Piezonuclear Neutrons
Vi propongo un articolo pubblicato dal Politecnico di Torino, del quale si è parlato anche al TG Leonardo di qualche giorno fa'.
Che ne pensate? *Si guarda intorno*

http://staff.polito.it/alberto.carpinter...Strain.pdf

p.s. per me è semplicemente una gran boiata, non il metodo in se', ma le proiezioni per una fonte energetica alternativa da questo schiacciasassi.
Cita messaggio
L'idea è quella che la pressione sia in grado di spezzare gli atomi di ferro generando 2 di alluminio più 2 neutroni, il tutto con la pressione, hai della fissione senza usare materiale fissile (uranio) radioattivo, ti sembra poco?
Ovvio che così com'è è abbastanza improponibile come fonte di energia, ma siamo agli albori di qualcosa di nuovo quello si :-)

http://www.youtube.com/watch?feature=pla...hloQXydKqs
“Grandi menti parlano di idee, menti mediocri parlano di fatti, menti piccole parlano di
persone”
Eleanor Roosevelt
Cita messaggio
Gabri, quel "ti sembra poco" mi suona tanto ingenuotto... Non sempre quello che sembra fantastico lo è! (Noi umani caschiamo spesso in questi errori).
Cita messaggio
Probabile, ma sono più di 6 anni che ci lavoro sopra e ti posso garantire che i risultati presto arriveranno. :-)
“Grandi menti parlano di idee, menti mediocri parlano di fatti, menti piccole parlano di
persone”
Eleanor Roosevelt
Cita messaggio
(2012-05-14, 21:29)GabriChan Ha scritto: Probabile, ma sono più di 6 anni che ci lavoro sopra e ti posso garantire che i risultati presto arriveranno. :-)

In che senso ci lavori sopra da piu' di 6 anni?
Potresti darci qualche informazione sul tipo di lavoro che hai svolto e magari ,se non è un segreto, qualche risultato verificabile?

Grazie
Cita messaggio
http://theatomunexplored.com/?page_id=139

Se qualcuno vole approfondire qui ci sono i filmati dell'ultimo convegno a torino.

Rusty. nel senso che sperimento, faccio test con plasma elettrolitico per ottenere trasmutazioni e caricamento di idrogeno in metalli per ottenere eccessi di calore.
Ciao.
“Grandi menti parlano di idee, menti mediocri parlano di fatti, menti piccole parlano di
persone”
Eleanor Roosevelt
Cita messaggio
La faccenda del politecnico non la conosco bene, non ho ancora letto tutto e anche dopo che l'avrò fatto, non mi sentirò di screditare l'intero caso molto facilmente, benchè io rimanga MOLTO scettico a riguardo.
Mi stupisce quanto tutto ciò si colleghi sempre miracolosamente: si parte da questa storia della pressione (che non avevo mai sentito, ma, permettetemi di dire, abbastanza bizzarra) e si torna sempre a fusione fredda, domini di coerenza e trasmutazioni varie... insomma, che gran calderone! Pare sia diventato così facile mettersi lì con un alimentatore, un microonde, adesso anche uno schiacciasassi e fondare nuove branche della fisica... mi chiedo: sono forse tutti matti quelli che progettano acceleratori di particelle e altri colossali macchinari per spingere di un infinitesimo più in là le attuali conoscenze di fisica subatomica?

Tornando in tema: tra le forze che tengono unito il nucleo di un atomo, c'è quella di magnitudine maggiore di tutto il modello standard, la Forza nucleare forte appunto. Questa forza ha la caratteristica di avere un raggio di azione molto limitato. La questione è quindi trovare un modo di trasferire la forza della pressione (macroscopica, intensa entro certi limiti) in maniera così efficace e specifica da riuscire a contrastare la nucleare forte. Io la trovo un'impresa da non poco...
Non dimentichiamoci tuttavia che durante la rottura estremamente violenta di blocchetti di marmo e/o granito (materiali dalla composizione di semplice, ma dall'immenso numero di impurità di vario tipo) i fenomeni che possono accadere sono veramente molti, non per ultima la liberazione di microscopiche quantità di inclusioni anche debolmente radioattive, prima schermate dalla roccia che li circondava, che una volta liberate possono dar da mangiare ai "detectors".
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Max Fritz per questo post:
pelle96, Rusty, al-ham-bic
Riferendomi al video di gabrichan qualcuno saprebbe spiegarmi meglio o rimandarmi ad un articolo dove spiega il funzionamento e il materiale necessario per individuare i neutroni come viene accennato al minuto 1:26?
Per ottenere qualcosa è necessario dare in cambio qualcos'altro che abbia il medesimo valore. In alchimia è chiamato il principio dello scambio equivalente.
Alphonse Elric
sito web; canale YT
Cita messaggio
Ciao Theiden, per rilevare i neutroni ci sono vari metodi:
1) quello che si vede nel video di tgleonardo sono quelle provette che contengono un gel che forma delle bolle quando viene attraversato da dei neutroni, forse il modo più semplice.
2) tubi gaiger "spalmati" di boro 10 questo colpito da un neutrone emette un alfa (se non ricordo male) che viene intercettato dal geiger
3) il CR-39 o qualche altro policarbonato, anche esso spalmato di boro 10, che emette un "alfa" che incide la piastra
credo che questi siamo i 3 metodi più usati.
“Grandi menti parlano di idee, menti mediocri parlano di fatti, menti piccole parlano di
persone”
Eleanor Roosevelt
Cita messaggio
(2012-05-15, 13:21)Max Fritz Ha scritto: La faccenda del politecnico non la conosco bene, non ho ancora letto tutto e anche dopo che l'avrò fatto, non mi sentirò di screditare l'intero caso molto facilmente, benchè io rimanga MOLTO scettico a riguardo.
Mi stupisce quanto tutto ciò si colleghi sempre miracolosamente: si parte da questa storia della pressione (che non avevo mai sentito, ma, permettetemi di dire, abbastanza bizzarra) e si torna sempre a fusione fredda, domini di coerenza e trasmutazioni varie... insomma, che gran calderone! Pare sia diventato così facile mettersi lì con un alimentatore, un microonde, adesso anche uno schiacciasassi e fondare nuove branche della fisica... mi chiedo: sono forse tutti matti quelli che progettano acceleratori di particelle e altri colossali macchinari per spingere di un infinitesimo più in là le attuali conoscenze di fisica subatomica?

Tornando in tema: tra le forze che tengono unito il nucleo di un atomo, c'è quella di magnitudine maggiore di tutto il modello standard, la Forza nucleare forte appunto. Questa forza ha la caratteristica di avere un raggio di azione molto limitato. La questione è quindi trovare un modo di trasferire la forza della pressione (macroscopica, intensa entro certi limiti) in maniera così efficace e specifica da riuscire a contrastare la nucleare forte. Io la trovo un'impresa da non poco...
Non dimentichiamoci tuttavia che durante la rottura estremamente violenta di blocchetti di marmo e/o granito (materiali dalla composizione di semplice, ma dall'immenso numero di impurità di vario tipo) i fenomeni che possono accadere sono veramente molti, non per ultima la liberazione di microscopiche quantità di inclusioni anche debolmente radioattive, prima schermate dalla roccia che li circondava, che una volta liberate possono dar da mangiare ai "detectors".

Ciao Max, ti consiglio di dare un'occhiata ai filmati, così ti farai un'idea più chiara, oramai sta diventando palese che esistono 2 fisiche atomiche, una dalle alte energia e una delle basse energie, e una non esclude l'altra, anzi si completano.

Per quanto riguarda i tuoi dubbi sulla pressione, sono anche i miei, credo che li l'interpretazione del fenomeno sia errata, come giustamente dici la pressione della pressa è tanta ma suddivisa sui singoli atomi è veramente poca e non può spezzare un atomo.

Un'interpretazione personale del fenomeno per me è questa, quando si ha la frattura si ha anche una forte ionizzazione degli atomi, ovvero l'elettrone di legame del cristallo rimane o di qua o di la della frattura, ora se questa ionizzazione avviene nei tempi "chimici" non succede nulla o quasi, ma se il tempo e veramente breve "frattura violenta" si ha anche un forte impulso elettromagnetico che "rompe" l'atomo.

Per i "detector" credo che il tuo discorso valga per alfa,beta e gamma per i neutroni credo che il discorso sia diverso.
Ciao :-)
“Grandi menti parlano di idee, menti mediocri parlano di fatti, menti piccole parlano di
persone”
Eleanor Roosevelt
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)