Iris ed Hemerocallis
Buongiorno a tutto il forum!

Sono neofita del forum e decisamente scarso in chimica, ma vorrei presentarmi alla community parlando un pò della mia passione preferita, ovvero la coltivazione di Iris in primis e delle fantastiche Hemerocallis.

Delle Hemerocallis parlerò in un secondo tempo, dal momento che, per me, è stata una passione sbocciata in un secondo tempo, ovverosia indotta dalla ricerca di un fiore che sostituisse l'Iris una volta che questo iniziava a sfiorire in giardino.

Eh si, perchè ho compreso che una cosa che accomuna tutte le persone che hanno la fortuna di avere una casa circondata da un giardino, e che vengono improvvisamente colpite dalla passione per i fiori, è quella di creare una combinazione di piante tali da assicurare una fioritura continua da marzo a settembre e anche oltre, ove possibile.

Come tanti ho preso spunto dal vicino di casa, ho guardato come fossero organizzati molti dei giardini del paese, chiesto informazioni, spulciato riviste e fatto il giro dei garden center, oltrechè visitare ogni anno il vicino (per me almeno) Parco Giardino Sigurtà http://www.parcosigurta.it/ uno spettacolo da non mancare proprio da questo periodo in avanti.

Tanti tentativi volti a vedere la vitalità delle piante e l'attecchimento con il nostro favorevole microclima (Lago di Garda), nonchè i tempi di permanenza del fiore prima dell'appassimento. Infine la scelta della sequenza: Narcisi, Tulipani, Iris, Hemerocallis, con le Hemerocallis presenti in giardino solo dall'anno scorso e che quindi fioriranno quest'anno per la prima volta. Una fioritura che, se vorrete, condividerò anche qui... Non mancano, ma secondariamente, Rose, Bocche di Leone, Fresie e Peonie, ma solo per creare ulteriori macchie di colore.

Ma tornando alle Iris, io e mia moglie ce ne siamo innamorati avendone in giardino una sola varietà, assai comune peraltro, un Iris barbata spontaneo di colr viola, questo qui:

[Immagine: viola.jpg]

Nulla di che, direte voi, ma a noi piaceva. La cosa che ci colpì, era la straordinaria resistenza di questa pianta alle avversità climatiche, soprattuttoa alla mancanza d'acqua, dal momento che spesso se ne stava buona e tranquilla senza ricevere nulla in estate se non un pò di pioggia... altro fattore importante è che la pianta si riproduceva ogni estate in ragione anche di 1:4 e 1:6 ogni anno. E quindi creava delle belle macchie di colore nel giardino.

Un bel giorno abbiamo scoperto inun altro giardino degli iris spontanei di colore rosa e ce ne siamo innamorati:

[Immagine: rosa.jpg]

Inutile dire che ce lo siamo fatto regalare...

Ma questo è solo l'inizio... prossimamente il seguito...:-)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano maxvrita per questo post:
jobba, Rusty
Bello "l'iris selvatico" (il primo)! Sei veramente sicuro che sia una specie spontanea? Nome scientifico? Il secondo invece non credo proprio sia spontaneo, ma è bello lo stesso! Queste piante son talmente resistenti che mi crescono anche sotto una pianta di giOggiolo (non giAggiolo), dove pure la gramigna muore....asd
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
Oddio... sul nome scientifico di questi sono un pò impreparato, ma che siano tutti e due Iris campestri ne sono più che sicuro... e ne ho almeno altri tre o quattro di spontanei in giardino, raccolti da mia moglie qua e la... appena fioriranno, è questione di una settimana credo, racconterò qualche aneddoto al riguardo...:-)
Cita messaggio
Guarda che l'unico iris campestre italico, simile ad un barbata è quello con fiore giallo che si trova sulle rive dei fossi! Le altre specie di iris italiche sono tutte molto diverse dai barbata (vedasi il foetidissima). Tutti gli altri iris rinvenuti sulle rive dei fossi o nei campi sono frutto dell'abbandono di varietà coltivate. Io stesso ne trovo molte varietà (se mi ricordo metto le foto quando fioriscono).
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
(2012-04-17, 18:30)marco the chemistry Ha scritto: Guarda che l'unico iris campestre italico, simile ad un barbata è quello con fiore giallo che si trova sulle rive dei fossi! Le altre specie di iris italiche sono tutte molto diverse dai barbata (vedasi il foetidissima). Tutti gli altri iris rinvenuti sulle rive dei fossi o nei campi sono frutto dell'abbandono di varietà coltivate. Io stesso ne trovo molte varietà (se mi ricordo metto le foto quando fioriscono).

Beh, raccogliendo tutte queste informazioni potremmo anche scrivere un trattato in due!! :-)

Io sto aspettando con ansia la fioritura delle spontanee gialle, bianche, lillà e... mi fermo perchè ne ho una di un colore che, finchè non fiorisce non sono in grado di descrivere... Tutte queste soco rigorosamente campestri, forse ibridatesi grazie alle api o chissà come, ma tutte raccolte nei fossi in maggio...

Poi ne ho davvero tante di barbate alte ibride acquistate e/o scambiate nel corso degli ultimi 6 anni. Ed infine sono in attesa dei primi fiori delle iris da me ibridate, e qui l'attesa è spasmodica, ma non se ne parla certo quest'anno...

Ma certamente riempirò il forum di foto...
Cita messaggio
Ah beh anche io attendo molto impaziente sia le tue foto sia che le mie barbata fioriscano! Ne ho un paio di varietà, prese su una riva di un fosso, di cui non ho mai visto il fiore! Comunque appena mi metti le foto delle varietà e della specie campestre (quella gialla) ti dico subito se sono una specie spontanea oppure semplicemente il frutto dell'eliminazione di qualche rizoma da parte di un indigeno...asd Le barbate coltivate non possono ibridarsi con quelli che noi definiamo iris spontanei (iris pseudacorus, classificate come non barbate) perchè non appartengono alla stessa specie e sono tra di loro autosterili. se ho tempo domani faccio le foto ad un libro di piante che dedica alcune pagine al genere Iris!

Comunque il genere Iris viene diviso in 4 sezioni .

- Iris barbate (Pogonis) rizomatose
- Iris non barbate (Apogon) rizomatose
- Iris crestate (Evansia) rizomatose
- Iris bulbose bulbose
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
Mi spiace non poter metter nuove foto, a parte questa sotto, perchè le temperature medie di 8/9 gradi e l'assenza di sole da diversi giorni, hanno come cristallizzato il giardino... Ci saranno 200 boccioli pronti, uno più grande dell'altro, che aspettano solo il via ad esplodere!!:-D

Questa non so come mi è fiorita. E' un'ibrida e si chiama Protocol...

[Immagine: protocol.jpg]
Cita messaggio
Io avevo l'iris Bronze Beauty... Ma è durato poco...
Invece ogni anno ho questi (la foto è vecchia e fatta col cellulare, quindi si vede male)

[Immagine: scaled.php?server=40&filename=immag001ky...es=landing]
Cita messaggio
Quella di max non credo sia una barbata, ma piuttosto un'iris bulbosa!
Fra il tuo è un Iris Holandica (credo)! Comunque anche a me non è sbocciato ancora nulla....
Sto caricando le foto del libro... attendete.. sono 29 mega.. asd
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
Ecco:
[Immagine: dscf7914p.th.jpg]

[Immagine: dscf7915y.th.jpg]

[Immagine: dscf7916p.th.jpg]

[Immagine: dscf7917.th.jpg]

[Immagine: dscf7918.th.jpg]

[Immagine: dscf7919t.th.jpg]

[Immagine: dscf7920.th.jpg]

[Immagine: dscf7921z.th.jpg]

[Immagine: dscf7922.th.jpg]

[Immagine: dscf7923.th.jpg]
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)