Perché fare divulgazione scientifica?
Bella domanda.
Il nostro mondo oggi è pieno di nozioni sbagliate. Pensiamo, per esempio, ai terrapiattisti. Se accadono fenomeni di questo genere, se non c’è più differenza tra scienza e fantascienza, allora vuol dire che noi come scienziati abbiamo fallito nel dare il messaggio giusto su quale sia la vera natura della scienza.
Ognuno saprà dire la sua, quindi io dico la mia (e lascio a voi la risposta alla domanda): oggi più che mai c'è troppa disinformazione, la Scienza è troppo spesso presa o meglio rubata per giustificare certi atteggiamenti e pensieri che di scientifico non hanno nulla. Oggi si tenda a definirsi scienziati senza aver la benché minima idea di cosa sia la Scienza, come funzioni e a cosa porti.
Oggi, vuoi per la facilità con cui si trovano le informazioni, vuoi per l'idea che basti leggere due righe su Internet, tutti si assurgono ad esperti di qualsiasi cosa. E purtroppo credono a qualsiasi cosa il primo ciarlatano dica, o scriva.
Di esempi ne abbiamo quanti ne volete: la Terra piatta o cava, le missioni Apollo, la cura per il cancro, i vaccini, eccetera. Scegliete il vostro preferito.


A questo punto, ti viene da pensare: allora, perché fare scienza? Qual è lo scopo del fare scienza?

La domanda più importante di tutte è però quella che si fanno moltissime persone: la società cosa ottiene da tutta questa ricerca? La risposta è ovvia per me, perché le risposte sono chiare, scientificamente, tecnologicamente e praticamente. Ma il fatto che le persone pongano questa domanda dimostra un fraintendimento di quello che è la scienza, e significa che dobbiamo migliorare la nostra capacità di comunicare i metodi e le intenzioni della scienza.
Cambiare i punti di vista delle persone sulla ricerca è difficile, ma un modo per farlo è tornare alle domande fondamentali che guidano la ricerca scientifica.
Chi siamo noi? Dove stiamo andando? Come funziona il mondo che ci circonda? Gli esseri  umani sono naturalmente affascinati da queste domande filosofiche, perché siamo curiosi di sapere come funziona la natura, e inquadrare la nostra ricerca in questo modo ha un effetto molto potente nel comunicare la scienza al pubblico.

C’è un’altra ragione per cui il momento condiviso da uno scienziato con un non specialista è fondamentale: può essere uno dei modi più efficaci per contrastare gli atteggiamenti anti-scientifici, e può aiutare a dissuadere le persone da molte convinzioni pseudoscientifiche, che è uno dei problemi più importanti che il mondo deve affrontare oggi.

Pensa un attimo alle conseguenze di ciò che stiamo vivendo: l’attuale tendenza verso il pensiero pseudoscientifico contribuisce, per esempio, a non combattere efficacemente il riscaldamento globale, o alla sfiducia irrazionale nei vaccini, o a promulgare il concetto screditato di “scienza della razza”.


Il compito della divulgazione scientifica è molto chiaro e può essere riassunto in un unico messaggio: la scienza non è un tentativo segreto ed elitario, ma è il metodo migliore che noi esseri umani abbiamo a nostra disposizione per rispondere a domande fondamentali. E la scienza dovrebbe appartenere a tutti.

Consiglio del prof. Bressanini per tutti coloro che vorranno/vogliono fare i divulgatori scientifici: http://bressanini-lescienze.blogautore.e...vulgatori/
La chimica è una cosa che serve a tutto. Serve a coltivarsi, serve a crescere, serve a inserirsi in qualche modo nelle cose concrete.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Geber per questo post:
ChemLore, Beefcotto87, myttex, Mr.Hyde
In un video il prof. Zichichi disse che, in tempi non sospetti, quando ancora youtube non era cosí seguito e i social non esistevano, fecero una indagine sullo stato della popolazione in Francia riguardo ai tempi scientifici. In pratica chiedevano alla gente in fila al semaforo se fosse il Sole o la Terra a girare: la maggioranza rispose il Sole. Da lí il prof. Zichichi in quel video ( se lo trovo lo linko ) concluse che noi viviamo non solo in una societá non piú cristiana ma addirittura pre-aristotelica.

Significa che il modo di pensare del popolo é pagano-magico, non c'é la logica e la ragione a governare le loro scelte ma solo sentimenti, impressioni, sensazioni e sentimenti. Abilmente fornitegli dalla televisione e media in generale, la pubblicitá e la propaganda politica. Fateci caso, tutti le fonti di informazioni, primis pubblicitá e propaganda politica, sono tutte volte a suscitare delle sensazioni.

Vorrei far notare che le persone sono tutte passate dalla scuola pubblica sessantottina. Mi dite cattivo se io credo queste due cose siano collegate ?

Senza scomodare i terrapiattisti, indagate fra le vostre conoscenze se per loro é possibile che un composto naturale si possa fare di sintesi, artificialmente. Io l'ho giá fatto e la risposta é NO. La gente é ferma a Berzelius. Wohler non gli é arrivato. Poi il sempreverde " ma quello é un composto chimico !! ". Perché tutto il resto che é ? Cioé siamo ancora con larga fetta di popolazione che scambia la parola chimico con artificiale, completamente bloccati nello scontro fantomatico fra naturale buono - chimico cattivo.

Ora mi dispiace dirtelo ma questa cosa del clima é tutto frutto di manipolazione sentimentale. Non c'é nessuna prova certa che il cambiamento climatico sia causato dalle attivitá umane perché altrimenti non si spiegano i cambiamenti climatici del passato. Mi pare Tacito, scrive che quando i romani conquistarono la Germania non c'era neve sulle Alpi d'estate e che questo abbia facilitato pure la conquista. Se lui si sorprende che sulla Alpi non ci fosse neve d'estate vuol dire che fino a prima invece c'era e che era avvenuto un riscaldamento climatico. Se vi guardate qualche video del prof. Barbero, famoso medievista, racconta come nell'Alto medioevo ci fu un periodo buon clima anche alle vostre latitudini e che coincise con sviluppo, maggior raccolto ecc... Come si spiega tutto ció ? Di sicuro non con l'inquinamento. Qualunque sia la causa del riscaldamento non é detto nemmeno che gli effetti ricadano su tutto il pianeta. Capace ne sarebbero interessati solo alcune zone: i paesi artici e vicini.

Questa del clima mi spiace ancora é un caso in cui suscitando un po' di sentimenti nella popolazione pagana, in questo caso catastrofismo e terrorismo del moriremo tutti, si riesce a far passare per scientificamente provato ció che in realtá non lo é.

E dobbiamo stare attenti pure a chi vorrebbe diffondere invece un pensiero scientifico, perché c'é il pericolo che chi si riempie la bocca di scienza non sia altro che uno scientista, cioé un altro di quegli istupiditi pagani che hanno trasformato la scienza in una dea: " Lo dice la Scienza " ha sostituito " l'ha detto l'oracolo di Delfi ".

Per finire vi allego il video di questo pseudo divulgatore scientifico, il cocco di Piero Angela. Mostra un grafico sul riscaldamento globale che dimostra l'esatto opposto di quello che sta dicendo. Guardate come fra gli anni '50 e '60 ci sia una leggera diminuzione della temperatura media misurata nonostante quegli anni fossero il boom economico ed industriale di molti Paesi incluso l'Italia e quando dell'ambiente non gliene fregava niente a nessuno, pensate la chimica i quegli anni di benzina col piombo ecc... Ora leggetevi i commenti, ditemi se c'é uno che glielo fa notare.

https://www.youtube.com/watch?v=1LFZOE2y5H8

Stavolta chiudo per davvero con un articolo di Franco Prodi che il clima lo studia per davvero.

https://www.tempi.it/negazionisti-sarete...39t28uhW98
" Trasformare rifiuti in risorse "

https://www.youtube.com/watch?v=yNikr1W5zWk
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano zodd01 per questo post:
thenicktm
Sui climalteranti .......interessante sito da visitare 

Climalteranti.it » Chi siamo


cordialmente

Francy :-)
 la musica, con i suoi suoni ,riesce ad aprire quella parte del nostro cervello dove sono rinchiusi i nostri ricordi.
"Francy De Pa"
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mr.Hyde per questo post:
Geber, myttex
(2021-03-27, 10:36)zodd01 Ha scritto: questa cosa del clima é tutto frutto di manipolazione sentimentale.

   

Potrebbe essere peggio… potrebbe piovere!
Cita messaggio
(2021-03-28, 18:59)Igor Ha scritto: Potrebbe essere peggio… potrebbe piovere!
asd asd asd
Cita messaggio
Che belli i complottisti nella sezione divulgazione. A questo punto non ha nemmeno senso farla, tanto si è tutti al pago di altri no?
Cita messaggio
Il messaggio di Mastro Pietro del Cantone è stato rimosso. Oltre a non essere questo il post per del discutibile gossip (raccontare storielle INVERIFICABILI è proprio il contrario di quello che dovrebbe essere la divulgazione scientifica) non ha portato una minima prova a sostegno delle sue tesi, ma teorie complottiste e qualunquismo gratuito. Cominciamo male.
Cita messaggio
Non capisco ma prendo atto e saluto (quasi) tutti, la mia vita può continuare inalterata anche senza questo forum.
Cita messaggio
Ma il primo di aprile viene prima quest’anno?
Cordiali saluti,
Edoardo 


"Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e sulla prima ho dei dubbi"  (A.Einstein)
Cita messaggio
(2021-03-29, 06:11)Mastro Pietro del Cantone Ha scritto: Non capisco ma prendo atto e saluto (quasi) tutti, la mia vita può continuare inalterata anche senza questo forum

Secondo me capisci benissimo. Aneddoti "molto simpatici" senza alcuna prova e teorie deliranti non vedo cosa possano centrare con la divulgazione, ma immagino che dirtelo non serva a nulla. I troll ed i flamer qui non sono benvenuti.
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)