Riconosciemnto minerale
(2021-01-10, 17:03)fosgene Ha scritto: Per ossidare l' alcol serve l'ambiente acido, inoltre dovresti scaldare un po...
Appena ho tempo (domani) ti posto un saggio qualitativo per il riconoscimento del cromo esavalente che è davvero carino (ma ti serve l' etere etilico).
Il saggio che ti dicevo ieri si chiama Saggio di Barresville.
Praticamente consiste nell' aggiungere alcune gocce di H2O2 ad una soluzione acida (per acido solforico, pH 2-3) contenente Cr (VI) in presenza di etere. Subito dopo l' aggiunta di perossido di idrogeno la soluzione va agitata vigorosamente. Se lo strato superiore di etere etilico si colora di blu scuro allora nel tuo campione è presente cromo esavelente.
Credo che in questo caso anche il THF vada bene.

Il colore blu è dato da un perossido contenente Cr(V), poco stabile.

È una prova molto bellina che ho anche eseguito in università al secondo anno.

Qui qualche riferimento bibliografico, da un vecchio libro degli anni 80'.

https://drive.google.com/file/d/1BAqCyt5...p=drivesdk
COCl2
[tossico]
R: 26-34

La chimica organica e' la chimica dei composti del carbonio. La biochimica e' lo studio dei composti del carbonio che strisciano. (Mike Adams)
Cita messaggio
(2021-01-10, 14:42)Fenolo Ha scritto: Per natale, ho ricevuto in regalo da alcuni parenti lontani una scatola in cui all'interno erano presenti alcuni minerali provenienti dal Vesuvio, ma nessuno aveva il nome di riconoscimento.
Tra questi era presente un minerale di colore rosso acceso, e quindi, non sapendo cosa fosse ho deciso di provare a fare qualche test in provetta.



Come secondo test ho preso un altro cristallo e l'ho inserito in una soluzione al 50% di acido solforico, il colore della soluzione, dopo poco tempo, diventava verde.



ciao a tutti :-) 

a me risulta strano che per acidificazione con acido solforico si formi cromo trivalente ..... c'è qualcosa che non quadra !

domanda ..... l'acido solforico che utilizzi è " puro per analisi " ...oppure no ?
 la musica, con i suoi suoni ,riesce ad aprire quella parte del nostro cervello dove sono rinchiusi i nostri ricordi.
"Francy De Pa"
Cita messaggio
(2021-01-11, 20:03)Mr.Hyde Ha scritto: ciao a tutti :-) 

a me risulta strano che per acidificazione con acido solforico si formi cromo trivalente ..... c'è qualcosa che non quadra !

domanda ..... l'acido solforico che utilizzi è " puro per analisi " ...oppure no ?

Io avevo ipotizzato a una contaminazione con Fe(II), se osservi la foto della provetta in cui è stata aggiunta l' NaOH si può ben osservare un piccolo deposito marroncino che sembra proprio Fe(OH)3. Quindi anche in questo caso potrebbe prima essersi formato Fe(OH)2 che però è stato subito ossidato dal cromato in soluzione.
COCl2
[tossico]
R: 26-34

La chimica organica e' la chimica dei composti del carbonio. La biochimica e' lo studio dei composti del carbonio che strisciano. (Mike Adams)
Cita messaggio
Il composto azzurro che si forma è talmente instabile da risultare esplosivo quando puro. Martyn Poliakoff ne aveva parlato qualche anno fa in un video, raccontando anche una storia interessante! Ecco il video https://youtu.be/MjDgXQb4_DU
Cordiali saluti,
Edoardo 


"Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e sulla prima ho dei dubbi"  (A.Einstein)
Cita messaggio
(2021-01-11, 19:48)fosgene Ha scritto: Il saggio che ti dicevo ieri si chiama Saggio di Barresville.
Praticamente consiste nell' aggiungere alcune gocce di H2O2 ad una soluzione acida (per acido solforico, pH 2-3) contenente Cr (VI) in presenza di etere. Subito dopo l' aggiunta di perossido di idrogeno la soluzione va agitata vigorosamente. Se lo strato superiore di etere etilico si colora di blu scuro allora nel tuo campione è presente cromo esavelente.
Credo che in questo caso anche il THF vada bene.

Il colore blu è dato da un perossido contenente Cr(V), poco stabile.

È una prova molto bellina che ho anche eseguito in università al secondo anno.

Qui qualche riferimento bibliografico, da un vecchio libro degli anni 80'.

https://drive.google.com/file/d/1BAqCyt5...p=drivesdk

Ah ok. Capito cosa intendevi.
Ma eviterei di suggerire un test così pericoloso a persone che non hanno magari tanta esperienza di laboratorio.
Si produce un intermedio instabile che potrebbe risultare esplosivo.
Come detto sopra, ne parlava anche Martyn Poliakoff in un suo video. Ricordo anche io.
Sicuramente l'effetto visivo è figo.
La chimica è una cosa che serve a tutto. Serve a coltivarsi, serve a crescere, serve a inserirsi in qualche modo nelle cose concrete.
Cita messaggio
(2021-01-11, 21:48)Geber Ha scritto: Ma eviterei di suggerire un test così pericoloso a persone che non hanno magari tanta esperienza di laboratorio.
Si produce un intermedio instabile che potrebbe risultare esplosivo.

Si però è esplosivo se si isola il composto dalla fase organica e lo si ottiene in forma pura e finchè rimane in soluzione non succede nulla, al massimo c'è un po di effervescenza dovuta all' ossigeno(come nel video).
Considera che è un'esperienza che nella mia università si fa al secondo anno della triennale.
COCl2
[tossico]
R: 26-34

La chimica organica e' la chimica dei composti del carbonio. La biochimica e' lo studio dei composti del carbonio che strisciano. (Mike Adams)
Cita messaggio
(2021-01-11, 20:25)fosgene Ha scritto: Io avevo ipotizzato a una contaminazione con Fe(II), se osservi la foto della provetta in cui è stata aggiunta l' NaOH si può ben osservare un piccolo deposito marroncino che sembra proprio Fe(OH)3. Quindi anche in questo caso potrebbe prima essersi formato Fe(OH)2 che però è stato subito ossidato dal cromato in soluzione.

ciao  fosgene

Lo escludo , e ripeto ..... non mi quadra .....

e per non saper ne leggere ne scrivere ho fatto una simulazione in lab.

in una provetta ho inserito 0,125 g di K2Cr2O7 anidro

+ 0,068 g di FeCl2 x 4H2O

nella provetta ho inserito circa 6 ml di H2SO4 al 50% m/m 

agitato per circa 40 min a temperatura di circa 20° C 

(tutti i reagenti utilizzati sono RPE-ACS) 

risultato .... visibile in foto 


   
 la musica, con i suoi suoni ,riesce ad aprire quella parte del nostro cervello dove sono rinchiusi i nostri ricordi.
"Francy De Pa"
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mr.Hyde per questo post:
Fenolo
(2021-01-11, 22:25)fosgene Ha scritto: Si però è esplosivo se si isola il composto dalla fase organica e lo si ottiene in forma pura e finchè rimane in soluzione non succede nulla, al massimo c'è un po di effervescenza dovuta all' ossigeno(come nel video).
Considera che è un'esperienza che nella mia università si fa al secondo anno della triennale.

Appunto, la fai in un laboratorio universitario sotto controllo di personale esperto.
Lasciare stare che sia pericoloso se isolato ma anche le soluzioni in etere non sono da meno.
Poi oh se vuol farlo, lo fa senza ascoltare né me né te.
Io, visto che mi sono sempre occupato di sicurezza, avverto e insegno questo ai miei studenti.
La chimica è una cosa che serve a tutto. Serve a coltivarsi, serve a crescere, serve a inserirsi in qualche modo nelle cose concrete.
Cita messaggio
(2021-01-12, 08:44)Mr.Hyde Ha scritto: ciao  fosgene

Lo escludo , e ripeto ..... non mi quadra .....

e per non saper ne leggere ne scrivere ho fatto una simulazione in lab.

in una provetta ho inserito 0,125 g di K2Cr2O7 anidro

+ 0,068 g di FeCl2 x 4H2O

nella provetta ho inserito circa 6 ml di H2SO4 al 50% m/m 

agitato per circa 40 min a temperatura di circa 20° C 

(tutti i reagenti utilizzati sono RPE-ACS) 

risultato .... visibile in foto 
Il fatto è che molto probabilmente ci sono molte impurezze nel mio campione e non solo quelle di ferro, e inoltre ho usato un acido solforico non di grado analitico (che mi dovrei prendere)...

(2021-01-12, 09:18)Geber Ha scritto: Appunto, la fai in un laboratorio universitario sotto controllo di personale esperto.
Lasciare stare che sia pericoloso se isolato ma anche le soluzioni in etere non sono da meno.
Poi oh se vuol farlo, lo fa senza ascoltare né me né te.
Io, visto che mi sono sempre occupato di sicurezza, avverto e insegno questo ai miei studenti.

Preferirei non farlo semplicemente perchè è un rischio inutile... E' molto probabile che sia bicromato di potassio e quindi non mi serve un altro test...
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Fenolo per questo post:
fosgene
Citazione:scritto da Fenolo

Il fatto è che molto probabilmente ci sono molte impurezze nel mio campione e non solo quelle di ferro, e inoltre ho usato un acido solforico non di grado analitico (che mi dovrei prendere)...


ciao Fenolo 

ecco perchè ti avevo chiesto se i reagenti erano puri per analisi chimica 

p.s.

il minimo indispensabile per eseguire una analisi chimica , sia di tipo qualitativo che di tipo quantitativo ..... implica  l'utilizzo di reagenti di grado analitico . Altrimenti le analisi sono falsate .

cordialmente

Francy
 la musica, con i suoi suoni ,riesce ad aprire quella parte del nostro cervello dove sono rinchiusi i nostri ricordi.
"Francy De Pa"
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mr.Hyde per questo post:
Fenolo, Roberto




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)