Redox , problema con degli esercizi
ciao a tutti , ho un problema con delle redox vi prego aiutatemi
a.Scrivere e bilanciare la reazione tra mercurio e acido nitrico.
b.ossido di cromo (III) + carbonato di sodio + nitrato di potassio cromato di sodio + diossido di carbonio + nitrito di potassio
in questa a fine bilanciamento trovo 4H+ che non so come tradurre in forma molecolare
in generale vorrei spiegato come faccio a passare dalla forma ionica alla forma molecolare
grazieee :-)
Cita messaggio
Sistema quel titolo, via il maiuscolo (equivale ad urlare) e quell'"aiuto", leggiti il regolamento, please.
Cita messaggio
(2016-06-11, 18:11)Beefcotto87 Ha scritto: Sistema quel titolo, via il maiuscolo (equivale ad urlare) e quell'"aiuto", leggiti il regolamento, please.

Non avevo letto il regolamento . Ho modificato il titolo , comunque cerco qualcuno che mi possa dare una mano con il problema , non solo per l'impostazione di un titolo
Cita messaggio
Allora...nelle redox prima si scrivono i numeri di ossidazione individuando le specie riducenti e ossidanti. Si dissociano i composti, ad esclusione degli ossidi, anidridi, perossidi. Si scrivono le semireazioni e si bilanciano le cariche e le masse.
Ora provo a farla anche Io e ti faccio sapere meglio.
_________________________________________
When you have excluded the impossible, whatever remains, however improbable, must be the truth.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano RhOBErThO per questo post:
Alis96
La prima redox avviene chiaramente in ambiente acido; in forma molecolare gli 8 H+ necessari vengono forniti in parte da HNO3 e in parte da HCl.

La seconda redox avvine in ambiente basico dovuto all'Na2CO3 presente fra i reagenti; dubito che fra i prodotti ci possa essere CO2, perché questa si sviluppa da Na2CO3 solo in ambiente acido.
Il bilanciamento in forma ionica in ambiente basico è quello che allego; in forma molecolare io non riesco a trasformare la reazione.

   
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Alis96
Scusi, ma nella prima i protoni non Possono provenire dall'acido nitrico? In questo modo due moli vanno a ridursi e le restanti sei vanno a formare il nitrato mercurico.
3Hg+8HNO3--> 3Hg(NO3)2+2NO+4H2O
_________________________________________
When you have excluded the impossible, whatever remains, however improbable, must be the truth.
Cita messaggio
(2016-06-11, 22:29)LuiCap Ha scritto: La prima redox avviene chiaramente in ambiente acido; in forma molecolare gli 8 H+ necessari vengono forniti in parte da HNO3 e in parte da HCl.

La seconda redox avvine in ambiente basico dovuto all'Na2CO3 presente fra i reagenti; dubito che fra i prodotti ci possa essere CO2, perché questa si sviluppa da Na2CO3 solo in ambiente acido.
Il bilanciamento in forma ionica in ambiente basico è quello che allego; in forma molecolare io non riesco a trasformare la reazione.

ciao , intanto grazie sei stata davvero gentile .. il mio problema è che la redox (a) mi risulta come te , ma nell'esericizio svolto dato dal professore risulta
 3Hg + 8HNO3 -> 3Hg(NO3)3 + 2NO +4H20
A me risultava tutta bilanciata eccetto per le moli di HNO3
 per quanto riguarda la redox (b) è sempre un testo dato in un esame dal prof
grazie ancora la disponibilità

(2016-06-11, 22:45)RhOBErThO Ha scritto: Scusi, ma nella prima i protoni non Possono provenire dall'acido nitrico? In questo modo due moli vanno a ridursi e le restanti sei vanno a formare il nitrato mercurico.
3Hg+8HNO3--> 3Hg(NO3)2+2NO+4H2O

Ciao , la redox ti risulta bilanciata come nell'esercizio del mio professore, potresti spiegarmi il ragionamento ? grazie mille
Cita messaggio
Certo...semplicemente le otto moli di H+ provengono dall' acido nitrico unica fonte di protoni della reazione. Quindi abbiamo sempre otto moli di azoto delle quali solo due andranno a ridursi in NO, le restanti sei andranno a formare il sale. Spero di non essere stato confusionario.
_________________________________________
When you have excluded the impossible, whatever remains, however improbable, must be the truth.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano RhOBErThO per questo post:
Alis96
Sono due reazioni diverse ;-)

Io ho utilizzato l'ossidazione dell'Hg da n° di ox 0 a n° di ox +1, il cui ione è dimero e si scrive Hg2(2+).
Tu hai utilizzato l'ossidazione dell'Hg da n° di ox 0 a n° di ox +2, il cui ione è Hg(2+).

In condizioni standard, è maggiormente favorita la reazione che ho scritto io perché il deltaE° è 0,17 V, mentre per quella che hai scritto tu il deltaE° è 0,11 V.
Sulla carta sono giuste entrambe!!!

   
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
RhOBErThO, Alis96
(2016-06-11, 23:04)RhOBErThO Ha scritto: Certo...semplicemente le otto moli di H+ provengono dall' acido nitrico unica fonte di protoni della reazione. Quindi abbiamo sempre otto moli di azoto delle quali solo due andranno a ridursi in NO, le restanti sei andranno a formare il sale. Spero di non essere stato confusionario.

ok .. grazie mille sei stato gentilissimo :-)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Alis96 per questo post:
RhOBErThO




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)