Ioduro di stagno
Buon lavoro! Ho in mente anche io diversi ioduri.. *Fischietta*
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
(2010-12-15, 20:55)NaClO3 Ha scritto: la resa teorica, quant'è?
Ehm..la resa non l'ho calcolata dato che già sapevo che era bassissima *Fischietta*

Cita messaggio
Bella sintesi. Quella volta che avevo provato a fare un po' di ioduro di stagno mi era venuta una porcheria!
Cita messaggio
dai cavolo, facciamole per bene, altrimenti non postiamole in sintesi....
Cita messaggio
(2010-12-16, 17:40)NaClO3 Ha scritto: dai cavolo, facciamole per bene, altrimenti non postiamole in sintesi....

Vabbeh dai... però è presentata abbastanza bene, con foto e sembra svolta in maniera sufficientemente seria. A me pare adeguata.

Comunque, io avevo provato a produrre dello ioduro di stagno partendo dal cloruro AAe, ma non era venuto come speravo. Il Brauer, al quale mi ero affidato, la mette giù così:

An agitated, moderately concentrated aqueous solution of SnCl2 is
rapidly mixed with a KI solution of about the same concentration
containing half the stoichiometric amount of KI. If a larger quantity
of KI is added, a yellow double salt coprecipitates with the red
Snl2 and is difficult to separate. After filtering the Snls, additional
product may be obtained from the mother liquor by addition of the
second half of the stoichiometric amount of KI.

Red, crystalline substance. M.p. 320°C, b.p. 720°C; d 5.28.
Somewhat soluble in water (100 g. of solution contains 0.96 g. of
Snl2 at 19.8°C, 1.72 g. at 49.5°C, 3.70 g. at 97.3°C); also soluble in
warm CHCl3, CS2 and C6H6.
Rhombic crystals

Penso dunque che il prodotto giallo da te ottenuto non sia esattamente lo ioduro di stagno, ma il sale doppio con KI; e questo era esattamente lo stesso tipo di problema che mi si era presentato... Lo ioduro rosso si formava, ma presto si trasformava in giallo.
Cita messaggio
Premetto che non sono molto bravo con la stechiometria, ma ci provo:
1/4mole di Sn(30g) reagisce con 1/2mole di HCl(18g) per dare 1/2mole di SnCl2(112g)
1/2mole di SnCl2(112g) reagisce con 1mole di KI(166g) per dare 1/2mole di SnI2(186g)
Queste le reazioni:
Sn+2HCl(aq.) -> SnCl2 + H2
SnCl2+2KI -> SnI2+ 2KCl
Non sapevo che si formasse anche il sale doppio con il potassio. Per purificarlo si potrebbe ricristallizare da CHCl3?

Cita messaggio
Ricordavo bene infatti, non era di un bel rosso?
Cita messaggio
bel prodotto,ricorda ,in sospensione acquosa,lo ioduro di piombo,giallo
si poteva partire anche dal nitrato di stannoso ,vero?
Cita messaggio
nitrato di stagno(II) o stannoso. non di stannoso ;-)
Cita messaggio
(2010-12-25, 11:48)AgNO3 Ha scritto: bel prodotto,ricorda ,in sospensione acquosa,lo ioduro di piombo,giallo
si poteva partire anche dal nitrato di stannoso ,vero?
In realtà lo ioduro di stagno che ho ottenuto è un miscuglio di Ki e SnI2, di difficile separazione, perchè lo ioduro di stagno puro è rosso.
Si puoi partire anche dal nitrato stannoso.


Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)