Problema pressione osmotica
Si calcoli a 25 °C, la pressione osmotica della soluzione ottenuta mescola 50 ml di soluzione acquosa 0.1 M di NaCl con 100 ml di soluzione acquosa 0.2 M di Na2SO4.Si considerino i volumi additivi.
Questo mio procedimento è giusto?
Siccome i volumi sono additivi=>Vtot = 0.15l
i(Nacl)=2; i(Na2SO4)=3;
P=RTM=0.0821*298.15*(1/0.15)(2*0.1+3*0.2)=130 atm
Cita messaggio
Il procedimento è sbagliato perché non devi sommare le molarità delle due soluzioni e dividerle per il volume totale (otterresti un valore con unità di misura mol/L^2 che non ha senso), ma devi sommare le moli dei due soluti e dividerle per il volume totale, così ottieni una molarità in mol/L.

n NaCl = 0,1 mol/L x 0,050 L = 0,0050 mol NaCl
n Na2SO4 = 0,2 mol/L x 0,100 L = 0,020 mol Na2SO4

L'NaCl e l'Na2SO4 sono entrambi due elettroliti forti, perciò:
0,0050 mol di NaCl liberano in soluzione = 0,0050 mol di Na+ e 0,0050 mol di Cl- = 0,0050x2 moli di ioni
0,020 mol di Na2SO4 liberano in soluzione = 0,020x2 mol di Na+ e 0,020 mol di Cl- = 0,020x3 moli di ioni

La pressione osmotica di una soluzione non dipende dal tipo di ioni presenti in soluzione, ma solo dalla loro quantità; di conseguenza le moli totali di ioni in soluzione possono essere sommate e, dividendole per il volume totale della soluzione si calcola la molarità della soluzione:
M slz = (0,010 + 0,060) mol di ioni/0,15 L = 4,67·10^-1 mol/L
P = [(0,0050x2) + (0,020x3)/0,150] mol/L x 0,0821 L·atm/K·mol x 298,15 K = 11,4 atm
P = 4,67·10^-1 mol/L x 0,0821 L·atm/K·mol x 298,15 K = 11,4 atm
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Fab996
Grazie per la spiegazione:-)
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)