N-fenilidrossilammina
Buongiorno,
ho deciso di postare questa sintesi anche se il prodotto che si ottiene è instabile e andrebbe immediatamente utilizzato in ulteriori preparazioni. Purtroppo nonostante le migliori intenzioni, l'impegno, e i numerosi tentativi non sono riuscito a utilizzare il prodotto per ricavarne nulla di utile ( magari apriamo un post per discuterne ). Ad ogni modo ecco la sintesi :-)

Reagenti
- Zinco Metallico
- Ammonio Cloruro
- Nitrobenzene:preicoloambiente::tossico:

Vetreria
- Beaker da 2L
- Apparecchio per filtrazioni a vuoto
- Agitatore magnetico

AttenzioneIn questa sintesi si utilizza nitrobenzene molto tossico. Fate attenzione e non disperdete i rifiuti nell'ambiente!

Fonte : "Vogel's textbook of pratical organic chemistry" pag. 955

In un backer da 2L si pongono 800ml di acqua e vi si sciolgono 25g di ammonio cloruro.
Si scalda la soluzione fino a 50° circa si pone su agitatore e vi si sospendono 42ml di nitrobenzene.
   
Si pesano 65g di zinco in polvere ( titolo 85% ) e lo si comincia ad aggiungere gradualmente. Ad ogni aggiunta la temperatura sale: si deve fare in modo di mantenere la temperatura intorno ai 65°.
   
Lo zinco quasi istantaneamente viene ossidato all'ossido bianco, questo vi dà la conferma dell'avvenuta reazione.
   
Aggiunto tutto si agita per ancora un quarto d'ora, quindi si filtra alla pompa il bianco di zinco che può essere purificato e conservato. La soluzione invece viene saturata con sale da cucina ( 275g ) e posta in miscela refrigerante per un ora.
Precipitano pagliuzze di fenil idrossilammina marroncino molto chiaro: si filtrano alla pompa e si utilizza il prodotto per ulteriori sintesi o in alternativa, se si dispone dei mezzi necessari, si ricristallizza da benzene bollente :tossico: ottenendo così un prodotto più stabile che può essere conservato per un tempo più lungo.
Nel nostro caso la resa è stata di circa 22g di fenilidrossilammina praticamente pura ( come ha rivelato l'eliminazione del materiale inorganico tramite dissoluzione in etere. Quindi fatti opportuni conti e correzioni stimiamo una resa di circa il 50%, non eccezionale ma accettabile.
   
Saluti B-lab

Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano B-lab per questo post:
Max Fritz, **R@dIo@TtIvO**
reazione non la mettete? sapete cosa è successo? meccanismo?
bel prodotto... dove avete letto che è instabile? sul Vogel?
saluti
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
Si il vogel dice che così come è, è instabile e infatti nell'arco di due giorni un campione lasciato all'aria annerisce diventando indubbiamente dell'altro. Il meccanismo di reazione non lo conosciamo se lo mettessi/spiegassi sarebbe interessante sicuramente e ci faresti come al solito un grande piacere. Mi viene da pensare che il processo di riduzione dovrebbe essere simile a quello che porta da nitrobenzene ad anilina solo che le ridotte condizioni di acidità dovute all'uso di NH4Cl al posto di HCl arrestino prima la riduzione ma questo lo dico così "a naso".
Grazie mille per la disponibilità ! Saluti B-lab
Cita messaggio
hai visto bene. i nitrobenzeni (sostituiti o meno) subiscono in presenza di un riducente quella che è nota come cascata riduttiva. Zn/NH4Cl è il tipo reagente per ridurre fermandosi all'idrossilamino derivato. è probabile che a lungo si arrivi all'amina che tende ad annerirsi per ossidazione.
avete ottenuto la β-fenil idrossilamina. se volete potete farci il cupferron, già citato in questo forum o se volete tenerla per successivi usi andrebbe salificata come ossalato.
per il meccanismo ci penserò poi... devo organizzarmi bene e tra poco esco.
per il cupferron serve tBuONO (t-butil nitrito) e quindi lascerei stare. come spiegato da DMZ i nitriti organici oltre che illegali sono pericolosi.
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
Il progetto era leggermente più ambizioso :-) Volevamo fare il riarrangiamento di Bamberger per ottenere il p-ammino fenolo da cui poi acetilare per ottenere il famoso farmaco da banco.
Purtroppo il riarrangaimento è andato malissimo. Se mai apro un post per descrivere bene e ne parliamo. Restano comunque ancora 21ml di nitrobenzene puro e non è detta l'ultima!
Per quanto riguarda il cupferron eviterei di farlo per l'utilizzo del nitrito che non è proprio cosa. Molto positivo il fatto che possa essere salificata come ossalato magari si può studiare un metodo di purificazione più home friendly:-) L'ossalato è insolubile?
Grazie mille. Saluti B-lab
Cita messaggio
Bella reazione, bravi B-lab!!
L'aspetto è curioso, sembra lana di roccia.
Non sapevo della possibile salificazione come ossalato.
Ho visto che, a differenza di altre idrossilammine (come la benzilidrossilammina) non viene venduta come cloridrato ma solo come base libera, il che mi ha fatto pensare.

(2011-07-19, 17:08)quimico Ha scritto: ...tBuONO ...
Quando l'ho letto non sono riuscito a trattenermi dal ridere asd
Alcune volte le abbreviazioni fanno strani scherzi.


Cita messaggio
(2011-07-19, 17:24)Max Fritz Ha scritto: Bella reazione, bravi B-lab!!
L'aspetto è curioso, sembra lana di roccia.
Non sapevo della possibile salificazione come ossalato.
Ho visto che, a differenza di altre idrossilammine (come la benzilidrossilammina) non viene venduta come cloridrato ma solo come base libera, il che mi ha fatto pensare.

Quando l'ho letto non sono riuscito a trattenermi dal ridere asd
Alcune volte le abbreviazioni fanno strani scherzi.
Grazie Max... a me ha ricordato l'amianto :-).
tBuONO ahah in effetti questa faceva ridere...
Cita messaggio
Bravi B-lab! Mi chiedevo se usare zinco titolo 99% circa richiede minor quantità di esso.. Voi come lo conservate il prodotto?
.
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
Si indubbiamente se lo zinco è più puro ne serve di meno. Il vogel da le dosi per lo zinco al 90% e noi le abbiamo ricalcolate per i nostri reagenti. Ad ogni modo se anche lo zinco risulta in eccesso si filtra via con il suo ossido non credo dia problemi.
Noi non lo abbaimo conservato lo abbiamo utilizzato tutto in un (tragico) tentativo del riarrangiamento di Bamberger.
Cita messaggio
Ah ok mi ero perso la parte del riarrangiamento..pardon!
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)