Produzione dell'idrogeno solforato
La deliquescenza del solfuro di sodio mi perplime. Ne ho mezzo kg di grado tecnico (quello leggermente giallino da polisolfuri), l'ho acquisito tre mesi fa, conservato in un contenitore di quelli Kartell cilindrici in HDPE (quindi neanche a così stagna tenuta) e l'ho aperto più e più volte, ma non ho mai visto alcuna deliquescenza, anzi, è solido e scaglioso più che mai! L'unica cosa è che per comodità uso una soluzione al 4% in acqua in quanto la generazione di acido gassoso sarebbe impossibile, circondato da lamentoni quale sono, ed ho osservato che dopo circa un mese si deposita un fondo scuro dalla soluzione.

Allego una (misera) foto del CdS prodotto con solfuro al 4%.

   
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano valeg96 per questo post:
NaClO
Forse il tuo sodio solfuro è anidro. Io mi riferivo a quello nonaidrato (pardon :-( ) che a scuola ci siamo stancati di comprare perché per l'analisi qualitativa può anche andare per preparare soluzioni a concentrazione approssimata, ma se lo devi pesare per eseguire una sintesi organica è un macello :-)
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
valeg96, NaClO
Io ho/avevo del Na2S in scaglie. Sbadatamente l'ho lasciato nel sacchetto dove me lo hanno venduto. Inizialmente sembrava conservarsi perfettamente poi un giorno l'ho tirato fuori per precipitare del PbS ed era una poltiglia. La vedo molto dura riportarlo a secco ma se avete una procedura...
"Il problema se nell'universo esista vita intelligente dipende, in ultima analisi, da quanto intelligente sia tale vita".
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)