Misurare concentrazione KCL in acqua
Salve , spero di essere nella sezione giusta...

vorrei sapere quel'è il metodo più pratico per determina la percentuale di KCL  sciolta in acqua, so che esisto dei rifrattometri per NaCl  possono andare bene  lo stesso ?
in particolare io voglio raggiungere il punto eutettico  quindi per KCL mi serve  misurare una concentrazione di 19.7%


grazie
Cita messaggio
Se si tratta di una soluzione acquosa contenente come unico soluto il KCl, il metodo più pratico per determinare la sua concentrazione è una titolazione con una soluzione di AgNO3 a titolo noto in ambiente neutro o leggermente basico in presenza di K2CrO4 come indicatore, nota come "metodo di Mohr".

Il rifrattometro per NaCl è tarato con soluzioni di NaCl a titolo noto, quindi la scala di misura non può andar bene per soluzioni di KCl.

Altro metodo strumentale semplice è una misura potenziometrica con un elettrodo selettivo per lo ione Cl-, sempre che nella soluzione sia presente solo KCl.

Però non capisco, hai una soluzione a concentrazione incognita di KCl e la vuoi determinare, oppure vuoi preparare una miscela ghiaccio-KCl con KCl al 19,7%???
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
FabrizioGP
intanto grazie per la risposta....

Voglio preparare la miscela ghiaccio e capire quanto si degrada nel tempo la soluzione anche dopo diversi cicli di congelamento e scongelamento.... o comunque verificare a posteriori soluzioni già fatte 

perché ho notato che c'è un sensibile cambiamento nel tempo del comportamento della soluzione, in particolare la fase di scongelamento che dovrebbe essere constante  -10C° per un determinato periodo di tempo( a parità di condizioni esterne) e che invece diminuisci progressivamente sia in termini di tempo sia in termini di linearità della curva.
Cita messaggio
(2017-05-05, 11:01)LuiCap Ha scritto: Altro metodo strumentale semplice è una misura potenziometrica con un elettrodo selettivo per lo ione Cl-, sempre che nella soluzione sia presente solo KCl.
Sicuramente è il metodo più semplice, più diretto e più veloce il metodo potenziometrico ISE.
Nelle analisi cliniche sierologiche infatti gli elettroliti Na-K-Cl vengono determinati insieme tutti in una volta prelevando pochi microlitri di siero, con elettrodi specifici .

  1. Chi vuol essere lieto sia del doman non vi è certezza .
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano experimentator per questo post:
FabrizioGP
Credo che FabrizioGP abbia necessità di metodi pratici (che tradotto significa roba non complicata) e sinceramente reputo che una titolazione chimica oppure un ISE non siano la risposta.

I metodi possibili sono 3:

1) per via rifrattometrica. Il rifrattometro per NaCl è adatto. Sicuramente esiste una differenza rispetto a quello tarato per il KCl ma credo sia minima.  Per una maggiore precisione si può usare un fattore di correzione, ma come già detto non credo sia tanto necessario.

2) per via densimetrica. Una soluzione di KCl al 20% ha una densità di circa 1,16, mentre per una al 10% siamo intorno a 1,07. Disponendo di un densimetro con scala 1,000-1,200 si riesce a copreire ogni necessità ed apprezzare valori anche inferiori al punto %.

3) per via gravimetrica. Niente paura, non intendo un metodo chimico. Si preleva un volume noto della soluzione, diciamo 10 ml e lo si fa evaporare in un piattino di vetro prececentemente pesato. L'aumento di peso rappresenta la quantità di KCl presente nella soluzione. Come bilancia può bastare una con sensibilità 0,1 g anche se è preferibile una a 0,01 g.


saluti
Mario

Cita messaggio
Se proprio volessi spendere dei soldi, in uno strumento digitale, quale di questi tre sarebbe più adatto, considerando che a me interessa il  KCL  (sciolto in acqua distillata)

http://store.hanna.it/tascabili-ectdssal...abile.html

http://store.hanna.it/rifrattometri-per-...-mare.html

http://store.hanna.it/rifrattometri-per-...sodio.html
Cita messaggio
A mio avviso il più adatto è il terzo in quanto calibrato per un composto puro; aspetta però il parere di chi è più esperto.
PS: Il cloruro di potassio è KCl e non KCL
"Il problema se nell'universo esista vita intelligente dipende, in ultima analisi, da quanto intelligente sia tale vita".
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)