell'ossidazione.
Ad esempio, se E°2 > E°1 si ha:
red1 --> ox1 + ne-.........anodo (-)
ox2 + ne- --> red2.........catodo (+)

Per entrambi gli elettrodi l'equazione di Nernst è:
E = E° + 0,05916/ne- log [ox]/[red]
E la fem della pila é:
E(pila) = E(+) - E(-)
che deve sempre essere un valore > 0.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Aria
(2020-02-17, 19:10)LuiCap Ha scritto: Certo, perché, in genere, i potenziali standard che si trovano nella tabella sono potenziali standard di riduzione nei confronti del potenziale standard dell'elettrodo a idrogeno per convenzione assunto come 0,00 Volt.
Infatti le equazioni chimiche sono tutte scritte nel verso della riduzione:
ox1 + ne- <==> red1.............E°1
ox2 + ne- <==> red2.............E°2
Spontaneamente l'elettrodo con E° maggiore si comporta da catodo e la semireazione procede nel verso della riduzione, di conseguenza l'elettrodo con E° minore si comporta da anodo e la semireazione procede nel verso dell'ossidazione.
Ad esempio, se E°2 > E°1 si ha:
red1 --> ox1 + ne-.........anodo (-)
ox2 + ne- --> red2.........catodo (+)

Per entrambi gli elettrodi l'equazione di Nernst è:
E = E° + 0,05916/ne- log [ox]/[red]
E la fem della pila é:
E(pila) = E(+) - E(-)
che deve sempre essere un valore > 0.
Perfetto grazie!! Mi era venuto il dubbio vedendo una spiegazione su internet
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)