Il mio Essiccatore
Io avevo la base dell'essiccatore rotta, ma il coperchio sano. Se qualcuno si trova nella stessa condizione può prendere un oblò di una lavatrice da buttare (la forma è perfetta e le dimensioni pure coincidono in genere) e vedere se il diametro combacia. In quel caso, essendo l'oblò tronco-conico ci si può adattare benissimo la piastra forata anche solo appoggiandola. Io ho fatto così e mi trovo bene ad usarlo, anche se non ho le giunzioni smerigliate riempio di grasso e non esce niente  si si. Per situazioni di emergenza invece l'idea di Luigi è buona e universale.
"C'è uno spettacolo più grandioso del mare, ed è il cielo, c'è uno spettacolo più grandioso del cielo, ed è l'interno di un'anima." V. Hugo, I Miserabili.
Cita messaggio
Buona l'idea dell'oblò della lavatrice, in mancanza d'altro ci si arrangia...

Comunque voglio presentarvi il nuovo arrivo, un bell'essiccatore da 300 mm, nuovo nuovo.
E' enorme e finalmente posso metterci dentro anche più cose contemporaneamente, cosa che con il precedente, per ragioni di volumi, ovviamente non riuscivo a fare.

   

Nella voto lo vedete collegato alla pompa a vuoto e vicino il "piccolino" che comunque quello che fa, lo fa a meraviglia.
Purtroppo per ora, a causa della scarsa tenuta del tavolo che uso attualmente, devo tenerlo a terra ma conto, una volta che avrò sistemato il banco da lavoro come si deve, cosa che ho in programma a breve, di dargli il posto che merita.

Un saluto
Luigi
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano luigi_67 per questo post:
ClaudioG.
(2015-04-20, 11:09)luigi_67 Ha scritto: Nella voto lo vedete collegato alla pompa a vuoto...

Oltre all'essiccatore, mi attira un sacco quella bella pompa da vuoto.  *Sbav*
Io ne ho una di quelle piccoline ad acqua, ma è parecchio scomoda e non funziona sicuramente bene come una "vera"...

Posso chiederti qualche informazione sulla tua? Dove l'hai presa? Costo? 
Grazie.  :-P
Cita messaggio
La pompa a vuoto è un modello a doppio stadio ad olio, ora il vuoto massimo raggiungibile non me lo ricordo... dopo a casa controllo e ti dico.
Va molto bene ma purtroppo non è adatta per la maggior parte degli usi da laboratorio e ti spiego perchè: se nell'aria aspirata ci sono vapori o aerosol o altro, si vanno ad emulsionare/sciogliere nell'olio e manda tutto a .... donnine, richiedendo una manutenzione continua. Vapori acidi o simili, potrebbero danneggiarla.
Va bene per un essiccatore perchè la quantità di vapori che può prendersi è minima e li tratta senza problemi, ma ad esempio per una distillazione sotto vuoto non va assolutamente. La considero più una pompa da laboratorio di fisica che di chimica... :-)
Avevo pensato a mettere una sorta di "trappola" prima della pompa ma non so quanto possa valere la pena ed essere efficace.

Io ce l'ho perchè in passato l'ho usata per altri scopi, ma se te ne devi prendere una, prendine del tipo a membrana, adatta per usi da laboratorio, che non teme umidità e prodotti moderatamente aggressivi.
La pompa ad acqua comunque rimane la soluzione più semplice che non ha paura neanche dei vapori di HNO3 caldi e il rendimento non è affatto malvagio, peccato però che non sia comoda e immediata da usare.

un saluto
Luigi
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano luigi_67 per questo post:
ohilà




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)