Sintesi di Piombo Ioduro
Attenzione però, la scheda di sicurezza si riferisce al composto allo stato solido classificato secondo la normativa più recente (Regolamento CLP 1272/2008) e le frasi H e P non dipendono dalla solubilità o meno in acqua.
Vi consiglio di ricercare le schede di sicurezza di ogni composto che maneggiate; i siti che io consulto frequentemente e che riportano le schede di sicurezza più aggiornate sono:

www.carloerbareagents.com

www.sigmaldrich.com
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
(2015-05-26, 19:20)Michele3D Ha scritto: Lo ioduro non è molto pericoloso, se confrontato con il nitrato di piombo che si usa come reagente, poiché esso è relativamente insolubile, quindi crea meno problemi. Sbaglio?

Si, sbagli :-)

Il problema è che esso può essere pericoloso in tanti modi, inalandone le polveri ad esempio oppure se una sua soluzione viene a contatto con la pelle. Inoltre, proprio per il fatto della scarsa solubilità, viene difficilmente lavato via e c'è il rischio di contaminare oggetti anche solo toccandoli con i guanti sporchi.
E' forse più gestibile di altri composti ma resta il fatto che deve essere comunque manipolato con le giuste precauzioni.

Come ha detto Luisa, leggere le schede di sicurezza dei reagenti e dei prodotti, schede facilmente reperibili in rete, è un passo che deve essere sempre fatto prima di intraprendere qualsiasi esperienza, anche la più semplice, perchè aiuta a conoscere il composto con cui si ha a che fare, i rischi ad esso correlati e a stabilire le necessarie azioni preventive.
Nella sicurezza, l'informazione è la prima arma di prevenzione.

Un saluto
Luigi
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano luigi_67 per questo post:
quimico, LuiCap, Michele3D
Certo, il fatto che debba essere manipolato con le dovute precauzioni resta scontato. Guanti e occhiali non devono mai mancare a prescindere. E poi non bisogna usarlo quando c'è vento.
Cita messaggio
Mi sono cimentato anch'io nella sintesi di questo sale, facendo reagire ioduro di potassio e nitrato di piombo secondo la reazione:
2KI+Pb(NO3)2-->PbI2+KNO3
 limitandomi però all'aspetto qualitativo della reazione *Fischietta* .
Dopo aver fatto precipitare tutto lo ioduro di piombo tenendo costantemente la soluzione sotto agitatore, ho scaldato la beuta dove ho fatto avvenire la reazione, fino a completa dissoluzione dello ioduro di piombo evitando di far raggiungere l'ebollizione alla soluzione.
Dopodiché ho versato parte della soluzione in una provetta per vederne meglio i risultati, qualche minuto e i cristalli hanno iniziato a depositarsi.
Questo è il risultato:
   
   




Qui ci sono le immagini nelle loro dimensioni reali e anche un video di 1 minuto(video originale 5 min.)
Video: https://www.dropbox.com/s/55chwu62agya5q...8.mp4?dl=0
Immagini: https://www.dropbox.com/s/genzvfb9bhfb5j...1.png?dl=0
                 https://www.dropbox.com/s/6pfdt3zwpcpucr...2.png?dl=0

P.S.= ho dimenticato di descrivere la filtrazione del precipitato
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano mimante per questo post:
ohilà, luigi_67, LegiiT, Igor




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)