PRO-FUME
No, non si tratta di un errore di battitura. Mi piacerebbe però conoscere il buontempone che ha inventato questo nome.
Sotto questa sigla si cela infatti un prodotto chimico inorganico molto peculiare del quale ignoravo fino a poco tempo fa l'esistenza.
La molecola in questione ha anche altri nomi di fantasia, ma il suo nome chimico è difluoruro di solforile e la sua formula bruta è SO2F2.
Viene usata come fumigante per eliminare insetti xilofagi e altre fameliche creature in alternativa all'ormai obsoleto bromuro di metile.
Pare venga anche usato per la disinfestazione di cereali e frutta secca.
Per le sue notevoli proprietà come la non infiammabilita, la scarsa reattività e la mancanza di effetti sullo strato di ozono (ma non la tossicità) questo prodotto si pone come valida ed efficace alternativa rispetto ai suoi diretti concorrenti.
Non mi dilungherò oltre visto che basta cercare in rete per leggere notizie a riguardo.
Di certo un'altra sostanza tossica che potrebbe entrare nella catena alimentare.

saluti
Mario
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mario per questo post:
Max Fritz
L'unico composto fluorurato dello zolfo che "conoscevo" abbastanza era SF6, che è gassoso, molto inerte, pesante, ma molto probabilmente inutile come fumigante.

Il nome difatti è una mix di doppi sensi concatenati... se lo si legge dalla parte degli insetti, deve suonare decisamente macabro e sadico!
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)