Incredibile correlazione tra attività solare e sismi.
Vi ricordate il disastroso terremoto nel giappone il giorno 11 marzo di quest'anno?
Ecco, riguardo a ciò ho alcuni grafici provenienti dal NOAA che monitorano l'attività solare, tra cui l'indice di disturbo geomagnetico, il livello di raggi X provenienti dalla nostra stella, il flusso di protoni, elettroni e infine il magnetometro terrestre.
Vi posto le immagini di questi grafici nel giorno 11 marzo, quando vi è stato il terremoto.

   
Questo è l'indice di disturbo geomagnetico.

   
Il flusso di protoni.

   
Magnetometro terrestre.

   
Flusso degli elettroni.

   
Raggi X.

In queste immagini potete notare come l'attività solare ha dei picchi in corrispondenza dei maggiori sismi.
Forse questo ci può dire qualcosa su come prevedere i sismi? Rolleyes
Cita messaggio
(2011-11-02, 17:16)NaClO3 Ha scritto: Esattamente, come devo leggerli questi grafici?
Bhe, devi calcolare che normalmente queste linee (a parte il primo grafico con le sbarre) rimangono ondulatorie, mentre come vedi in questo caso c'è un po di "casino" :-)

Ti posto un'immagine che raggruppa tutti i grafici di un momento normale:

   

Puoi vedere che sono quasi piatti, molto calmi rispetto a quando c'è stato il sisma!
Cita messaggio
E' una tua trovata o l'hai letto da qualche parte? Puoi citare la fonte x piacere?
Dire che i due fenomeni sono collegati solo perché tre scosse di terremoto si sono verificate contemporaneamente con tre picchi di attività solare non è certo cosa da uomini di scienza.

http://www.linux.it/~della/fallacies/gen...ttata.html

Sarebbe come concludere che quando piove mi fregano l'autoradio solo perché tutte e tre le volte che me l'hanno fregata erano giornate di pioggia.
Per una conclusione valida bisogna valutare anche tutte le giornate di pioggia in cui non mi hanno fregato l'autoradio e tutte le volte che a qualcuno hanno fregato l'autoradio in una giornata di solleone.

Sicuramente il sole ha picchi di attività in momenti in cui non si registra alcun terremoto.
Se il fenomeno ha un campione statistico più ampio allora diventa interessante.
Cita messaggio
Concordo con quello detto da arkypita.
Se ci sono evidenze sperimentali comprovate da diversi esperimenti allora la cosa si fa interessante.
Se no sono solo pippe *Si guarda intorno*
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
(2011-11-02, 17:27)arkypita Ha scritto: E' una tua trovata o l'hai letto da qualche parte? Puoi citare la fonte x piacere?

Dire che i due fenomeni sono collegati solo perché tre scosse di terremoto si sono verificate contemporaneamente con tre picchi di attività solare non è certo cosa da uomini di scienza.

http://www.linux.it/~della/fallacies/gen...ttata.html


Se il fenomeno ha un campione statistico più ampio allora diventa interessante.
No, di correlazioni ce ne sono.
Per esempio sumatra nel 2005, il 27/28 marzo se ben ricordate, senno andate a vedere!!
Ecco che vi posto anche questo!
Per motivi di praticità metto una sola immagine che rappresenta quasi tutti i grafici. Logicamente i picchi sono meno accentuati in un grafico piccolo, però potete notare lo stesso che all'inizio del grafico, dove c'è scritto sotto 27 Mar vedete un po di scompiglio, quindi alterazione dell'attività.

   

Comunque non è una copia da qualche parte, infatti vi invitiamo alla nostra pagina Facebook : "Notizie Scientifiche" di cui ne sono amministratore. In questa pagina pubblichiamo varie osservazioni su questo argomento.

Ve ne posto anche un'altro:
Sempre a Sumatra però il 26 dicembre 2004.

   
Altri 3 "coincidenze":

Haiti, 12 gennaio 2010
   

Ica, Perù, 15 agosto 2007
   

Gujarat, 26 gennaio 2001
   
Cita messaggio
Non vorrei fare il disfattista, ma io non leggo tutta questa coincidenza, anzi!!
Punto per punto, pare piuttosto che ci siano dei momenti in cui l'attività solare è all'opposto dell'attività sismica terrestre...
La quantità di casi statistici che hai accumulato non sarebbe neanche male, almeno per provare ad avanzare un'ipotesi, solo che trovo la lettura stessa dei grafici molto forzata!!
Per rendere un po' più chiaro questo fatto: è evidente (dai grafici) che i vari parametri dell'attività solare sono collegati tra loro; in paragone, tutti questi con l'attività sismica terrestre non hanno neanche lontanamente la stessa somiglianza di andamento.

Tanto per concludere, se si volessero fare ipotesi, incomincerei col chiarire (a scanso di equivoci) che ad andar bene l'attività solare può influenzare quella sismica terrestre, ma di certo non il contrario. Quindi si dovranno (dovrebbero) cercare le cause che motivino questa corrispondenza univoca.
Cita messaggio
(2011-11-02, 20:12)Max Fritz Ha scritto: Non vorrei fare il disfattista, ma io non leggo tutta questa coincidenza, anzi!!
Punto per punto, pare piuttosto che ci siano dei momenti in cui l'attività solare è all'opposto dell'attività sismica terrestre...
La quantità di casi statistici che hai accumulato non sarebbe neanche male, almeno per provare ad avanzare un'ipotesi, solo che trovo la lettura stessa dei grafici molto forzata!!
Per rendere un po' più chiaro questo fatto: è evidente (dai grafici) che i vari parametri dell'attività solare sono collegati tra loro; in paragone, tutti questi con l'attività sismica terrestre non hanno neanche lontanamente la stessa somiglianza di andamento.

Tanto per concludere, se si volessero fare ipotesi, incomincerei col chiarire (a scanso di equivoci) che ad andar bene l'attività solare può influenzare quella sismica terrestre, ma di certo non il contrario. Quindi si dovranno (dovrebbero) cercare le cause che motivino questa corrispondenza univoca.
Si, è vero, ci sono dei momenti come ieri per esempio in cui l'attività solare ha avuto un picco, non così forte da trovare un sisma di altrettante dimensioni. Bisogna anche calcolare che, senza andar lontano, solo ieri ci sono state diverse manifestazioni telluriche di magnitudo 6, quindi non così deboli. Dipende sempre queste manifestazioni dove avvengono, se in mezzo al mare per esempio, come ce ne sono tanti, non ne fa una notizia eclatante, ma se invece avviene nelle città è un disastro!
Comunque secondo me questo è un'argomento su cui lavorare, io faccio il possibile con i miei "compagni di ricerca".

Cita messaggio
Dopo un lungo periodo di quiescenza sia dell'attività solare, sia dei sismi, (confermato dal fatto che sono costantemente aggiornato a tutti i sismi mondiali al di sopra di magnitudine 4), oggi ho incredibilmente potuto osservare, in corrispondenza con questi ultimi terremoti che stanno colpendo non solo l'italia, ma il mondo intero, un aumento incredibile dell'attività solare appunto.
Come di consueto vi posto i grafici.

Indice Kp

   

Flusso di protoni

   

Flusso di elettroni

   

Emissione di Raggi X

   

E infine cosa segna il magnetometro terrestre.

   

Queste sono le ultime conclusioni. Lascio a voi i commenti. *Si guarda intorno*





Nulla si crea, nulla si distrugge ma tutto si trasforma.[radioattivo]
Cita messaggio
Con tutta la buona volontà non riesco a vedere le correlazioni.
Se i grafici anzichè tre giorni mostrassero una scansione almeno di un mese si vedrebbe l'andamento globale della curva, con tutti i picchi molto più facilmente correlabili (se lo fossero...) con le date sismiche sparse per il pianeta.

Inoltre, e molto più significativo, non mi sembra che ci sia correlazione tra i terremoti e i massimi e minimi dell'attività undecennale del sole, e questo effetto, se i tuoi ragionamenti fossero fondati, dovrebbe essere macroscopico (come è macroscopico il delta tra max e min. dell'attività stessa).

Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano al-ham-bic per questo post:
Dott.MorenoZolghetti, Max Fritz, ENNIO VOCIRZIO




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)