Minaccia al mio lab
Chiedo scusa per quello che sto per scrivere, non era mia attenzione parlare di un mio problema personale, del resto sono qui da neanche 2 mesi, ad ogni modo se infrango il regolamento o giù di lì, o la discussione crea problemi, eliminate pure il mio thread e datemi un ammonimento....

E' successo 1 anno fa che per stupidità di un mio condomino mi son trovato in cantina, con reagenti e vetreria in bella mostra, un mio "amico"...insomma, tralascio i dettagli tanto non sono importanti...comunque, sto tipo qua è venuto a conoscenza del mio hobby (io naturalmente non ho mai rivelato niente a nessuno, sarei completamente stupido se lo avessi fatto).
Ovviamente ho cercato di sminuire tutto, dicendo che faccio solo titolazioni di aceto, vino e qualche luminescenza, niente di più e lui mi ha detto "vai tra', non ci trovo niente di strano, anzi, è interessante".

Di recente, in seguito ad un fatto che non sto a spiegare, lui mi ha attribuito colpe che non ho, non capisco perchè, e mi ha minacciato dicendo che se gli gira potrebbe andare dalle forze dell'ordine e denunciarmi, in maniera non anonima, dicendo che io fabbrico roba illegale....

...Io adesso oltre ad esserci rimasto malissimo, sono con le mani in mano, sto leggendo e rileggendo le discussioni sulle sostanze regolamentate, ma onestamente non me la sento di eliminare quelle poche che ho, peraltro in quantità modesta, intendo dire che ad es un po' di "sale viola scuro" lo possiedo, anche se certo non lo uso per scopi proibiti, poi non so come regolarmi sugli altri comburenti e solventi infiammabili....

....Chiedevo qualche consiglio se qualcuno si sente di darmelo....
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano oberon per questo post:
al-ham-bic, comandantediavolo, fosgene
Non vorrei farmi i fatti tuoi, ma spiegare più dettagliatamente la situazione potrebbe aiutarci ad aiutarti!
Per altro, se vendono kit con un tot di certe sostanze (kit in libera vendita nei negozi di giocattoli), a meno che tu non abbia davvero in fabbricazione sostanze, mix di esse o precursori, del tipo: esplosivi, droghe e/o veleni ad uso d'arma, non penso tu debba preoccuparti...
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Beefcotto87 per questo post:
oberon
Hai fatto benissimo a scrivere.
Ti ho dato un "grazie" per il post perchè più di uno non potevo dartene, ma te ne avrei dati tanti non per il post in sè ma per solidarietà!

Dall'idiozia umana, e ancor più dal terrorismo mediatico che sempre si fa di tutto ciò che ha odore di chimica, siamo costretti a vivere in queste condizioni ed a subire magari la situazione schifosamente ricattatoria che hai descritta.
Non mi vengono consigli da darti contro le eventuali "controparti" chiunque esse siano o saranno, se non quello di cercare di minimizzare la cosa e gli attriti, se fosse possibile. Solo tu sai com'è la tua situazione con quella persona.
Fare la voce grossa rischiando di svegliare "cani che dormono", non so se ne valga la pena... pur essendo nella piena ragione.
Auguri!
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano al-ham-bic per questo post:
oberon
Ma si tratta di una cantina sotto il livello del terreno o di un garage (autorimessa)?
Sappi che ,per esperienza personale, se si tratta di un'autorimessa sotto il livello stradale (unità immobiliare catastale tipo C6 )non potresti nemmeno tenervi dentro i barattoli di conserva, l'impianto elettrico dovrebbe essere a norma e adibito al "mero parcheggio di autoveicoli e motoveicoli purchè non alimentati a metano o GPL, all'interno del quale sono vietate riparazioni a motore caldo e lo stoccaggio di materiali infiammabili di qualsiasi tipo, generi alimentari e (non meglio precisati) prodotti per uso domestico".
Caso diverso si presenta qualora sia una cantina (unità immobiliare catastale tipo C2), la quale può essere adibita a scopi di immagazzinaggio prodotti alimentari, uso lavanderia o ( non meglio precisato) laboratorio.
Ora, chiaramente, possedere dell'acetone,etere, MEK, toluene,acidi solforico+cloridrico, non fa certo di te un raffinatore di cocaina benchè siano in tabella 3 dei precursori, anche il permanganato non ti farà prendere il sole a strisce, voglio dire che ad un eventuale esame dei VV.FF (organo competente) riconoscerà la tua buona fede e l'impiego degli stessi in ambito di home-lab...
Sarebbe discriminante se ti trovassero 50 scatole di quel prodotto per il raffreddore, o 30 flaconi di quel decongestionante nasale , o una decina di scatole di quel farmaco per l'emicrania a base di metisergide o ergotamina tartarato, o un bel bottiglione di safrolo...
La regola è non tenere sostanze infiammabili nell'autorimessa, per tutto il resto c'è una spiegazione!
Saluti,
CD.
comandante diavolo *yuu*
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano comandantediavolo per questo post:
oberon
Non hai alcun motivo per dover tener nascosto il tuo hobby, il quale è perfettamente legale. Finché non produci esplosivi o sintetizzi droghe, e finché fai attenzione ai rifiuti che immetti nelle tubature/aria, non compi alcun illecito ne civile ne penale per il quale puoi essere condannato. Controlla invece che il regolamento condominiale non vieti espressamente l'uso del garage/scantinato per altri scopi oltre quello preposto.

L'unico motivo per non farlo sapere agli alti è la buona quiete del vicinato o dei condomini, che per loro ignoranza potrebbero pensare che fai qualcosa di pericoloso (salta in aria il condominio o mi avvelena l'aria) o di illegale, e comunque guardarti come "quello strano che pasticcia in cantina".

L'impressione a pelle che ho del tuo "amico" è che sia un conta palle. Egli non ha la minima idea di che cosa voglia dire fare una denuncia, dei tempi e dell'inerzia burocratica su cose del genere, ma soprattutto non sa che se ti denuncia su base di dati falsi (dichiara che produci droghe o esplosivi quando non è vero) tu puoi, una volta accertato che non è vero, contro-querelarlo per diffamazione, e la vinceresti.

Scusa una domanda diretta... quanti anni avete tutti e due? Te lo chiedo perché tra ragazzi è facile che ci si dica "ti denuncio" con molta leggerezza, così per fare il gradasso...

Per quanto riguarda il possesso di sostanze regolamentate, come puoi leggere nella discussione che ne parla, vale la regola della modica quantità. In sostanza puoi detenere tranquillamente quelle sostanze finché la quantità che ne possiedi non può essere collegata ad una attività di produzione di stupefacenti.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano arkypita per questo post:
oberon
Non credevo tanta solidarietà, pensavo che mi mandaste a quel paese, quasi mi commuovo...Io i "Grazie" invece sono in obbligo di darli, sia per solidarietà ma soprattutto per l'aiuto che tentate di darmi. Grazie veramente!!

Vedo di rispondere un po' a tutto quanto leggo:
NN ho problemi a spiegare i dettagli, sperando solo che non abbia la jella che il mio "amico" legga questa discussione...solo che nn so che tipo di dettagli devo scrivere, se quelli che riguardano la diatriba o cosa possiedo di regolamentato e quanto...

Alambic, guarda, con certa gente ragionare è veramente impossibile, sarebbero capaci di farti condannare al rogo per aver detto "a" e nella loro mente il significato di perdono non esiste (e comunque io non ho fatto niente, per cui non avrei niente da farmi perdonare).
Fare la voce grossa?? Che intendi di preciso?? Sono un po' lento di comprendonio mi sa...

Il luogo dove faccio gli esperimenti è una cantina sotto il livello della strada, Non mi intendo di catasto o roba simile, quello che posso dire è che sono in affitto (in realtà è una cosa legg diversa ma facciamo finta che sia un affitto normale) e non proprietario, cambia qualcosa??
Acc, in garage i miei tengono prodotti tipo detersivi...anche qualche genere alimentare confezionato...mi sa che tutto il condominio da quel lato sarebbe fuorilegge...i VV.FF. hanno fatto controlli nei garage, han fatto togliere solo barattoli di vernice e diluente, che ovviamente sono stati messi nelle cantine...

Io sto molto attento a tutto, specialmente a ridurre al minimo l'impatto ambientale, dato che sono ecologista di mio, ecco quella di guardare il regolamento condominiale sarebbe una cosa da fare, solo che dubito ci sia scritto espressamente di NON usare la cantina come lab, non fosse altro che non è contemplato da chi scrive il regolamento...e comunque se invece ci fosse tale divieto io dovrei sbaraccare tutto?? Sarebbe assurdo se non potessi neanche titolarmi l'acidità dell'aceto!!
Ah, stai sicuro che gli altri condomini se sapessero cosa faccio impazzirebbero, tra l'altro non sono mai stato particolarmente simpatico, se non a 3-4 individui.

Nessun problema, ho 29 anni, il mio "amico" non ricordo di preciso, ma tra i 35 e i 40...ti assicuro che invece sto qua conosce molto bene come funzionano "ste menate", tra l'altro conosce mezzi politicanti e simili e deve avere un amico che è un PM.....sono io che invece non so nulla, solo a sentire parole come "denuncia" o simili mi viene la nausea, vedrai che contro-querele non ne faccio...mi chiedevo, se vengono a perquisirmi, immagino vadano ovunque, casa, cantina, garage....non immagino cosa direbbero i miei, già che non sono mai stati favorevoli alla mia "causa" di chimico......
Cita messaggio
Penso che i problemi relativi ai barattoli di conserve, ai detersivi etc. in garage non siano relativi alla sicurezza, ma appunto alla categoria catastale, e di conseguenza alla tassazione corrispondente. In soldoni, mal che vada si tratta di una forma di evasione fiscale, e non penso sia competenza dei VV.FF., probabilmente per questo non hanno fatto storie su quei prodotti.

Per quanto riguarda il regolamento condominiale, trovo difficile che in esso si possano imporre restrizioni sull'utilizzo di spazi privati e non comuni: finchè ciò che fai nelle tue stanze non disturba i condomini (e non li espone a rischi che violano le norme di sicurezza), questi non dovrebbero essere autorizzati a dirti cosa puoi o non puoi farci.

In ogni caso penso che Al, parlando di voce grossa, intendesse consigliarti di assecondare il più possibile gli eventuali perquisitori, non rivendicare troppo arrogantemente la tua innocenza, poichè indispettirli ti aumenterebbe solo i guai. Conviene essere il più possibile tranquilli, sinceri e cordiali, immagino ;-)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Max Fritz per questo post:
oberon
Ok, allora se è un discorso di tasse mi tranquillizzo un po'...

Ah, si certo, ci mancherebbe essere arroganti con le forze dell'ordine, per carità...

Rimane il discorso sugli infiammabili che non ho capito bene, cioè da quanto mi pare di intendere, in teoria tutto quello che posso tenere in casa lo posso tenere in cantina ma non in garage, cioè posso tenere l'avio tanto per far un esempio...comunque ci vuole anche il buon senso, di mio cerco sempre di tenerne il meno possibile di materiale infiammabile, certo è che se compro una bottiglia di EtOH da 13€/L mica la posso cacciar via poco dopo averla acquistata e figuriamoci per roba che costa molto di più....poi mi domando come vengano classificate le sostanze infiammabili, anche nella DMF c'è il simbolo con la fiamma, ma sfido chiunque a provocare un incendio con questa...

Per quanto riguarda i comburenti non saprei se devo eliminarne o no, io di KNO3 ne ho più di 1Kg che avrà 10-12 anni, del resto in farmacia non me ne davano di meno, poi di quelli un po' più comburenti (di colore bianco) ne ho 3-4 etti....
Cita messaggio
Difficile darti consigli e mi pare superfluo esternarti tutta la mia solidarietà, come del resto molti hanno fatto qui. Una cosa però te la posso suggerire (my 2 cents): dal momento che le forze dell'ordine e i VVFF non esistono solo per reprimere ma anche per consigliare, potresti presentarti da loro spiegando quello che fai e magari invitandoli a visitare il tuo lab.
Certamente non hai sostanze vietate ed il tuo gesto ti farà apparire come una persona responsabile che non vuole causare danni a persone o cose.
Specialmente se abiti in una piccola città questo potrebbe metterti al sicuro da vari "ricatti" che questo tuo amico minaccia di mettere in atto.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano oxxxar per questo post:
oberon
(2012-12-05, 23:59)oxxxar Ha scritto: Una cosa però te la posso suggerire (my 2 cents): dal momento che le forze dell'ordine e i VVFF non esistono solo per reprimere ma anche per consigliare, potresti presentarti da loro spiegando quello che fai e magari invitandoli a visitare il tuo lab.
Certamente non hai sostanze vietate ed il tuo gesto ti farà apparire come una persona responsabile che non vuole causare danni a persone o cose.
Specialmente se abiti in una piccola città questo potrebbe metterti al sicuro da vari "ricatti" che questo tuo amico minaccia di mettere in atto.

In linea teorica è un ottimo suggerimento, nel concreto o trovi qualcuno di veramente competente oppure ti ritrovi a parlare con qualcuno che non se sa una fava e che spara risposte a caso.

Cito nuovamente a titolo d'esempio ciò che mi accadde con i carabinieri della mia città: http://myttex.net/forum/Thread-La-madre-...9#pid38679

Coi carabinieri ho grossi dubbi, forse coi VV.FF. puoi ottenere qualcosa. Se non altro se in prima battuta non trovi qualcuno di competente puoi chiedere di parlare con qualcun' altro.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano arkypita per questo post:
oberon




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)