Il Chimico
Questa domanda è rivolta a tutti noi, sia ai chimici di professione sia agli aspiranti, proprio come me :-), chimici.
Io spero di proseguire la mia passione, appunto la chimica, e di diventare un vero Chimico. . . . MA che cos'è un chimico??
Mi spiego meglio:
-dopo la laurea dove si va a lavorare?
-cosa succede?
-quanto si guadagna?

Che cos'è la chimica per tutti coloro che, come me, ancora non sono laureati e la studiano e la applicano?

Senza dubbio io questo lavoro lo farei anche se guadagnassi una miseria, infatti le mie sono solo domande che non ho potuto mai dire a nessuno, ma adesso ne ho l'opportunità e le chiedo a voi!
Grazie in anticipo per ogni vostra risposta. :-)
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
(2010-09-14, 21:03)**R@dIo@TtIvO** Ha scritto: Questa domanda è rivolta a tutti noi, sia ai chimici di professione sia agli aspiranti, proprio come me :-), chimici.
Io spero di proseguire la mia passione, appunto la chimica, e di diventare un vero Chimico. . . . MA che cos'è un chimico??
Mi spiego meglio:
-dopo la laurea dove si va a lavorare?
-cosa succede?
-quanto si guadagna?

Bhe...caro radioattivo voglio risponderti in ordine:

-per chi come noi è nato in una terra a bassa (bassissima nella zona occidentale) vocazione chimica ovunque ci sia la possibilità...personalmente ti consiglio di trovare la tua dimensione (quale settore della chimica ti interessa veramente) cercarti un'azienda fare uno stage (che conta molto nell'ambito aziendale) e cercare di inserirti ovunque nel territorio della penisola.
Se quello che ti interessa è la ricerca allora comincia a pensare ad un dottorato all'estero dove tutto è fatto per bene.

- non so cosa intendi con "cosa succede" in effetti può succedere di tutto:-P

- se hai in mente di guadagnare tanti soldi allora cambia facoltà

Per quanto mi riguarda io avevo un grande interesse per l'analisi strumentale e ho fatto di tutto tranne che quello (anche se in realtà sono ctf). essendomi dedicato alla ricerca precaria i mie guadagni passati e presenti ammontano ad un medio di 10000/12000 euro anno.
Cita messaggio
Grazie per la tua risposta Ser A., io non ho assolutamente voglia di guadagnare tanto l'ho già detto questo mestiere per me lo farei anche se prendessi 20 euro al mese (per dire)! Io vorrei laurearmi in chimica pura (inorganica ed organica) e sicuramente poi o andarmene al nord o all'estero, so che qui in sicilia "un se fa' niè!".

Riguardo la domanda "cosa succede" beh non ho voluto specificare perche voglio sentire cosa ne esce fuori da voi che mi rispondete.. devo dire che è una domanda molto aperta :-D ognuno risponderà in modo diverso, sicuramente..
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
(2010-09-14, 22:00)**R@dIo@TtIvO** Ha scritto: Io vorrei laurearmi in chimica pura (inorganica ed organica)

quando ho detto trovare la tua dimensione (quale settore della chimica ti interessa veramente) mi basavo sulla vecchia strutturazione del corso di laurea finito il quale si usciva inorganici organici analitici fisici e così via...


Cita messaggio
concordo con Ser Alkemico. se vuoi lavorare in una azienda, sempre che assumano visti i tempi magri che corrono, puoi benissimo restare qui in Italia... o se puoi magari cercare all'estero. io abito a pochi km dalla Svizzera e ho qualche contatto lì... ma per ora non è mio interesse.
non pensare che guadagnerai chissà quanto i primi tempi a meno che tu non abbia un culo mostruoso come certa gente che conosco... si guadagna un po' di più rispetto ad altre professioni ma... siamo sottopagati.
se vuoi far ricerca... beh... anche in questo caso concordo: cerca all'estero... io sono secoli che vorrei andare negli USA sotto la guida di uno dei miei "miti" ma... non ho molte possibilità ora come ora... e non saprei manco come fare per entrare da lui in dottorato... senza contare che non ho soldi per vivere e studiare in California... anche se ho qualche parente di mio padre.
meglio forse accontentarsi di posti più alla mano come la Svizzera (Berna) o la Francia (Parigi) o la Germania (Ratisbona)... vedremo

io che sono un organico (anche se ora come ora di organici puri non ce ne sono così tanti) vorrei far qualcosa di inerente al mio lavoro passato in università ma so che non è che possa decidere IO per altri... spero solo di non finire a far qualche aberrante lavoro dietro ad un pc o ad una scrivania

si deve imparare ad aprire i propri orizzonti e a spaziare su tutto... anche su ciò che non ci piace o non abbiamo mai ben capito... io sono una capretta in analitica ma se avessi veramente bisogno me la farei piacere come mi piace la birra (MOLTO)...
c'è da aggiungere in mia discolpa che non sempre nelle università moderne si impara bene la base di una materia... e questo è un casino per il futuro. io ad esempio non ho mai usato da solo un HPLC o non ho mai impostato le condizioni per una GC/MS e questo è controproducente se si va a lavorare in un'azienda ove serve sapere far tutto con queste tecniche.
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano quimico per questo post:
**R@dIo@TtIvO**
Veramente grazie quimico, mi state aiutando a capire e a conoscere meglio certe cose :-)
(2010-09-14, 23:26)Ser Alkemico Ha scritto: quando ho detto trovare la tua dimensione (quale settore della chimica ti interessa veramente) mi basavo sulla vecchia strutturazione del corso di laurea finito il quale si usciva inorganici organici analitici fisici e così via...
si si avevo capito infatti io vorrei laurearmi sia in inorganica che in organica, ma la vedo difficile (solo per il tempo)..
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
laurearti in inorganica e poi in organica? come vorrei fare scusa?
conosco gente che ha fatto la triennale in organica e ora fa la magistrale in inorganica ma... sinceramente io preferisco la coerenza.
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
Chimico ma che scuola fai?:-D
o io non capisco più niente con le continue riforme universitarie
o non ti sei spiegato bene *Tsk, tsk*
o non ti sei informato *Si guarda intorno*

Scherzo :-D... mi pare impossibile il doppio percorso perchè non ti puoi laureare due volte in chimica (così come in nessun'altra cosa) e quoto quimico sul discorso coerenza.
Cita messaggio
intendi io che scuola faccio?!? O_O
non capisco. sarà l'orario ahah
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
(2010-09-15, 15:13)quimico Ha scritto: intendi io che scuola faccio?!? O_O
non capisco. sarà l'orario ahah

vabboazz!
oggi non ne azzecco una:-@
volevo rivolgermi a radiattivo:-D:-D:-D:-D:-D:-D:-D
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)