Re: da NaClO a NaClO4
Carissimi utenti del myttex, poco tempo fa avevo postato una discussione su come potevo passare da ipoclorito di sodio a perclorato del medesimo..
Inutile dire che sono stato deriso e sfottuto.
Così mi sono messo alla ricerca di un metodo per portare a fine il mio scopo e alla fine ne ho trovato uno:

occorrente : ipoclorito di sodio in soluzione acquosa

1)riscaldare la soluzione di NaClO fino a 101°; alla seguente temperatura avviene la seguente reazione: 3NaClO --> 2NaCl + NaClO3
A questo punto abbiamo ottenuto il CLORATO di sodio
(nota: adex si potrebbe aggiungere del KCl per ottenere del KClO3 che successivamente si decompone riscaldandolo ottenendo così perclorato di potassio: 2 KClO3 --> KClO4 + KCl + O2

2)riscaldare nuovamente la soluzione di NaClO3 fino a 255°; raggiunta questa temperatura, accorre la seguente reazione: 2NaClO3 --> NaClO4 + NaCl + O2

Si ottiene il tanto bramato NaClO4*yuu*
Cita messaggio
bravo...se riesci a scaldare una soluzione acquosa a 255°C....
Cita messaggio
(2012-04-10, 12:16)Chimico Ha scritto: bravo...se riesci a scaldare una soluzione acquosa a 255°C....

ovvio dire che l' h2o evapora e il tutto cristallizza
Cita messaggio
è anche ovvio che ottieni un minestrone! sei sei stato deriso e sfottuto un motivo ci sarà...
Primo: KClO4 forse lo riesci a fare nel modo che hai detto, ma devi ricristallizzare il poco solubile KClO4 per separarlo dal KCl
Secondo: il metodo più semplice e che consente di trasformare tutto il clorato in perclorato è l'ossidazione elettrolitica con anodi in platino, palladio o oro.
terzo: NaClO4 non lo riesci a separare bene da NaCl e in minestrone non è molto utile...
Comunque ottieni una massa che contiene un sacco di NaCl e poco NaClO4, in poche parole, una roba inutile che ti ha portto via tanti soldi attraverso il gas ussato per concentrare tutta quella candeggina...

Ah beh poi la perla dell'acqua che bolle a 255 gradi mi mancava!
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
(2012-04-10, 12:36)marco the chemistry Ha scritto: è anche ovvio che ottieni un minestrone! sei sei stato deriso e sfottuto un motivo ci sarà...
Primo: KClO4 forse lo riesci a fare nel modo che hai detto, ma devi ricristallizzare il poco solubile KClO4 per separarlo dal KCl
Secondo: il metodo più semplice e che consente di trasformare tutto il clorato in perclorato è l'ossidazione elettrolitica con anodi in platino, palladio o oro.
terzo: NaClO4 non lo riesci a separare bene da NaCl e in minestrone non è molto utile...
Comunque ottieni una massa che contiene un sacco di NaCl e poco NaClO4, in poche parole, una roba inutile che ti ha portto via tanti soldi attraverso il gas ussato per concentrare tutta quella candeggina...

Ah beh poi la perla dell'acqua che bolle a 255 gradi mi mancava!

voelvo trovare il metodo innanzitutto, poi le rese e l' utilità vengono dopo
Cita messaggio
Evitiamo di postare in sintesi delle descrizioni penose e sommarie di esperienze malfatte, GRAZIE.
Dove hai trovato quella temperatura così precisa? Sai vero che non è cosa consigliabile scaldare a secco del clorato a quelle temperature?

EDIT: discussione spostata
Cita messaggio
Si in effetti è tutto fatto ad muzzum.. le reazioni teoriche non sempre indicano la strada giusta! Scaldare il clorato è pericoloso, e inoltre una curiosità la temperatura necessaria l'hai trovata grazie a dati sperimentali dedotti dalla termodinamica, che non sempre ha ragione ma ipotizza solo certe condizione, che a volte nella realtà non possono avvenire o cosa?

"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
(2012-04-10, 13:33)**R@dIo@TtIvO** Ha scritto: Si in effetti è tutto fatto ad muzzum.. le reazioni teoriche non sempre indicano la strada giusta! Scaldare il clorato è pericoloso, e inoltre una curiosità la temperatura necessaria l'hai trovata grazie a dati sperimentali dedotti dalla termodinamica, che non sempre ha ragione ma ipotizza solo certe condizione, che a volte nella realtà non possono avvenire o cosa?

La temperatura di 255° la ho trovata su più di un volume che ho consultato durante le mie ricerche, ed è ottenuta a livello sperimentale con apposito termometro.Ovviamente questa oscilla secondo il grado di purezza: su alcuni testi ho trovato anche oscillazioni che vanno da 5 a 7°.
Cita messaggio
Non trovo il motivo nel tuo sbandierare qui da noi,in modo approssimativo e poco credibile, i tuoi modi per sintetizzare con rese infime del clorato di sodio.
Cita messaggio
Io credo che voleva soltanto riportare l'esito di alcune sue ricerche che come ha detto ha trovato su diversi volumi, quindi che male ha fatto??

ZyClon perchè non ci fornisci i riferimenti di questi volumi in modo che tutti possiamo consultarli ed osservare questo metodo da te illustrato. Il metodo naturalmente è un pò stravagante, riscaldare a secco una soluzione di clorato fino alla temperatura di 255° non mi sembra il massimo anzi, ma se in questi volumi è riportata questa metodica che colpa ha ZyClon???? Lui ha riportato soltanto quello che ha letto...

Ripeto, ZyClon posta i volumi dove hai trovato questa metodica in modo da far felici tutti quanti. Spero che li hai questi volumi e che non hai detto "visti su vari volumi" tanto per dire perchè altrimenti ti sei dato la zappa da solo sui piedi.

Aspetto i riferimenti

Ci si legge

Chemistry4888
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)