Libro: Il naso intelligente
"Il naso intelligente - che cosa ci dicono gli odori" è un saggio di Rosalia Cavalieri, docente di Semeiotica e Teoria delle lingue dei segni nella Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Messina.

E' un testo scorrevole, di 210 pagine, edito da Laterza - Bari, pubblicato nel 2009 e di piccolo formato. Non è un trattato scientifico in senso stretto, nè tratta l'argomento "olfatto e odori" in modo esaustivo, ma ha un pregio sostanziale: introduce il lettore in un mondo del tutto straordinario, ignoto alla maggior parte delle persone. L'uomo è l'unico animale che è capace di comporre gli odori per creare un profumo, anche se ha perduto la capacità ancestrale di collegare istinto e odori, limitandosi a qualche surrogato emozionale in ristretti ambiti, specie in quelli sessuali. Tuttavia non può essere dismesso il valore dell'olfatto e delle percezioni odorose. La dottoressa Cavalieri incide soprattutto nell'ambito delle emozioni e dei ricordi, avvalorando ciò che è noto da tempo anche ai non addetti ai lavori: gli odori si associano alle emozioni più di tutto ciò che fa parte della sfera percettivo-sensoriale. Memorabile e celeberrima la "connessione di Proust" espressa nel suo "À la recherche du temps perdu" in cui cita le "petit madeleines" prese con il thé, capaci in una frazione di secondo, a riportarlo indietro nel tempo, ai ricordi dell'infanzia, ormai sopiti e apparentemente obliati. Geniale gancio mnemonico per dare il via a un'opera letteraria monumentale.
La Cavalieri arriva a collegare l'atto dell'annusare a un fatto di pura acquisizione di conoscenza. Fiutare gli odori è quindi un processo formativo vero e proprio, arcaico e al tempo stesso nuovo, da riscoprire e avvalorare come nutrimento esperienziale sociale e individuale.
Ringrazio pubblicamente l'Autrice per la gradevolezza e i contenuti della sua pregievolissima opera. Consentitemi in chiosa: dodici Euro spesi davvero bene! Ve lo consiglio vivamente!


AllegatiAnteprime
   
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Dott.MorenoZolghetti per questo post:
Max Fritz, al-ham-bic
Sapevo che avrebbe apprezzato anche Max! *Fischietta*
E mò questo me lo cerco!  si si
Cita messaggio
Sì, non vi impegnerà quanto la "Summa daemoniaca", ma vi piacerà certamente. Offre molti spunti riflessivi. ;-)
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Letto anche questo.
Tra i molti spunti riflessivi c'è di notevole la conferma del persistere ostinato che del profondo funzionamento dei recettori olfattivi non si riesce a venirne a capo in maniera decisiva e univoca.
Anche alla Cavalieri non resta in definitiva che rifarsi alle classiche teorie di Amoore o a quelle di Turin.

Il libro è breve e interessante (singolari alcuni passaggi dell'antropologia dell'odore, e tanti altri).
E' scritto comunque in maniera seriosetta, fastidiosi quei continui richiami bibliogarfici, quasi fosse una tesi di laurea; ma è un fastidio soggettivo.
Si legge bene, non tutto d'un fiato come quello di Mullis; comunque è esaustivo sulla "semiotica" (per usare uno solo dei tantissimi termini "colti" dell'autrice) dell'odore.

Cita messaggio
Allora te ne presenterò presto un altro che ancora non ho terminato.
Sto leggendo cinque o sei libri contemporaneamente e sono un pochino confuso...
Mi sa che presto metterò un intervento in cui parlerò dell'odore dell'etica nicomachea di Edvard Munch in un contesto di flogosi cervicale causata da processi formativi nell'adulto...
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Nooo! L'etica nicomachea di Edvard Munch...? GANZISSIMO!!
...il mio tema preferito *Sbav* *Sbav*
Cita messaggio
Forse così si capisce meglio... asd


AllegatiAnteprime
   
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
alla faccia, quanto leggi Moreno O_O complimenti.
io sto rileggendo invece la raccolta delle storie di Sherlock Holmes di Conan Doyle, oltre a dedicarmi a letture chimiche come avete notato asd
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano quimico per questo post:
Dott.MorenoZolghetti
(2011-11-05, 13:31)quimico Ha scritto: alla faccia, quanto leggi Moreno O_O complimenti.

Ma hai idea di quanto ci sia da leggere? Non bastano 12 vite di un secolo l'una! Quindi bisogna darsi da fare. :-D
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Dott.MorenoZolghetti per questo post:
AgNO3
Certamente, ho presente. Io leggo a ripetizione ma non riesco a farlo tutto il giorno. Non sono Nembo Kid asd Hai ragione: bisogna darsi da fare!
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)