Risultati inspiegabili?
Ciao a tutti, sono un nuovo utente del forum, nonché studente del 4^anno di liceo appassionato di chimica.
Poco tempo fa ho aperto una pila tipo C (quelle tozze, per intenderci) a secco, dalla quale ho ottenuto la polvere nera in mezzo (miscuglio di MnO2, polvere di carbonio e elettroliti); attraverso lavaggi con acqua ho rimosso gli elettroliti presenti. Successivamente, alla polvere rimanente lasciata asciugare (MnO2 e C, piuttosto puri direi) ho aggiunto un eccesso di HCl 30%, col tentativo di ottenere MnCl2. La reazione sembrava procedere come aspettato, quindi con rilascio di gas cloro (MnO2 + HCl --> MnCl2 + Cl2 + H2O,da bilanciare. Inoltre ricordo la presenza di polvere di carbonio); dopo un primo filtraggio però la soluzione (piuttosto diluita) ottenuta ha un colorito giallo-verde, contrariamente al colorito rosa tipico del MnCl2 che mi aspettavo. 
Qualcuno più esperto di me saprebbe spiegarmi cosa potrebbe essere andato storto??
Cita messaggio
A mio parere è solo un'impurezza di ferro frequentemente presente nel miscuglio C/MnO2
Cordiali saluti,
Edoardo 


"Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e sulla prima ho dei dubbi"  (A.Einstein)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano EdoB per questo post:
Kyrie
Solitamente quella pasta contiene anche ferro ed altre schifezze. Oppure potrebbe essere rimasto in soluzione un po' di cloro.
Le soluzioni di Mn2+ sono solitamente incolori, il sale solido è rosa chiaro.
Se fossi in te per vedere se è presente del ferro prenderei qualche ml della soluzione, neutralizzerei con un po' di Na2CO3 in modo da eliminare tutto l'acido cloridrico non reagito (non eccedere, se no precipita il carbonato basico di manganese e quello di ferro) aggiungerei qualche goccia di H2O2 ed infine un un po' di ferrOcianuro potassico (o KSCN).
PS: c'è la sezione apposita per le presentazioni.
"Il problema se nell'universo esista vita intelligente dipende, in ultima analisi, da quanto intelligente sia tale vita".
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Matteo2000 per questo post:
Kyrie
Innanzitutto ringrazio entrambi.
Secondo voi, se quindi metto a scaldare la soluzione al fine di fare evaporare l'acqua, riuscirei ad ottenere cristalli rosa di MnCl2??
Cita messaggio
Il colore potrebbe essere causato da impurità di ferro e/o rame.
Provi a ripetere il tutto lavando  però la polvere nera con acqua bollente per due volte in successione.
Dopo il consueto attacco con HCl in eccesso a caldo si filtra. Il ferro lo si elimina mediante estrazione con etere etilico o simili (MIBK). Il rame lo si elimina mediante precipitazione del Mn in ambiente alcalino ammoniacale (il Cu rimane in soluzione). A questo punto dovrebbe essere rimasto solo il Mn in soluzione. La soluzione cloridrica è poi fatta lentamente evaporare fino a secco. Il cloruro di Mn  è  molto solubile in acqua e cristallizza con  difficoltà. 

Saluti Mario

Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mario per questo post:
quimico




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)