Molalità , Molarità e Frazione Molare
Il problema è il numero 2 

Sapendo quindi che su 100g = 80g sono di H2O e 20g di C2H5OH


Mi sono calcolato i moli di C2H5OH dividendo 20g per il P.F , che fa 0,4341mol


Essendo che la Molalità è il N(Mol) del soluto / Kg del solvente   ,  ho convertito gli 80g in Kg (Solvente) per finire con 
.... 0,4341/0,08 = 5,425


Per la Molarità ho diviso N(Mol) di C2H5OH con la densità (Parte di cui sono incerto)
0,434 / 0,969 = 0,447 

E la frazione molare l'ho calcolata vedendo il N(Mol) di H2= = 4,44 , sommandoli con il N(Mol) di C2H5OH , e dividendo gli utili per il risultato della somma
Ovvero 0,434 / (4,44 + 0,434)

E' Giusto?


AllegatiAnteprime
   
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Efesto per questo post:
LuiCap
Perché hai aperto una nuova discussione quando lo stesso esercizio lo avevi già postato qua???

https://www.myttex.net/forum/Thread-Mola...%A0-C2H5OH
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
(2021-06-22, 17:39)LuiCap Ha scritto: Perché hai aperto una nuova discussione quando lo stesso esercizio lo avevi già postato qua???

https://www.myttex.net/forum/Thread-Mola...%A0-C2H5OH

Perchè in quel esercizio chiedevo una precisazione sulla Molalità , qui sul completo esercizio
Cita messaggio
La densità è la massa dell'unità di volume.
Ricorda il classico quesito delle elementari : Pesa di più 1 kg di farina o 1 kg di piume???
Nel caso specifico, 1 mL di soluzione di C2H5OH ha una massa di 0,969 g.

Se tu avessi scritto i valori numerici con le loro unità di misura (cosa che è sempre necessaria) ti saresti accorto di aver trovato una grandezza con un'unità di misura pari a moli *mL/g, il che non ha alcun senso.
Tu devi trasformare le mol di soluto/kg solvente in mol di soluto/L di soluzione.
Riprova.
Il calcolo della frazione molare è corretto.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)