La ripetente fa l'occhietto al preside
No, non è affatto mia intenzione recensire o consigliare la visione di questo film appartenente al filone della commedia erotica italiana. Il motivo per cui ve lo segnalo, per quanto possa apparire inverosimile, risiede in alcune scene che hanno a che fare con la chimca.
La trama del film è del tutto incostistente e come forse avrete già capito si basa su tutta una serie di siparietti infarciti di battute sguaiate e allusioni sessuali.
Ma veniamo al dunque. Siamo in una improbabile 3° classe liceale dove gli studenti sono solitamente dediti a tutt'altre faccende fuorchè attinenti allo studio.
Uno dei loro passatempi preferiti è prendere di mira, con scherzi pericolosi e di dubbio gusto, il professor Beccafico ( interpretato da Alvaro Vitali), insegnante di scienze, mentre spiega o esegue esperimenti di chimica.
I tre fermi immagine che seguono sono più che sufficienti per comprendere l'incompetenza e la assoluta sciatteria che contraddistingue l'allestimento di alcune scene. A meno che il tutto sia deliberatamente voluto, ma io ci credo poco, per non dire niente.

iniziamo con i dialoghi :

prof. Beccafico: vammi a prendere il carbonato di potassio
un allievo: (lo vediamo dirigersi verso l'armadietto dei reagenti)
prof. Beccafico: come ben vedete ragazzi, ho introdotto l'acido nitrico che man mano con la luce cambia di colore e diventa giallo ......
voce in sottofondo: come la pipì ?
prof. Beccafico: ... appunto. Come vi dicevo ieri, ora metterò nella provetta del carbonato di potassio. Il potassio, liberandosi, si combinerà con l'acido nitrico e si formerà così del nitrato di potassio, ovverossia il salnitro.
un'allieva (Angela Pastorelli, al secolo Anna Maria Rizzoli): uh che bello
prof. Beccafico: si, infatti è bello signorina, si formerà come una neve d'acciaio (l'audio non è molto chiaro, spero di aver trascritto correttamente), molto lucenti.
prof. Beccafico (rivolto all'allievo): Cenci?
allievo: si, l'ho preso, l'ho preso. 
prof. Beccafico: hai trovato il carbonato di potassio?
allievo: eccolo professoreEd ecco subito dopo l'inquadratura, dove l'allievo consegna il reagente al professore:

   

da notare l'attrezzatura sul bancone e sopratutto le formule alla lavagna. Incredibile quella che si intravede sopra la testa dell'allievo, con il triplice legame sull'idrogeno!

Poco dopo il resto del dialogo:
prof. Beccafico (rivolto all'allievo): osserva e impara.
e subito inizia ad aspirare con la pipetta il carbonato di potassio usando la bocca.

   

Com'era curata allora la sicurezza in laboratorio!

Per finire in bellezza ecco una eloquente immagine nella quale il prof. Beccafico, dopo aver spiegato e scritto una reazione alla lavagna, si avvia soddisfatto verso la cattedra.

   


Ah, com'era bella la chimica sul finire degli anni 70.


saluti
Mario
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mario per questo post:
fosgene, ClaudioG., valeg96, luigi_67, zodd01, quimico, AminewWar, Beefcotto87, Claudio, ohilà, Igor, NaClO
Per quanto riguarda la seconda scena io so che un tempo si utilizzavano le pipette a bocca
Cita messaggio
Un amico di mio padre alle superiori si è ritrovato l'acido solforico in bocca aspirando con la bocca
Cordiali saluti,
Edoardo 


"Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e sulla prima ho dei dubbi"  (A.Einstein)
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)