Fosfato di calcio e acido fosforico da ossa animali?
Salve a tutti :-D
qualcuno è in grado di darmi delle dritte su come ottenere del fosfato di calcio Ca3(PO4)2 partendo dalle ossa animali (formate al 99 % da idrossiapatite Ca5(PO4)3(OH) )? La sintesi presente sul Salomone infatti utilizza acido cloridrico e ammoniaca ma non l'ho capita per intero nè vi sono specificate le reazioni chimiche... Qualcuno può aiutarmi?
Una volta ottenuto il fosfato di calcio si possono ottenere delle soluzioni più o meno diluite di acido fosforico aggiungendovi un acido? Come operereste? *Hail*
Thanks
Cita messaggio
potresti riportare la sintesi del Salomone? così da leggerla. non ho voglia di cercarla asd
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
Nel Salomone spiega prima come ottenere fosfato monoacido di calcio e poi passa al fosfato di calcio
Il CaHPO4 può venir preparato allo stato greggio dalla farina di ossa o dalle fosforiti
macinate. Ad es. 100 gr di farina di ossa si impastano con 50 gr di
acido cloridrico concentrato diluiti con circa egual volume di acqua; dopo
qualche tempo si aggiunge alla poltiglia dell'acqua e si porta in tal modo in
soluzione il fosfato monocalcico, l'acido fosforico ed il cloruro di calcio
che si sono formati a spese del fosfato tricalcico. Si filtra e si aggiunge alla
soluzione dell'ammoniaca diluita versandola a piccole porzioni per non
neutralizzare completamente l'acido cloridrico libero eccedente. Precipita il
fosfato bicalcico che si lava e si raccoglie come sopra si è detto.
Ca3(PO4)2 I. È il costituente minerale delle ossa e delle
fosforiti e si può avere allo stato non molto puro da queste materie prime
procedendo come è stato indicato per il fosfato bicalcico, ma aggiungendo
ammoniaca in leggero eccesso; il fosfato tricalcico precipita come massa
gelatinosa bianca, che si raccoglie, si lava con acqua e si fa asciugare. Essiccando
assume una struttura cristallina.
Aggiungo che l'operazione non mi è molto chiara....
Cita messaggio
Su fatevi avanti asd
Cita messaggio
Prendi 100g di ossa ( *Si guarda intorno* ) e le macini. Poi poni la polvere dentro 50gr di acido cloridrico concentrato(calcola quanti ml sono) e aggiungi la stessa quantità di acqua.
Fatto questo filtri e aggiungi ammoniaca e ti precipita il fosfato monoacido di calcio.
Se continui ad aggiungere ammoniaca il fosfato monoacido si trasforma in fosfato di calcio.

Cita messaggio
Io con le ossa ci faccio il brodo. Povero Salomone...è da questa sintesi che è caduto in disgrazia. I fosfati sono tutti di origine minerale, più nessuno usa le ossa e qualla procedura è di uno schifo infernale, a meno che non si ricorra a ossa antiche, ben mineralizzate, prive di proteine e di lipidi (lo schivo della sintesi). Una buona alternativa è ricorrere alle ossa combuste, ma anche qui occorre l'habitat adatto. I vicini si infastidiscono se bruci carcasse di animali tra le case. Potresti certamente fare un pensiero ai vicini, ma...
Se è solo per avere l'acido fosforico o qualache fosfato, li vendono tranquillamente, senza fare genocidi.
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Dott.MorenoZolghetti per questo post:
Nichel Cromo
Me ne sono accorto adesso! Moreno, hai 5 stelle! xD comunque su zetalab H3PO4 lo trovate a 15,50€ iva esclusa la bottiglia da 1 litro.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Nichel Cromo per questo post:
Dott.MorenoZolghetti
Riprendo questa vivace discussione asd perchè solo ora sono riuscito a procurarmi delle ossa(animali si intende) molto vecchie costituite quasi al 100% da parte inorganica. Seguendo però la sintesi del buon vecchio e compianto prof.Salomone mi sono trovato di fronte a una reazione chimica non ben chiarita. Egli dice di impastare 50 g di farina di ossa con 50 g di HCl diluito in acqua e poi dopo qualche tempo si aggiunge altra acqua poichè si porta in soluzione il fosfato monocalcico, l'acido fosforico e il cloruro di calcio.Poi si aggiunge ammoniaca in leggero eccesso per precipitare il fosfato tricalcico(dal quale poi estrarre l'acido).
Non mi è però chiaro come le reazioni chimiche procedano formando allo stesso tempo cloruro di calcio, acido fosforico e fosfato monocalcico e poi a cosa serva l'ammoniaca.
HCl + Ca3(PO4)2--> CaCl2 + H3PO4 + CaH2(PO4)2
Dovrebbe essere questa la reazione? Ma come bilanciare? Il Salomone ha le sue pecche a volte... =(
Cita messaggio
Ciao PV,

nella prima fase, l'acido serve a demolire gli edifici cristallini dei sali minerali contenuti nelle ossa ed a portare i relativi ioni in soluzione. Tra questi vi è lo ione ortofosfato, il quale dà origine ad una successione di equilibri d'idrolisi basica.

L'alta acidità iniziale della soluzione e poi la successiva diluizione spingono verso destra la sequenza di equilibri (PO4)---/(HPO4)--/H2PO4)- /H3PO4 , permettendo di solubilizzare a spese dell'ortofosfato le specie protagoniste dell'ultimo l'equilibrio (H2PO4)- /H3PO4 .
L'aggiunta d'ammoniaca avvicina la soluzione alla zona di neutralità e ciò sposta l'equilibrio suddetto verso sinistra, favorendo l'aumento della concentrazione di (HPO4)-- con la contestuale precipitazione dell'unico prodotto insolubile che può crearsi in tale situazione, il Ca(HPO4) .

Un eccesso di ammoniaca renderebbe la soluzione basica, spostando ancora più a sinistra gli equilibri d'idrolisi dei fosfati facendo divenire prevalente la specie (PO4)--- che precipiterebbe allora come Ca3(PO4)2 .
Riguardo l'equazione chimica che vai cercando come riassunto di questa procedura, secondo me non ha senso scrivere un'unica formula molecolare nella quale citare ogni singola sostanza del sistema, perchè alla fine non spiegherebbe niente e la "lista della spesa" ce l'hai già.
Io dividerei la fase di estrazione acida
Ca3(PO4)2 + 2HCl ---> 2CaCl2 + Ca(H2PO4)2
da quella di precipitazione del prodotto
Ca(H2PO4)2 + 2NH3 ---> Ca(HPO4) + (NH4)2(HPO4)
ma sarebbe ancora meglio e più ordinato affidarsi alle relative equazioni ioniche nette (che lascio a te ricavare).

Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Franc per questo post:
Publios Valesios
Io ti consiglierei di mettere le ossa macinate in una soluzione concentrata di NaOH, magari riscaldando un po' per un certo tempo. Così saponifichi i lipidi e solubilizzi il resto. Poi separi, filtrando magari e prosegui con l'acido come scritto sopra.
" Trasformare rifiuti in risorse "
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)