Rumore Termico
Salve a tutti :-) , ho un dubbio riguardo alla generazione del rumore termico dovuto al moto caotico degli elettroni a causa della temperatura.
Quello che vorrei sapere è se tale movimento e dovuto al fatto che il calore cede energia agli elettroni così che siano in grado di muoversi(se fanno parte di atomi di materiali conduttori) e "scappare" dalla banda di valenza a quella di conduzione. Tale dubbio mi è sorto in quanto ho letto che se ci trovassimo alla temperatura dello zero assoluto gli elettroni sarebbero fermi e quindi non si genererebbe rumore termico.
Cita messaggio
Ogni volta che si fornisce energia alla materia ,in un sistema considerato dissipativo a T diversa da 0 °K, gli elettroni entrano nello stato eccitato per poi tornare nuovamente nella condizione di minor energia ( moto ) .
Detto ciò, per esemplificare quello che è il rumore termico, se si prende una resistenza comune ,non inserita in alcun circuito, al variare della temperatura si osserveranno ai capi di detta resistenza una tensione e una corrente continua ( seppur piccolissime, nell'ordine del 10e-23 in quanto direttamente proporzionale alla costante di Boltzmann,alla temperatura e al range di frequenza di osservazione )
La presenza misurabile e rappresentabile di tale rumore, è da considerarsi come un " valore quadratico medio" , in quanto si entra nel campo della teoria probabilistica , i valori di riferimento di tali misurazioni sono confinati nella distribuzione normale gaussiana .
Per T < 1 °K (circuiti superconduttori immersi o raffreddati in elio liquido), si può parlare invece che di rumore termico ,di effetto Hall quantistico.
comandante diavolo *yuu*
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano comandantediavolo per questo post:
pebi
credo che il discorso non sia applicabile agli elettroni presenti negli orbitali atomici. questi non possono fermarsi, neanche a 0 K, altrimenti cadrebbero sul nucleo  si si
--> Fabio
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)