La medusa immortale
[Immagine: hydrozoa.jpg]

Ciao ragazzi, durante i miei studi mi è capitato d'imbattermi in questo organismo molto interessante che sono sicuro possa interessare anche ad alcuni di voi.

Una piccola e celere premessa per chi non se ne intende è d'obbligo, e riguarda il phylum degli Cnidari, a cui appartengono animali marini come le meduse ed i polipi (non i polpi tipo Octopus, che sono molluschi), che sono una parte fondamentale dell'ambiente marino. Generalmente, la vita degli Cnidari inizia a partire da una planula, uno stadio larvale, natante o strisciante, che si posa sul substrato e differenzia in un polipo, la cui struttura generale la potete trovare ovunque, basti sapere che sono bentonici sessili (quindi vivono attaccati al substrato, non in grado di muoversi) e che hanno un corpo gelatinoso e cilindrico al cui apice c'è la bocca spesso tentacolata; molto spesso i polipi si uniscono i colonie, sono in grado di formare scheletri calcarei (da cui derivano i coralli rossi, ad esempio), talvolta anche con un forte polimorfismo (significa che non tutti hanno la stessa forma ma sono diversi a seconda della funzione che hanno, se, cioè, devono difendere la colonia, nutrirla oppure occuparsi della riproduzione), ed hanno, generalmente, una riproduzione asessuale che produce la medusa, il terzo ed ultimo stadio; queste sono pelagiche planctoniche, sono, fondamentalmente, rigirate sotto sopra rispetto ai polipi (cioè la bocca ora si trova verso il basso e non più verso l'alto), e se ne vanno in giro allegramente a mangiare plancton e uova.

Qualche giorno fa, dunque, mi sono imbattuto in questa specie, Turritopsis nutricula, che ha doti stupefacenti e di cui mi piacerebbe rendervi partecipi.

E' della classe degli idrozoi, che presentano quindi entrambe le fasi adulte, ed è in grado di non morire mai, almeno apparentemente. In pratica, questo cnidario, dopo essersi formata la planula da un uovo fecondato, questa si posa sul substrato diventando polipo, e produce delle meduse (per via asessuale, non so se tramite gemme medusarie) che, dopo aver liberato i propri gameti...si posano sul substrato e si trasformano nuovamente in polipo.

La cosa sorprendente (oltre al fenomeno unico, almeno fino ad ora), è che alcune cellule specializzate tornano ad essere totipotenti, tramite un processo di transdifferenziamento, che avviene a livello del genoma.

Mi piacerebbe saperne di più, purtroppo su internet non trovo molte altre informazioni, ma in caso le trovassi vi farò sapere!

[Immagine: lifecycle.GIF]

Ecco una rappresentazione grafica del ciclo vitale di questi Cnidari.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Lord_Rey per questo post:
Enotria, Dott.MorenoZolghetti, jobba
Bravo, ottimo messaggio ben fatto e ben scritto. *clap clap*

Unico appunto è la mancanza di immagini, forse hai avuto problemi nell'inserimento.
O almeno, io all'inizio non riuscivo a capire come dovevo fare, anche perché le immagini inserite non si vedono durante l'anteprima, per cui occorre verificare che siano quelle giuste ed immaginare l'effetto finale.

Io non sono certo un esperto di questo Forum, ma se ti posso essere di aiuto in qualsiasi modo non hai che da contattarmi.

Cordiali saluti
Andrea

URL: http://spazioinwind.libero.it/andrea_bosi/index.htm

Ogni oggetto ha la sua storia,
. . . io non vendo oggetti,
. . . . . . io racconto storie. (Enotria)
Cita messaggio
Veramente avevo intenzione d'inserire immagini, ma non ero sicuro di poter linkare immagini di altri siti. Se posso modifico subito il messaggio e le inserisco!

EDIT: ho inserito due immagini, qualora ci fossero problemi le tolgo senza problemi.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Lord_Rey per questo post:
jobba
Sì, è molto interessante.
Tu dici:" La cosa sorprendente (oltre al fenomeno unico, almeno fino ad ora), è che alcune cellule specializzate tornano ad essere totipotenti, tramite un processo di transdifferenziamento, che avviene a livello del genoma."
Vorrei sapere, se possibile, da che grado di specializzazione si parte per avere cellule staminali totipotenti. Perchè è già nota da anni (Università di Kyoto, Shinya Yamanaka et all.) la possibilità di "riprogrammare" cellule staminali adulte per farle regredire fino a cellule staminali embrionali, con un processo che è a tutti gli effetti una transdifferenziazione.

*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Purtroppo informazioni molto dettagliate non riesco a trovarne, proverò a chiedere al mio professore di zoologia, sperando ne sappia qualcosa.

Comunque, le poche fonti non cartacee che ho trovato indicano cellule altamente specializzate: si parla di cellule muscolari, e di cellule appartenenti all'ombrello (che sono di origine ectodermica).

Ho avuto un accenno, sempre per studio, sulla transdifferenziazione un po' di tempo fa, ma non era molto chiaro. Più che altro le informazioni che ho avuto riguardavano la determinazione cellulare, cioè metilazione di una citosina, o acetilazione del sito, che poi verrebbero trasmesse, con la mitosi, alle cellule figlie, ma della transdifferenziazione, nello specifico, non s'è fatto cenno nei dettagli. Se tu ne sai di più, hai idea di dove possa trovare del materiale?
Cita messaggio
Ciao a tutti! Io conosco il Prof. che ha condotto l'intera ricerca, perciò forse posso essere utile con le poche curiosità che conosco: il fenomeno è stato studiato molto approfonditamente fino allo scorso anno da un team di biologi marini dell'università di Lecce (non cito il nome del professore perché non so quanto sia lecito farlo, perciò non aspettatevi che dica Boero). La medusa in questione è i molto presente nel mare salentino. La scoperta del fenomeno è stata del tutto casuale: mentre infatti il team studiava il ciclo riproduttivo di questa specie, un ricercatore ha dimenticato alcune delle meduse in un acquario, senza cibo ne ricambio d'acqua, la quale è diventata sempre più "salata" (permettetemi il francesismo) a causa dell'evaporazione. Una volta accorti dell'errore, quando sono andati a vedere in che stato fossero quelle povere creature, anziché morte, le hanno trovate ringiovanite! E da lì poi gli ulteriori studi a riguardo..

P.S. Sai perché non trovi molte informazioni a riguardo? Perché il CNR ha tolto i fondi a questa ricerca proprio mentre veniva condotta. Bisognerà aspettare nuovi fondi, o che un nuovo team ci si dedichi :-(

Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Gisus91 per questo post:
arkypita
Beh, che dire...grazie per gli aneddoti e per le informazioni! Io speravo proprio di poter leggere nuovi studi a riguardo...e invece...non sai il perché del taglio dei fondi?

P.S. comunque benvenuto! Corri a presentarti, prima che qualcuno ti sgridi!
EDIT: come non detto, ti sei già presentato...bravo! :-D
Cita messaggio
No in realtà il motivo non lo conosco. In realtà il fatto del taglio dei fondi non l'ho nemmeno saputo per via diretta, l'ho letto su un quotidiano locale. Posso immaginare che in quel momento bisognasse risparmiare il più possibile, in barba alla conoscenza e alla ricerca..

Comunque non è detto che cercando bene bene bene, qualcosa non si trovi!
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)