Neodimio (III) solfato - sintesi
sembra un lavorone però... il metodo con l'ossalato sembra più rapido però crea un ossido calcinato... quindi per adesso i magneti rimangono così...
Cita messaggio
Non puoi pretendere di avere tutto pronto senza lavorare un poco... comunque quanti magneti hai? sono i geomag o quelli degli hard disk?
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
beh, ovvio che devo lavorare per avere qualcosa ;-) nessuno regala mai niente...
comunque ho 5 magneti di hard disk, avevo provato a farne reagire uno con il solforico però non mi aveva ispirato tanto la purezza del prodotto, e per questo ho iniziato a cercare metodi alternativi rispetto a quello proposto all'inizio del topic.
giusto una curiosità... poichè l'attacco da parte del solforico è abbastanza lento (a volte si fermava quasi del tutto) avevo provato a mettere un pezzetto di calamita nel cloridrico e qui l'attacco è stato abbastanza rapido... c'è un qualche modo di creare l'ossido di neodimio a partire dal cloruro? senza, ovviamente, far precipitare tutto con una base per poi risolubilizzare il tutto con il solforico (forse chiedo tanto, forse troppo)
mi è venuta adesso una mezza idea (se è sbagliata o veramente stupida non abbiate paura di dirmelo). se si facesso l'elettrolisi del magnete? il ferro dovrebbe depositarsi sul catodo mentre il neodimio dovrebbe precipitare come idrossido. dico uno scemenza?
Cita messaggio
a meno che non hai una cella elettroforetica professionale,dubito tu riesca a fare ciò che vuoi...Comunque puoi anche partire dal cloruro, ma devi aggiungere un poco di acido solforico (10ml) e poi il solfato di sodio
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano marco the chemistry per questo post:
Visor
Salve, qualche giorno fa ho sintetizzato il solfato di neodimio, e non potendo vedere le immagini del primo post vi chiedo che ve ne pare di queste foto?
Dal vivo è davvero bello e si vede la differenza di colore tra la luce solare e la luce al neon, è pochissimo e non ho modo di pesarlo (magari giovedì lo peso a scuola)
Ho fatto un test per il ferro con il tiocianato di ammonio concentrato e la soluzione è diventata leggermente rossa, ma mi accontento :-D , è già molto quello che sono riuscito a ricavare 8-)
PS: il verde e solo il riflesso del cellulare
Luce diurna:
   
Luce al neon:
   
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Michele3D per questo post:
fosgene, ClaudioG.
Se magari ti presentassi, faresti migliore figura :-D piuttosto che arrivare qui e chiedere... Poi fai te *Si guarda intorno*
Evidentemente le foto sono state caricate su server che sono andati a farsi benedire :-(
Cita messaggio
(2015-04-13, 17:57)quimico Ha scritto: Se magari ti presentassi, faresti migliore figura :-D piuttosto che arrivare qui e chiedere... Poi fai te *Si guarda intorno*
Evidentemente le foto sono state caricate su server che sono andati a farsi benedire :-(

Certo, mi presento subito, scusa ma me ne ero dimenticato azz! , comunque come ti sembra, è lui?
Cita messaggio
Come l'hai prodotto? Dalle calamite come aveva fatto Max?
Cita messaggio
(2015-04-13, 20:22)ohilà Ha scritto: Come l'hai prodotto? Dalle calamite come aveva fatto Max?
Si, con l'unica differenza che ho usato del solforico al 98%(ovviamente diluito) con inibitori di corrosione usato come disgorgante professionale.
Ho usato mezza calamita che si era rotta(l'altra metà la ho persa) di un hard disk "spellata" dal rivestimento metallico.
EDIT
L'acido solforico non era marrone come molti altri venduti come disgorgante, ma solo leggermente verde
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)