Leggi di Faraday
Buonasera, la prof ha detto oggi a lezione che in una reazione, un faraday è uguale una mole di elettroni. Tuttavia non riesco a capire molto bene questo concetto e di conseguenza non so applicarlo agli esercizi. Esempio: F2 + 2e-= 2 F-. In questo caso, per esempio, i faraday emessi sono 2 come il coefficiente stechiometrico della e? Grazie mille in anticipo! :-)
Cita messaggio
Nel Sistema Internazionale delle unità di misura abbiamo:
carica elettrica dell'elettrone = 1,6022·10^-19 C, dove C è il simbolo dell'unità di misura della quantità di elettricità di nome coulomb
numero di Avogadro = 6,022·10^23 mol^-1, ovvero 1 mole di una qualsiasi sostanza contiene 6,022·10^23 atomi o molecole di quella sostanza
1,6022·10^-19 C x 6,022·10^23 mol^-1 = 96485 C/mol
All'unità di misura C/mol è attribuito il nome di costante di Faraday (F) che rappresenta perciò la quantità di carica trasportata da 1 mol di elettroni:
96485 C/mol = 1 F
Quindi 2 mol di elettroni trasporteranno:
q = 96485 C/mol x 2 mol e- = 192970 C = 2 F
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
alix12




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)