Riduzione / ossidazione dei derivati degli acidi carbossilici
Buonasera forum , in anticipo chiedo scusa per la richiesta ma non so dove altro attingere per trovare risorse a riguardo . Non capisco come siano i meccanismi delle reazioni , il mio libro mi da direttamente il prodotto . Di seguito le reazioni : [Immagine: 28am90i.jpg]
Vi ringrazio anticipatamente di vero cuore per la disponibilità !!! 
Cita messaggio
Nel caso del nitrobenzene è una riduzione in fase eterogenea in cui il palladio finemente suddiviso viene aggiunto al reagente. La superficie del palladio è enorme quindi è in grado di coordinare la molecola di idrogeno, formando sulla superficie dei legami Pd-H. Quando la molecola si avvicina alla superficie del palladio avviene la riduzione. Il palladio dona atomi di idrogeno riducendo il nitrobenzene ad anilina, un po' come avviene nel caso di un alchene... Basta che guardi quel meccanismo ed è molto simile. Meccanicisticamente le cose sono un po' diverse ma il succo è quello.

Mi pare strano che sul tuo libro di testo non ci siano queste cose, ora che guardo meglio.
L'ossidazione con Cr(VI) ci deve essere per forza. L'acido cromico, che per inciso NON esiste ma si forma in situ, c'è ovunque. Idem quella con sali di manganese(IV) o manganese(VII).
Riguardati sul libro il capitolo dell'ossidazione di alcoli.
Potresti capire l'ossidazione in posizione benzilica ma anche quella viene trattata sui libri bene.
Se dopo aver guardato non hai capito qualcosa ne riparliamo.
Ma a lezione che cazzo vi insegnano? *help*
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
Ho controllato dal libro ma trovo solo i prodotti senza meccanismi ... mi puoi aiutare cortesemente ? Grazie mille in anticipo
Cita messaggio
Non ho tempo di mettermi a disegnare meccanismi che si trovano su qualsiasi libro di testo di organica.
Ed è impossibile non ci siano. Ho insegnato anche all'università quando il mio capo era occupato o in giro per il mondo.
Sono un chimico organico quindi so di che parlo. Se puoi cerca il Clayden e lì trovi tutto...

Come detto sopra nel caso del nitro ad ammina il meccanismo è quello. Adsorbimento dell'idrogeno sulla superficie del catalizzatore, formazione di un legame Pd-H, avvicinamento del doppio legame N+(O-)=O alla superficie attivata del catalizzatore e riduzione, riduzione che avviene con delle serie di SET (Single Electron Transfer). Ovviamente non si passa direttamente da nitro ad ammino ma si formano dei composti intermedi transienti (nitroso, idrossiammina, ione nitrenio).

http://www.ch.ic.ac.uk/widdowson/teach_f...n/DW23.gif

La seconda reazione è totalmente sbagliata. Come hai inserito un C in più usando un ossidante? Non si può. L'unico modo sarebbe stato ossidare prima l'alcole benzilico a benzaldeide e POI aggiungere un Grignard, CH3MgX *Si guarda intorno* comunque l'ossidazione con MnO2 avviene in modo simile a quella con KMnO4.

Ora volo a nanna. Domani se ho tempo ti metto qualche pagina del Clayden.
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)