I miei sali di Rame
Non sentendomi ancora così bravo da postare nella sezione di inorganica, posto qua i sali di rame che sono riuscito a sintetizzare con quella poca strumentazione che possiedo. Sono sempre partito o da rame metallico recuperato dal ramaio o dal solfato pentaidrato che comunque ho fatto ricristallizzare essendo in polvere.

Il primo step è ovviamente l'ossidazione con l'acido nitrico ed ecco il nitrato
   

Poi sono passato per il carbonato facendolo precipitare per mezzo di quello sodico e lasciandolo asciugare all'aria in estate per qualche giorno.


[attachment=15510]


Dal rame metallico ho preparato il cloruro con acqua ossigenata e HCl concentrato in miscela


[attachment=15511]

Dall'idrossido con aggiunta di acido ossalico prima e ortoborico poi ecco l'ossalato e i vari borati che si formano

[attachment=15512]

[attachment=15514]



Con acido acetico all'85% è precipitato un bell'acetato, anche con luce soffusa ha dei riflessi brillanti


[attachment=15515]


Infine con il sodio ioduro è precipitato lo ioduro rameoso, direi che è molto impuro.


[attachment=15516]

Mi sa che non si vedono, riprovo qui l'ordine è lo stesso

   

   

   

   

   

   

   

   
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano FLaCaTa100 per questo post:
luigi_67, TrevizeGolanCz, Roberto
Fa sempre piacere vedere qualcosa di nuovo.
Ottimo lavoro, se poi vorrai provare a descrivere come hai proceduto nelle varie sintesi puoi senz'altro postare la discussione nella sezione sintesi inorganiche, sarà anche un ulteriore esercizio.

Per lo ioduro di rame, hai provato a recuperare lo iodio che si forma come sottoprodotto della sintesi?

un saluto
Luigi
Cita messaggio
Quando sono a casa e se mi ricordo, ti sistemo io la disposizione delle doto delle foto ;-)
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio
Grazie TrevizeGolanCz quando hai tempo e voglia mi faresti cosa gradita davvero.
Allora do due indicazioni di come ho operato ma non so quanto potranno aiutare perchè non so le quantità precise non avendo strumenti che mi permettano di misurare volumi e pesi

-Nitrato = scarti di rame in acido nitrico concentrato usando come limitante il rame in modo da non avere acido non reagito nel becher durante l'evaporazione dell'acqua, evaporazione che è stata fatta su piastra fino a completa secchezza (se ci fate caso i blocchi di nitrato hanno la forma del fondo del becher)
-Carbonato = classico mix tra rame solfato e carbonato di sodio, filtraggio del precipitato, vari lavaggi con acqua fredda e lasciato ad asciugare al sole
-Cloruro = attaco del rame con miscela di HCl concentrato e acqua ossigenata 130 volumi, sempre avendo come limitante il rame. Qua è stata dura farlo cristalizzare, ci sono volute parecchie riprese con acqua fino ad ottenere una pastetta umida che sono riuscito a prelevare dal becher e a mettere ad asciugare all'aria. Da verde evidenziatore asciugando ha assunto quel colore azzurro brillante.
-Ossalato = dopo aver fatto precipitare l'idrossido dal solfato e averlo lavato con acqua diverse volte l'ho messo in un becher con un po' d'acqua a cui ho unito una soluzione tiepida di acido ossalico. Il precipitato l'ho filtrato e lavato.
-Borati = uguale all'ossalato ma ho fatto attaccare il carbonato invece che l'idrossido dall'acido
-Acetato = acido acetico 85% sul carbonato fino a dissoluzione del precipiatato, leggera concentrazione su piastra e poi lasciato precipitare per qualche giorno.
-Ioduro = ad una soluzione di solfato rameico ne ho aggiunta una di ioduro di sodio, il precipitato l'ho filtrato, lavatoe lasciato asciugare all'aria.

Sinceramente non ho pensato a recuperare lo iodio dall'acqua anche perchè mi ero già prodotto dello iodio qualche mese prima col metodo NaI + HCl + H2O2
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano FLaCaTa100 per questo post:
luigi_67




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)