Ossido di alluminio
Dipende dal grado di purezza desiderato.
Se ti accontenti puoi procedere molto semplicemente così:
- disciogli alluminio in foglio (quello alimentare) in HCl conc.
- evapori tutta la soluzione fino a ottenere il solido
- continui a scaldare calcinando bene.
Quello che otterrai (oltre ai fumi di HCl) è alluminio ossido calcinato, difficilmente solubile negli acidi (specie se molto ben calcinato).

Questo accade perchè il cloruro idrato calcinato non diventa cloruro anidro, ma perde HCl e conserva l'ossigeno cui è molto affine, tanto da generare l'ossido.
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Dott.MorenoZolghetti per questo post:
the-rock-91, jobba
Il cloruro non l'avevo comprato ma l'avevo preparato come ha detto qui sopra Moreno però ho usato HCl 33% circa (quello delle ferramente). Finita la reazione avevo lasciato la soluzione grigia a riposo e dopo un giorno si sono separate due fasi: un fluido denso e grigio sotto, un liquido trasparente sopra. Poi ieri ho separato le fasi e aggiungendo NaOH come ha detto Max Friz nella parte trasparente si è formato un precipitato bianco gelatinoso (che dovrebbe essere l'idrossido di alluminio) che ho filtrato e lavato e appena posso lo calcino.
---------------------------------------------------------------------
(2010-07-16, 18:05)Dott.MorenoZolghetti Ha scritto: Quello che otterrai (oltre ai fumi di HCl) è alluminio ossido calcinato, difficilmente solubile negli acidi (specie se molto ben calcinato).

Questo accade perchè il cloruro idrato calcinato non diventa cloruro anidro, ma perde HCl e conserva l'ossigeno cui è molto affine, tanto da generare l'ossido.

Ecco perchè quella volta che ho provato a fare AlCl3 anidro calcinandolo non è venuto! Quindi le scaglie bianche che avevo ottenuto erano Al2O3.
Cita messaggio
Si, ma dovresti leggere prima di fare...

Ora, con NaOH non hai un ossido, ma un misto di idrossido, cloruro e alluminato che non riuscirai più a purificare.*Tsk, tsk*


Quello che avevi ottenuto in due fasi (come dici tu) non è altro che la soluzione di reazione a gradiente di densità, essendo il metallo sul fondo, a quel livello la concentrazione di cloruro è maggiore. Quello che avrsti dovuto fare (e che è anche molto logico quando si fanno reazioni in fase eterogenea) era mescolare, non separare le "fasi". Poi avresti dovuto filtrare, dopo verifica dell'esistenza di un eccesso di alluminio non reagito. Quindi avresti ottenuto il cloruro (impuro per tracce di ferro e altro...), difficilmente cristallizzabile, che calcinato genera l'allumina (ossido di alluminio).
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Io ho usato il carbonato, non l'idrossido di Na per precipitare Al(OH)3
Cita messaggio
(2010-07-17, 10:07)Beefcotto87 Ha scritto: Io ho usato il carbonato, non l'idrossido di Na per precipitare Al(OH)3

Emh...tu sei un caso disperato...asd
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Ehm... Grazzie Dottor Toscanelli
Cita messaggio
asd asd asd

(2010-07-17, 10:03)Dott.MorenoZolghetti Ha scritto: Si, ma dovresti leggere prima di fare...

Ora, con NaOH non hai un ossido, ma un misto di idrossido, cloruro e alluminato che non riuscirai più a purificare.*Tsk, tsk*

Comunque, se ha lavato bene l'Al(OH)3 e NON ha usato NaOH in eccesso ha già eliminato cloruri e alluminati (non formatisi). Poi ha detto che l'avrebbe calcinato, e presumo che intendesse scaldare Al(OH)3 fino a farlo diventare Al2O3... quindi credo che abbia capito.
Certo è che conveniva partire da KAl(SO4)2 con il procedimento che ho proposto io, specie se l'AlCl3-6H2O è così impuro... Se si parte dal cloruro idrato, a questo punto è molto più ragionevole la diretta decomposizione/calcinazione, a patto che stia attento e sia attrezzato a sufficienza contro i vapori di HCl.
Cita messaggio
(2010-07-17, 19:18)Max Friz Ha scritto: asd asd asd
Comunque, se ha lavato bene l'Al(OH)3 e NON ha usato NaOH in eccesso ha già eliminato cloruri e alluminati (non formatisi). Poi ha detto che l'avrebbe calcinato, e presumo che intendesse scaldare Al(OH)3 fino a farlo diventare Al2O3... quindi credo che abbia capito.

Si, infatti intendevo procedere così, però non ho ancora avuto tempo di calcinare l'idrossido.

Il procedimento con l'allume non posso farlo perchè ne ho solo pochissimi grammi.
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)