Kp e Kc
Smile 
Buongiorno, stavo risolvendo questo esercizio, volevo sapere se l'ho risolto correttamente:
In un recipiente del volume di un litro, precedentemente vuotato e termostatato a 377° C vengono introdotte 0.68 atmosfere di NOCl e 0.25 atmosfere di NO.
Quando la reazione:
2NOCl (g) ↔ 2 NO(g)+ Cl2(g)
Raggiunge l’equilibrio, si misura una pressione totale di 1.14 atmosfere.
a) Calcolare il valore di Kp e Kc alla temperatura dell’esperienza e la frazione molare di Cl2 presente nel recipiente
b) Il volume del recipiente viene successivamente triplicato a 3 litri, mantenendo Costante la temperatura. Quando si ristabilisce nuovamente l'equilibrio, la frazione molare di Cl2 nel recipiente sarà aumentata, diminuita o invariata?


AllegatiAnteprime
   
Cita messaggio
a) La Kp è corretta.
La Kc no, perché la relazione che lega le due costanti è:
Kc = Kp / (RT)^Δn
Manca il calcolo della frazione molare di Cl2.

b) Il recipiente di reazione è chiuso, quindi il numero totale di moli all'equilibrio non varia.
A temperatura costante la Kp e la Kc non cambiano.
La reazione ha un Δn > 0 perciò, per la legge di Avogadro, avviene con un aumento di volume. Un aumento del volume del recipiente di reazione provoca uno spostamento dell'equilibrio verso la formazione delle sostanze che occupano un maggior volume (verso destra).
Rispetto alla precedente situazione di equilibrio si ha quindi un aumento del numero di moli di NO e Cl2 e una diminuzione di moli di NOCl2.
A parità del numero totale di moli, si ha quindi un aumento della frazione molare del Cl2.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
jultest




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)